BOLLICINE/BUBBLES
src="http://i56.tinypic.com/4j5g75.jpg" border="0" alt="Image and video hosting by</a><img src="http://i51.tinypic.com/24b0klu.gif" border="0" alt="Image and video hosting by </a>

BOLLICINE/BUBBLES

Image
 
HomesvagoGalleryFAQRegisterLog in
Image and video hosting by TinyPic By Sonia
Image and video hosting by TinyPic By Sonia
Image and video hosting by TinyPic By Sonia
Image and video hosting by TinyPic By Sonia
Image and video hosting by TinyPic By Sonia
Image and video hosting by TinyPic By Sonia
Image and video hosting by TinyPic By Sonia
Image and video hosting by TinyPic By Sonia
Image and video hosting by TinyPicBy Sonia
Image and video hosting by TinyPicBy Sonia
Image and video hosting by TinyPicBy Sonia
Forum
Search
 
 

Display results as :
 
Rechercher Advanced Search
Latest topics
» guadagna on line con clixsense. provare per credere
Fri Sep 25, 2015 6:37 pm by iomy

» Apri il tuo cuore qui/Open your heart here
Fri Sep 04, 2015 7:17 pm by Daniela

» Welcome Markinchicago
Mon Dec 29, 2014 7:10 pm by Candy Candy

» Welcome Maria
Sun Dec 21, 2014 7:49 pm by Candy Candy

» Andrew-Ilaria-Gianluca-Katiennne
Wed Dec 17, 2014 8:32 pm by Candy Candy

» l'angolino di vesuvio
Tue Dec 16, 2014 9:36 pm by Candy Candy

» Perche' il bidet e'utile
Tue Dec 16, 2014 12:01 pm by Candy Candy

» Why in the US need the bidet :)
Tue Dec 16, 2014 11:34 am by Candy Candy

» Mercatini di Natale in Pescara
Tue Dec 16, 2014 5:01 am by Candy Candy

» Chapter 4 Sonia its prisons/ e le sue prigioni
Fri Dec 12, 2014 1:15 pm by Candy Candy

» 14 febbraio 1966
Fri Dec 12, 2014 1:05 pm by Candy Candy

» Che cosa e' l'AMORE/What is the LOVE for Sonia
Fri Dec 12, 2014 12:57 pm by Candy Candy

» Eccomi/Here I am
Fri Dec 12, 2014 12:16 pm by Candy Candy

» my trip /il mio viaggio x California
Wed Dec 10, 2014 6:01 pm by Candy Candy

» POST-IT
Tue Dec 09, 2014 1:04 pm by Candy Candy

February 2017
MonTueWedThuFriSatSun
  12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728     
CalendarCalendar
Forum
CLOCK
scegli la tua stazione
Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic

Share | 
 

 giornalino 02 dicembre 2008

View previous topic View next topic Go down 
AuthorMessage
Admin
Admin
Admin


Numero di messaggi : 1484
Località : Straniera/Stranger
Reputazione : 4
Data d'iscrizione : 2008-05-27

PostSubject: giornalino 02 dicembre 2008   Sat Jan 31, 2009 2:57 am






.

Il Giornalino è una storica rivista italiana e inglese a fumetti, spillata , a periodicità mensile , che contiene delle rubriche di vario genere, pubblicata dal forum bollicinolandia in collaborazione delle bollicine member.
.


  • Le satire di Daniela

  • Speciale Natale

  • Caro Diario parte I

  • Curiosita'

  • ASTROLOGIA sagittario






.

_________________


ADMNISTRATOR OF THI FORUM BOLLICINE/BUBBLES
 Surprised  leo  hup  

Be careful I am not alwayes nice, I love the justice, if you broke it, I broke you  scratch
Stai attento, non sempre sono buono, amo la giustizia, se la rompi, io rompo te.  Twisted Evil


Last edited by Admin on Sat Jan 31, 2009 5:37 am; edited 6 times in total
Back to top Go down
View user profile http://bollicine.my-free-forums.com
Admin
Admin
Admin


Numero di messaggi : 1484
Località : Straniera/Stranger
Reputazione : 4
Data d'iscrizione : 2008-05-27

PostSubject: Re: giornalino 02 dicembre 2008   Sat Jan 31, 2009 3:02 am

servizi-realizzazione e sviluppi di :
daisy70- lillà- Mily62- Daniela- azzurra- BOLLICINA- alfabeto- edy2007- gio69- ireland- iomy renata.l- SOLEN70- MOMI70 vesuvio

_________________


ADMNISTRATOR OF THI FORUM BOLLICINE/BUBBLES
 Surprised  leo  hup  

Be careful I am not alwayes nice, I love the justice, if you broke it, I broke you  scratch
Stai attento, non sempre sono buono, amo la giustizia, se la rompi, io rompo te.  Twisted Evil


Last edited by Admin on Sat Jan 31, 2009 4:56 am; edited 1 time in total
Back to top Go down
View user profile http://bollicine.my-free-forums.com
Admin
Admin
Admin


Numero di messaggi : 1484
Località : Straniera/Stranger
Reputazione : 4
Data d'iscrizione : 2008-05-27

PostSubject: Re: giornalino 02 dicembre 2008   Sat Jan 31, 2009 3:04 am

Che bel FORUM BOLLICINE!!!Tante emoticon, tanti bei colori, quanta armonia, gioia, amicizia...ma è proprio il paese dei BALOCCHI??? oppure è una associazione messa in piedi da una fantomatica banda BASSOTTI???
Prendiamo ad esempio il nick TSUNAMI e solo il nome è tutto un film. Meno male che la sua dolce consorte mossa da pieta' si è trasformata da KATRINA a Miss Lolly....E che dire di di Admin..significa Adamo, il primo uomo sulla terra..si perche' lei deve soddisfare anche il suo lato maschile non è solo BOLLICINA dolce e carina!!!
Ed il sottile gioco dei messaggi??? chi ha piu' messaggi viene promosso con i vari gradi.Tu hai 1500 messaggi, tu hai 1000 messaggi, tu 500, tu 300. tu 100, tu 30 tu 2 e quest'ultimo poveraccio si sente l'ultimo verme che striscia sulla terra....eh si perche' i bollicini da buoni che sono diventano nevrotici e si mettono in competizione tra di loro.Che dire poi di vedere chi c'e' in linea???uno si mette li' buono e tranquillo solo per curiosare e vedere come' l'ambiente...ma viene subito richiamato "VIENI AVANTI CRETINO!!!" tutti al cospetto di ADAMO.
Non parlatemi poi dell'eta' scritta vicino al nome...ma perche' tutti devono sapere che sono gia' in fase di decomposizione??? Crying or Very sad credo che ad una donna possa venir dato di giocare un po' e di concedersi di fare ancora un po' la civetta o no??? Niente, tu sei nonna e nonna resterai....
Adamo, si è americanizzato, l'america perbenista ti bacchettera' se te ne esci con qualche parolaccia, percio' ha ingaggiato Luciano a moderarci i bollenti spiriti e trasformera' i tuoi sproloqui in parole sensa senso...
Ed infine la vice amministratrice RENATA eh si RE-NATA e quindi essendo un RE anche lei ha gli attributi e con la sua linguetta pungente fa scoppiare le povere bollicine Laughing
E noi che BOLLICINI siamo protestiamo protestiamo.....anche se BOLLICINA ci rispondera' che...noi che BOLLICINI siamo ROMPIAMO ROMPIAMO Rolling Eyes Rolling Eyes Rolling Eyes


By Daniela la scrittrice di Bollicinolandia

_________________


ADMNISTRATOR OF THI FORUM BOLLICINE/BUBBLES
 Surprised  leo  hup  

Be careful I am not alwayes nice, I love the justice, if you broke it, I broke you  scratch
Stai attento, non sempre sono buono, amo la giustizia, se la rompi, io rompo te.  Twisted Evil
Back to top Go down
View user profile http://bollicine.my-free-forums.com
Admin
Admin
Admin


Numero di messaggi : 1484
Località : Straniera/Stranger
Reputazione : 4
Data d'iscrizione : 2008-05-27

PostSubject: Re: giornalino 02 dicembre 2008   Sat Jan 31, 2009 3:05 am

I DIECI COMANDAMENTI DI BOLLICINE



1°) NON AVRAI ALTRO FORUM FUORI DA BOLLICINE

2) NON NOMINARE IL NOME DEL MODERATORE INVANO

3) RICORDATI DI POSTARE ALMENO TRE VOLTE AL GIORNO

4) ONORA SONIA I SUOI PARENTI E I SUOI COLLABORATORI

5) NON AMMAZZARE CON BRUTTE PAROLE I COLLEGHI BOLLICINI

6) NON FORNIFICARE VIRTUALMENTE SULLA CHAT

7) NON RUBARE LE IDEE ALLE BOLLICINE

Cool NON DIRE BUGIE ATTE A FARE ORRIBILI SCHERZI...

9) NON DESIDERARE GLI UOMINI O DONNE DEGLI ALTRI BOLLICINI

10) NON DESIDERARE GLI AVATAR D'ALTRI


By Daniela la scrittrice di Bollicinolandia

_________________


ADMNISTRATOR OF THI FORUM BOLLICINE/BUBBLES
 Surprised  leo  hup  

Be careful I am not alwayes nice, I love the justice, if you broke it, I broke you  scratch
Stai attento, non sempre sono buono, amo la giustizia, se la rompi, io rompo te.  Twisted Evil
Back to top Go down
View user profile http://bollicine.my-free-forums.com
Admin
Admin
Admin


Numero di messaggi : 1484
Località : Straniera/Stranger
Reputazione : 4
Data d'iscrizione : 2008-05-27

PostSubject: Re: giornalino 02 dicembre 2008   Sat Jan 31, 2009 3:12 am

La nostra CAPA BOLLA, ci fa filare con dolcezza, ci rassicura con amore, ci coccola con la sceneggiatura, ci da' fiducia e stima...ma attenzione a non farle venire la BURIANA perche' in questo caso tira fuori la sua anima "NAPOLETANA".

La sceneggiata che ti sfodera, i papielli che ti manda..., ti apre sempre la sua porta, ma con lei di avere una famiglia ci si scorda..perche' a furia di starla a sentire e di darsi pena, ci si scorda pure di preparare CENA.
I mariti innamorati stanchi di sentirla nominare, si sono messi persino a sfacchinare...Si, perche' la moglie vuole stare al P.C E SE NON TI VA BENE "E' COSI'..." E allora pur di farla contenta si mettono pure a menare la POLENTA.
Quando la cena è pronta e tutto è in tavola, e la moglie ancora tarda...il marito si rassegna ed ingurgita da solo la sua CENA.
Ma lei pur ti scrivere POST, si mangia anche un TOAST.....
A questo punto...ODDIO CHE GLI PIGLIA??????????? Ecco l'ennesimo OMICIDIO IN FAMIGLIA!!
Ma è giusto morir ammazzati da un marito inferocito e tutto per un "SITO???"
Per la CAPATOSTA, si spara, oddio finiremo tutte in una BARA????????????????????????????!!!!!!
pig taurus gemini


By Daniela la scrittrice di Bollicinolandia

_________________


ADMNISTRATOR OF THI FORUM BOLLICINE/BUBBLES
 Surprised  leo  hup  

Be careful I am not alwayes nice, I love the justice, if you broke it, I broke you  scratch
Stai attento, non sempre sono buono, amo la giustizia, se la rompi, io rompo te.  Twisted Evil
Back to top Go down
View user profile http://bollicine.my-free-forums.com
Admin
Admin
Admin


Numero di messaggi : 1484
Località : Straniera/Stranger
Reputazione : 4
Data d'iscrizione : 2008-05-27

PostSubject: Re: giornalino 02 dicembre 2008   Sat Jan 31, 2009 3:13 am

E' inutile bussare qui' non ti aprira' nessunoooo, ci siamo chiusi dentro il FORUM con il suo casinooooo, un nick falso e poiii un IP cambiato e vaiiii....solo noi e non voi..

E' inutile insistere Bollicinolandia non aprira' a nessuno, se insistete butteremo il P.C. giu' dal quarto pianoooo, non è importante sapete, pensare troppo a noi, noi stiamo insieme qui' e voi ma chi siete???
Solii il forum come un vestitoooo, soliii pensando a produrre idee.., soliii le menti che frullano in capo, soliii ma stretti un po' di piu' produrremo sempre piu'....
Il mondo dietro il P.C. sembra un film senza sonoroooe la vostra insistenza rende tutto molto ORROR... su belli quando volete, bambini ma uomini quando poi???? Non ci deludete mai è cosi' che ci andate...
Soliii lasciando il P.C.accesooo, solii ma guarda nel cuore chi c'e' solo noi e non voi....
Soliii col tempo che si è fermatooo, pero' finalmente noi solo noii... pig pig


By Daniela la scrittrice di Bollicinolandia

_________________


ADMNISTRATOR OF THI FORUM BOLLICINE/BUBBLES
 Surprised  leo  hup  

Be careful I am not alwayes nice, I love the justice, if you broke it, I broke you  scratch
Stai attento, non sempre sono buono, amo la giustizia, se la rompi, io rompo te.  Twisted Evil
Back to top Go down
View user profile http://bollicine.my-free-forums.com
Admin
Admin
Admin


Numero di messaggi : 1484
Località : Straniera/Stranger
Reputazione : 4
Data d'iscrizione : 2008-05-27

PostSubject: Re: giornalino 02 dicembre 2008   Sat Jan 31, 2009 3:14 am

sonia sonietta, se ne va nel giardino di edy a brucare l'erbetta...poi svolta a destra per andare nella sua casetta, e dopo aver papiellato alla grande..svolta a sinistra per andare da "chi trova un'amica", quatta quatta svolazza verso il vialetto per andare nel blog di alfabeto.....poi si dice ma perche non andare a valle??? perche' ha tutti gli altri post da controllare. sonia bella ma perche' non entri piu' nel blog di daniela????non mi dai spago perche' devi occuparti di svago???????????ti prego non mi snobbare altrimenti ti potrei anche bannare Laughing

By Daniela la scrittrice di Bollicinolandia

_________________


ADMNISTRATOR OF THI FORUM BOLLICINE/BUBBLES
 Surprised  leo  hup  

Be careful I am not alwayes nice, I love the justice, if you broke it, I broke you  scratch
Stai attento, non sempre sono buono, amo la giustizia, se la rompi, io rompo te.  Twisted Evil
Back to top Go down
View user profile http://bollicine.my-free-forums.com
Admin
Admin
Admin


Numero di messaggi : 1484
Località : Straniera/Stranger
Reputazione : 4
Data d'iscrizione : 2008-05-27

PostSubject: Re: giornalino 02 dicembre 2008   Sat Jan 31, 2009 3:18 am






Il Natale è la festività cristiana che celebra la nascita di Gesù, figlio della Vergine Maria concepito divinamente. Cade il 25 dicembre (il 7 gennaio nelle Chiese orientali, per lo slittamento del calendario giuliano).

Il termine italiano Natale deriva dal latino Natalis che significa "natalizio, relativo alla nascita".

Nel calendario romano il termine Natalis veniva impiegato per molte festività, come il Natalis Romae (21 aprile) che commemorava la nascita dell'Urbe, e il Dies Natalis Solis Invicti la festa dedicata alla nascita del Sole (Mitra), anch'essa il 25 dicembre, introdotta da Aureliano nel 273 d.C., soppiantata progressivamente durante il III secolo[1] dalla ricorrenza cristiana. Il Natale è anche chiamato Natale di Gesù o Natività del Signore e preceduto talvolta dall'aggettivo santissimo (talvolta abbreviato in Ss.).

Secondo il calendario liturgico cristiano è una solennità di livello pari all'Epifania, Ascensione e Pentecoste ed inferiore alla Pasqua (la festività più importante in assoluto) e certamente la più popolarmente sentita, soprattutto a partire dagli ultimi due secoli, da quando cioè è diventata la festa in cui ci si scambia i regali e più si sta insieme in famiglia.


[center]


Il significato cristiano del Natale  
Il Natale, pur non essendo la principale festa cristiana in quanto essa è la Pasqua, è pur sempre quella più sentita a livello familiare e popolare e rappresenta la consapevolezza di essere chiamati a riconoscere nel Bambino di Betlemme il Figlio di Dio. Sul Natale in quanto Festa cristiana, sulle manifestazioni liturgiche, sulle tradizioni delle comunità cristiane e sulle ricorrenze , riti ed abitudini di tutto il mondo sono state scritte decine e decine di poesie, racconti , canti popolari , filastrocche, ninna nanne e molto altro.




La nascita di Gesù  
Presepe, in ricordo della nascita di Gesù. Per approfondire, vedi la voce Nascita di Gesù.

La festa del Natale è la celebrazione della nascita di Gesù. Secondo il Vangelo di Luca, egli nacque da Maria a Betlemme, dove lei e suo marito Giuseppe si recarono per partecipare al censimento della popolazione organizzato dai Romani.

Per i suoi discepoli la nascita o natività di Cristo è stata preceduta da diverse profezie secondo cui il messia sarebbe nato dalla casa di Davide per redimere il mondo dal peccato.



Liturgia cristiana  
Nella Chiesa latina il giorno di Natale è caratterizzato da quattro messe: la vespertina della vigilia, ad noctem (cioè la messa di mezzanotte), in aurora, in die (nel giorno).

Come tutte le solennità, ha una durata maggiore rispetto agli altri giorni del calendario liturgico, infatti, le solennità si fanno iniziare ai vespri del giorno prima - se esso non ha la precedenza stabilita dalle apposite norme - facendo così saltare i vespri propri del giorno precedente.

Il tempo liturgico del Natale si conta a partire dai primi vespri del 24 dicembre, per terminare con la domenica del Battesimo di Gesù, mentre il periodo precedente al Natale comprende le quattro settimane d'Avvento.

.



]

La data di nascita di Gesù
Per approfondire, vedi la voce Data di nascita di Gesù.

La data di nascita di Gesù non è riportata nei Vangeli. Fin dai primi secoli i cristiani svilupparono diverse tradizioni, basate su ragionamenti teologici, che fissavano il giorno della nascita del Signore in date diverse, tanto che Clemente Alessandrino (+ c. 215) annotava in un suo scritto: "non si contentano di sapere in che anno è nato il Signore, ma con curiosità troppo spinta vanno a cercarne anche il giorno" (Stromata, I,21,146.)

La prima testimonianza della data del 25 dicembre per il natale di Gesù si ritrova in uno scritto di S. Ippolito (+235), il "Commentario su Daniele", ossia diversi decenni prima che l'imperatore Aureliano, nel 274, istituisse la festa pagana del Sole Invitto.

Secondo gli studi più recenti, a partire da quelli di Thomas Talley sul Natale e sulla diffusione del culto del Dies natalis solis invicti, l'ipotesi che la festa liturgica del Natale sia sorta per sostituire la festa pagana si è ridimensionata a favore di una origine autonoma avvenuta all'interno delle comunità cristiane dell'africa donatista .




Ipotesi sull'origine della data del Natale  
Sul fatto che il Natale venga festeggiato il 25 dicembre vi sono diverse ipotesi che possono essere raggruppate in due categorie: la prima che la data sia stata scelta in base a considerazioni simboliche interne al Cristianesimo, la seconda che sia derivata dall'influsso di festività celebrate in altre religioni praticate contemporaneamente al Cristianesimo di allora. Le due categorie di ipotesi possono coesistere.

Questo primo gruppo di ipotesi spiega la data del 25 dicembre come "interna" al Cristianesimo, senza apporti da altre religioni, derivante da ipotesi cristiane sulla data di nascita di Gesù.

Un'ipotesi afferma che la data del Natale si fonda sulla data della morte di Gesù o Venerdì Santo. Dato che la data esatta della morte di Gesù nei Vangeli non è specificata, i primi Cristiani hanno pensato di circoscriverla tra il 25 marzo e il 6 aprile. Poi per calcolare la data di nascita di Gesù, hanno seguito l'antica idea che i profeti del Vecchio Testamento morirono ad una "era integrale", corrispondente all'anniversario della loro nascita. Secondo questa ipotesi Gesù morì nell'anniversario della sua Incarnazione o concezione, così la sua data di nascita avrebbe dovuto cadere nove mesi dopo la data del Venerdì Santo, il 25 dicembre o 6 gennaio.[senza fonte]
Un'altra ipotesi, invece, vede la data del Natale come conseguenza di quella dell'Annunciazione, il 25 marzo. Si riteneva infatti che l'equinozio di primavera, giorno perfetto in quanto equilibrato fra notte e giorno, fosse il più adatto per il concepimento del redentore. Da qui la data del Natale, nove mesi dopo.[senza fonte]
Il sorgere del sole e la luce sono simboli usati nel Cristianesimo e nella Bibbia. Ad esempio nel vangelo di Luca, Zaccaria, il padre di Giovanni Battista, descrive la futura nascita di Cristo, come "verrà a visitarci dall'alto un sole che sorge". Il Natale, nel periodo dell'anno in cui il giorno comincia ad allungarsi, potrebbe essere legato a questo simbolismo.

Un'ipotesi piuttosto recente asserisce che la data del Natale corrisponda, entro certi limiti, alla vera data di nascita di Gesù. Si tratta di un'ipotesi basata sull'analisi dei testi presenti nella biblioteca essena di Qumran e su alcune informazioni fornite dal Vangelo secondo Luca. Secondo Luca, San Giovanni Battista fu concepito sei mesi prima di Gesù (e quindici mesi prima del Natale), e l'annuncio del suo concepimento fu dato al padre San Zaccaria mentre questi officiava il culto nel Tempio di Gerusalemme. Dai rotoli di Qumran si è potuto ricostruire il calendario dei turni che le vari classi sacerdotali seguivano per tali offici, ed è stato possibile stabilire che il turno della classe di Abia (a cui apparteneva Zaccaria) cadeva due volte l'anno. Uno dei due turni corrispondeva all'ultima settimana di settembre, ossia proprio quindici mesi prima della settimana del Natale[33].
Il secondo gruppo di ipotesi spiega la data del 25 dicembre come "esterna" al Cristianesimo, come un tentativo di assorbimento di culti precedenti al Cristianesimo con la sovrapposizione di festività cristiane a feste di altre religioni antiche.

C'è chi afferma che la nascita del Cristo derivi dalla tradizione e dalla festa ebraica della luce, la Hanukkah, che cade il venticinquesimo giorno di Kislev e all'inizio del Tevet. Il mese di Kislev è comunemente accettato come coincidente con dicembre. Sotto l'antico Calendario Giuliano, per scelta popolare, la nascita di Cristo venne fissata al 5 a.C., il venticinquesimo giorno di Kislev. In questo senso il Cristianesimo avrebbe ripetuto quanto già fatto per le principali festività cristiane come Pasqua o Pentecoste, che sono derivate dalle corrispondenti festività ebraiche.[senza



Il Natale oggi

Oggi il Natale da molti non è festeggiato più in modo semplice, ma si usa fare grandi festeggiamenti. Le case sono addobbate soprattutto con l'albero, spesso artificiale, che viene abbellito con palline variopinte e con luci sfavillanti. Le vetrine dei negozi risplendono di molte luci e di fili argentati e dorati. Le strade principali sono abbellite da numerose luminarie a forma di: stelle comete, fiocchi, campane, stelle. La sera di Natale le famiglie si riuniscono e fanno una grande cena A Natale si usa anche fare regali.





by lilla

_________________


ADMNISTRATOR OF THI FORUM BOLLICINE/BUBBLES
 Surprised  leo  hup  

Be careful I am not alwayes nice, I love the justice, if you broke it, I broke you  scratch
Stai attento, non sempre sono buono, amo la giustizia, se la rompi, io rompo te.  Twisted Evil


Last edited by Admin on Thu Nov 12, 2015 7:42 pm; edited 1 time in total
Back to top Go down
View user profile http://bollicine.my-free-forums.com
Admin
Admin
Admin


Numero di messaggi : 1484
Località : Straniera/Stranger
Reputazione : 4
Data d'iscrizione : 2008-05-27

PostSubject: Re: giornalino 02 dicembre 2008   Sat Jan 31, 2009 3:19 am



LETTERA A BABBO NATALE




Nel paese, l' ufficio postale, tre gradini, una panca.
A terra, una busta, sgualcita, pestata, bagnata.
Un bambino si china, l'afferra e, curioso, la apre e poi legge:
" Caro Babbo Natale, io lo so che son già'cresciutella ed indosso ho il grembiule dei piatti, ma pensavo di chiederti un dono, un dono soltanto che ho meritato, alla fine di un giorno passato tra pentole, stracci e ginocchia sbucciate. Ti prego, è una cosa da poco,
ma stanotte, provando a dormire, vorrei ancora indietro tornare sognare sì, sognare, la casa di quando, bambina, mangiavo la neve leggera, condita con mele e limone ed il pane con panna di latte, ancor caldo di stalla; vorrei riveder il mio nonno, con l'abito 'buono' da festa ed il grande orologio a catena, che magiche note emanava; vorrei la mia mamma, serena, ma a volte con occhi velati di pianto, che presto celava se io, nella camera, entravo; e gli amici, compagni di burle bislacche, di sassi tirati ai lampioni,di calci sferrati ai portoni, le fughe, i dispetti, le eterne promesse di sempre, con dita incrociate.'lo giuro'; ripenso alle sere di veglia, fra intrecci di paglia e di sogni, illusioni perdute, bruciate col legno nel fuoco e alla gioia del vivere insieme la vita, i racconti paurosi, le streghe, gli amori già nati, gli amori finiti, le dolci castagne rubate; rivedo il micetto impaurito,salire sul pero ed il cane, abbaiare, selvaggio;risento, ancor caro suono, la radio di legno del babbo, con grossi pomelli e canzoni 'gracchiate', e i pulcini, in ceste di paglia tra stracci, vicini alla stufa ben viva, in attesa di crescere forti; Domenica, a Messa, con scarpe lucenti ( un sol paio!) e un curioso cappello di paglia, con l'elastico, che il volto cerchiava, a fermarlo. L'omino del ghiaccio e il fioraio, con vecchi carretti malmessi e la tromba del 'rusco' suonava,
tra il ridere e correre, sberleffi e moine, il 'gran puzzo', passava. Ed or che son mamma, ripenso ai tesori perduti, che vorrei i miei bimbi avessero,perché i sogni nessuno li ruba, perché i sogni appartengono al cuore.












L'ABETE

Pochi sanno che la tradizione di addobbare l'abete é nata in Egitto. In quei luoghi infatti l'albero era costituito da una piccola piramide di legno, costruita ad imitazione dei giganteschi monumenti come simbolo culturale e propiziatorio. Dalla terra dei faraoni, dunque un viaggiatore portò questa idea in Europa e, parte delle popolazioni germaniche, scandinave e russe lo adottarono per celebrare il solstizio d'inverno, il ritorno di quel sole e di quel calore di cui il clima d'Egitto era simbolo.

Alla piramide infatti era sovrapposta la " ruota solare" e più tardi furono infilate sulle cime di quella figura geometrica, bastoncini che venivano incendiati; se il fuoco raggiungeva la piramide stessa, l'anno sarebbe stato non soltanto sereno, ma fortunatissimo. Fu Martin Lutero, dicono alcuni, ad introdurre l'abete sostituendolo al simulacro egizio di cui ricordava la forma. Le sue fronde sempre verdi potevano essere anche in pieno inverno presagio di primavera. Le candeline poi, furono inventate dai luterani, in sostituzione dei bastoncini di legno. Le candeline hanno questo significato: la loro luce rappresenta la vita e la fede. Attorno all'albero di Natale sono nate le leggende più gentili e fantasiose.

Tra queste ve ne racconterò una: C'era una volta nell'antica Germania un boscaiolo. Tornando a casa una notte d'inverno, gelida ma serena, l'uomo fu colpito da un meraviglioso spettacolo di stelle che brillavano attraverso i rami di un abete carico di neve e di ghiaccio. Per spiegare alla moglie lo splendore che aveva visto, il boscaiolo tagliò un piccolo abete, lo portò a casa e lo adornò di candeline accese e di allegri festoni. Le candeline somigliavano alle stelle che aveva visto brillare, e i festoni alla neve e ai ghiaccioli che pendevano dai rami. Altri videro l'albero e piacque tanto a tutti, specialmente ai bambini, che presto l'usanza dell'abete con le candeline si diffuse in ogni casa.


Nella famosa poesia A visit from Saint Nicholas, che contribuì a diffondere tra gli americani quasi tutti i tratti e le caratteristiche di Santa Claus, l'autore CleMoore scrive che «San Nicola venne giù per il camino con un balzo». E' questo il modo in cui generazioni di bambini i e americani hanno immaginato l'arrivo portatore di doni. Il camino è una via d'accesso anche per altri portatori di doni nel mondo. In Italia la Befana scende per il camino (e come un vero spazzacamino porta con sé una scopa); allo stesso modo Father Christmas entra nelle case Inghilterra e Père Noèl o Le Petit Jésus in Francia.

In Olanda è Black Pete, l'aiutante del portatore di doni, che va giù per il camino per evitare che San Nicola si sporchi gli abiti. Il camino è anche un mezzo per comunicare con il portatore di doni: in Inghilterra i bambini scrivono lettere a Babbo Natale e le bruciano nel focolare, inviando I loro desideri attraverso il fumo del camino; in Scozia i bambini «gridano nel camino», ovvero esprimono ad alta voce i loro desideri nel camino alla vigilia di Natale. Ma il camino non è solo una via d'ingresso per i portatori di doni. Per gli psichiatri esso rappreesenta il canale di nascita, e agevola anche l'ingresso di creature non sempre gradite. I norvegesi temevano che le streghe scendessero per il camino e per impedirlo alimentavano le faville del fuoco, bruciando rami d'abete secchi o gettando sale sul fuoco. In Grecia si brucia il ceppo skarkatzalos durante tutti i Doodici Giorni del Natale per tenere lontano i KALLLlKANTZAROI, che scivolano giù per il camino; e in Scozia si usa un espediente simile per tenere lontano gli elfi. I portatori di doni conoscono, però, anche altri modi per sgusciare nelle case oltre al camino.



In Brasile, dove il caldo tropicale fa sì che i camini siano rarissimi, Papai Noel entra dalla porta d'ingreso. Questo mezzo più diretto viene usato annche in Svezia (dove spesso i regali vengono lanciati in casa dalla soglia della porta), Finlandia e Australia. In Ungheria il Bambino Gesù porta i doni dalla finestra e, come la Befana, suona un campanellino quando ha compiuto la sua missione. Sappiamo che il Weihnachtsmann tedesco usa sia il camino che la finestra, mentre il Viejo Pascuero preferiisce la finestra.









Negli Stati Uniti si lascia per tradizione un boccone per il portatore di doni, che ha bisogno di rifocillarsi durante il suo lavoro natalizio. I bambini mettono fuori un piatto di biscotti e un bicchiere di latte talvolta anche una carota per la renna. Con grande gioia, la mattina dopo scoprono che i dolci sono stati divorati, il latte è stato bevuto,la carota rosicchiata, e spesso trovano anche un gentile ringraziamento da parte del portatore del dono.




Questa usanza trova i suoi precedenti storici e il suo corrispettivo in tutto il mondo. L'origine trova le sue radici nelle credenze dell'Europa dell'Est e della Scandinavia, in cui si crede che gli spiriti dei defunti tornino a visitare le loro case la vigilia di Natale, dove trovano un posto a tavola apparecchiato per loro e, in alcune regioni,anche un bagno o un letto che li aspetta. A volte si lasciano anche delle offerte per la Sacra Famiglia. Sulle montagne austriache era tradizione lasciare il latte per Gesù Bambino e per Maria durante la messa di mezzanotte, mentre in Bretagna il cibo era lasciato all'aperto per la Vergine. Su molte tavole irlandesi venivano lasciate una pagnotta di pane, un bricco di latte e una candela accesa, nel caso la Sacra Famiglia si trovasse a venire durante la notte. Oggi i bambini dei paesi dell' America Latina, che hanno nei Tre Re i loro portatori di doni, lasciano del fieno per i cammelli alla vigilia dell'Epifania; a Puerto Rico i bambini raccolgono dell' erba fresca, la arrotolano a forma di palla, la addobbano con una trina e la lasciano sotto il letto per gli stanchi animali.


Nella Cuba pre-comunista i bambini lasciavano tabacco, erba, e chicchi di caffè per i Tre Saggi e i loro cammelli. In Inghilterra Father Christmas può trovare un mince pie e un sorso di brandy. A Cumberland, Degli anni '50, nelle case si lasciavano al portatore di doni un bicchierino di sherry, una sigaretta e mezza corona. I bambini della Siria e del Libano lasciano acqua e frumento per il mulo e il cammello. In Danimarca il folletto della casa, o nisse, deve avere il suo piattino di porridge di riso alla vigilia di Natale per evitare che le cose vadano male. La temperatura australiana durante la stagione natalizia richiede una birra fresca per Babbo Natale, e un secchio di acqua per i bianchi canguri che trascinano la slitta.

In Tirolo, il cavallo di San Nicola trova del fieno, mentre al santo viene lasciato un bicchiere di schnaps. Nei paesi protestanti della Germania, il Weihnachtsmann trova di solito un po' di Gliihwein, del pan di zennzero, o degli stollen.




L'usanza delle strenne ci viene dalla Roma pagana di Romolo. Il primo re di Roma aveva fatto costruire le mura attorno alla città da lui fondata. In segno di gioia e di prosperità i suoi amici gli offrirono un gran fascio di rami verdi, tagliati dal vicino bosco dedicato a Strenia, la dea della potenza e della fortuna.Commosso per l'omaggio, Romolo volle che il gesto augurale venisse rinnovato ogni anno nel giorno anniversario della fondazione di Roma. Col tempo questa usanza perdette il carattere ufficiale e si diffuse fra i cittadini, che specialmente alle calende di gennaio, cioé nel primo giorno del mese, cominciarono ad offrirsi a vicenda ramoscelli sacri di alloro e ulivo, aggiungendovi doni di fichi e mele con l'augurio che l'anno in arrivo potesse essere dolce come quei frutti. E poiché il nome della dea Strenia era sinonimo di prosperità, l'uso assunse lo stesso nome. Più tardi rami verdi, fichi e mele, vennero sostituiti con doni d'altro genere; il nome strenia venne alterato in quello di strenna e i regali
vennero offerti nel giorno della nascita di Gesù.



IL PRESEPIO E' una tradizione italiana. il primo presepe lo ideò San Francesco d'Assisi nel 1223 in una grotta di Greccio nel Reatino. Egli amava il Signore con tutto il suo essere e voleva ricordare agli uomini la nascita di Gesù nella povertà e nei disagi. Per questo organizzò un vero e proprio " teatrino dei mimi" con bue ed un asino veri. Intagliò la figura di un bambino e lo pose nella mangiatoia. La notizia si sparse ed una gran folla si avviò con le torce per quel ripido cammino, verso la grotta. E Francesco parlò con gran commozione a quella gente.


San Francesco era molto felice il giorno della nascita di Gesù, da desiderare che tutti lo fossero come lui.E non solo gli uomini, ma anche gli uccelli e tutti gli altri animali. Francesco voleva persuadere l'imperatore ad emanare un editto per decretare che il Natale del Signore, gli uomini provvedessero generosamente ai poveri così come agli uccelli, al bue e all'asino. Così pure, che quel giorno tutti i poveri abbiano in dono dai ricchi, copiose ed ottime vivande. Il successo dell'idea del presepe, propagandata prima dai francescani, poi dai domenicani, ed infine dai gesuiti, fu travolgente e si impose in tutto il mondo cattolico.

Soltanto che da celebrazione con personaggi in carne ed ossa, si trasformò via via in presepio immobile, fatto di statuine di legno, pietra, terracotta. In qualche periodo storico, specialmente nella Napoli del '700, divenne un simbolo di ricchezza, di moda ; i nobili facevano a gara a commissionare agli artigiani il presepio più bello.



Il panettone Viveva in tempi assai lontani, un povero garzone di fornaio di nome Toni. La vigilia di Natale aveva lavorato molto ad impastare pane e focacce. Era stanchissimo,la schiena gli doleva ma la sua giornata non era ancora finita. Si accinse ad impastare l'ennesimo blocco di pasta di pane e intanto preparò all'estremità della lunga asse le uova, l'uvetta, lo zucchero per la torta natalizia del padrone e per i suoi invitati. Quanto a lui, avrebbe trascorso un triste Natale accanto al letto della madre malata. Mentre tagliava le forme, per un movimento maldestro, rovesciò il barattolo dello zucchero. Nel tentativo di salvare il salvabile schiacciò le uova e si ritrovò con la pasta del pane intrisa di zucchero, uova e uvetta. Non gli rimase che impastare il tutto con le lacrime di disperazione che gli caddero sulle grosse forme che tagliò e mise a cuocere.

Quando le grosse pagnotte, profumate e soffici, uscirono dal forno, il " Pan de Toni", come lo chiamò subito il padrone furbo, gli fece fare affari d'oro,l'indomani quando fu venduto ai signori del paese. Fuori dalla leggenda, la storia ufficiale vuole che il panettone apparisse sulla tavola di Ludovico il Moro al castello degli Sforza, il Natale del 1495. Si teneva quel giorno un banchetto per celebrare il nuovo potere conferito al duca da un decreto dell'imperatore Massimiliano. Alla fine del banchetto venne portato in tavola il panis quidam acinis uvae confectus, il pane confezionato con acini di uva. Piacque molto al duca il nuovo dolce ideato dal cuoco Antonio Toni, che ben presto, tutti i milanesi poterono assaggiare,perché con atto munifico Ludovico il Moro ne fece distribuire la ricetta a tutti i cuochi di Milano. E il pan di Toni venne sbrigativamente chiamato "panettone".





by lilla'

_________________


ADMNISTRATOR OF THI FORUM BOLLICINE/BUBBLES
 Surprised  leo  hup  

Be careful I am not alwayes nice, I love the justice, if you broke it, I broke you  scratch
Stai attento, non sempre sono buono, amo la giustizia, se la rompi, io rompo te.  Twisted Evil
Back to top Go down
View user profile http://bollicine.my-free-forums.com
Admin
Admin
Admin


Numero di messaggi : 1484
Località : Straniera/Stranger
Reputazione : 4
Data d'iscrizione : 2008-05-27

PostSubject: Re: giornalino 02 dicembre 2008   Sat Jan 31, 2009 3:20 am

BABBO NATALE



Babbo Natale viene di notte,
viene in silenzio a mezzanotte.
Dormono tutti i bimbi buoni
e nei lettini sognano i doni.
Babbo Natale vien fra la neve,
porta i suoi doni là dove deve.
Non sbaglia certo: conosce i nomi
di tutti quanti i bimbi buoni.



Fuoco fuochello
la fiamma traballa
il bue è nella stalla
il bue e l'asinello
è nato un Bambinello




Filastrocca di Natale

la neve è bianca come il sale,
la neve è fredda, la notte è nera
ma per i bimbi è primavera:
soltanto per loro, ai piedi del letto
è fiorito un alberetto.
Che strani fiori, che frutti buoni
oggi sull’albero dei doni:
bambole d’oro, treni di latta,
orsi dal pelo come d’ovatta,
e in cima, proprio sul ramo più alto,
un cavallo che spicca il salto.
Quasi lo tocco…
Ma no, ho sognato,
ed ecco, adesso, mi sono destato:
nella mia casa, accanto al mio letto
non è fiorito l’alberetto.
Ci sono soltanto i fiori del gelo
sui vetri che mi nascondono il cielo.
L’albero dei poveri sul vetro è fiorito:
io lo cancello con un dito.



Il mago di Natale

S'io fossi il mago di Natale
farei spuntare un albero di Natale
in ogni casa,in ogni appartamento
dalle piastrelle del pavimento,
ma non l'alberello finto,
di plastica dipinto
che vendono adesso all'upim:
un vero abete, un pino di montagna,
con un pò di vento vero
impigliato tra i rami,
che mandi profumo di resina
in tutte le camere,
e sui rami i magici frutti:
regali per tutti.

Poi con la mia bacchetta me ne andrei
a fare magie
per tutte le vie.

Tutto questo farei se fossi un mago.

Però non lo sono
come posso fare?
Non ho che auguri da regalare:
di AUGURI ne ho tanti
scegliete quelli che volete,
prendeteli tutti quanti.



(Gianni Rodari)



by lilla'

_________________


ADMNISTRATOR OF THI FORUM BOLLICINE/BUBBLES
 Surprised  leo  hup  

Be careful I am not alwayes nice, I love the justice, if you broke it, I broke you  scratch
Stai attento, non sempre sono buono, amo la giustizia, se la rompi, io rompo te.  Twisted Evil
Back to top Go down
View user profile http://bollicine.my-free-forums.com
Admin
Admin
Admin


Numero di messaggi : 1484
Località : Straniera/Stranger
Reputazione : 4
Data d'iscrizione : 2008-05-27

PostSubject: Re: giornalino 02 dicembre 2008   Sat Jan 31, 2009 3:21 am

Era la vigilia di Natale. Nella vecchia casa si erano riuniti i parenti e gli amici più intimi per celebrare tutti insieme la festa più bella dell'anno. C'erano la vecchia nonna, la mamma, i due gemelli, Maria, la sorella maggiore, il parroco, un giovane dottore e persino i due cani. Per ultimo giunse il vecchio maestro con la sua solita aria svanita ed il cappotto logoro. Ma era sempre così allegro, gioioso e buono che tutti gli volevano bene. " Cosa avete portato?" gli chiesero i gemelli correndogli incontro. Il maestro, pur non avendo nulla, dava sempre l'impressione di avere tutto, proprio come un mago. " Ho qualcosa che farà piacere a tutti!" rispose e, prese dalla tasca del cappotto una scatola da cui estrasse una polvere. Il maestro mise la polvere sul ceppo del camino ed il fumo si diffuse per tutta la stanza. Allora la scena cambiò per ognuno. Tim, uno dei gemelli, si ritrovò a cavallo di un superbo destriero bianco. In mano teneva una spada scintillante e cavalcava terre lontane e sconosciute.

Tom, il fratello, si ritrovò su una nave che solcava l'oceano e lui ne era il valido capitano. Maria si ritrovò vestita con il più bell'abito da sposa che avesse mai sognato e il dottore invece si vide passeggiare per strada accanto alla sua adorata sposa, Maria e con loro vi era un tenero bambino dai riccioli color ebano. Il parroco per un attimo non scorse nulla ma il fumo lentamente si diradò e allora poté scorgere la città di Betlemme e udire mille campane suonare a festa. Nel cielo splendeva la stella cometa ed il parroco sentì il cuore colmarsi di gioia. La nonna invece vide una fanciulla seduta sopra ad un cuscino di velluto. Guardò meglio e vide sé stessa, bella e giovane, avvolta nell'abito da sposa che le aveva confezionato la sua mamma. Infine la mamma si ritrovò tra le mani metri e metri di broccato d'oro e non finiva più di misurare il tessuto pensando all'abito elegante che avrebbe potuto confezionarsi. Anche i cani ebbero la loro visione e mugolarono felici scodinzolando allegramente. A mezzanotte in punto le campane della chiesa suonarono. Allora il maestro spazzò via il fumo e l'aria tornò nitida e chiara. Tutti si risvegliarono in tempo per mangiare il budino e bere lo spumante. Il sogno magico era svanito, ma nel cuore di ognuno regnava un vago sentimento di pace e felicità


dal web


Sapete cosa fannno gli angeli durante le freddi notti che precedono il Natale? Viaggiano. Vediamo insieme dove...

Una fredda notte di tanto tempo fa, c'erano due angeli viaggiatori in cerca di una dimora dove poter riposare.
Cosi', lungo il cammino si fermarono nella casa di una famiglia molto facoltosa, ma anche molto rude. Infatti
agli angeli non fu consentito alloggiare nella stanza e gli ospiti, ma furono ospitati nella fredda e buia cantina della villa. Mentre stavano sistemando i materassi di paglia sul gelido pavimento, l'angelo piu' anziano vide una fessura nel muro e la sistemo'. Allora l'angelo più giovane chiese: "Dimmi fratello, perche' hai aggiustato quella crepa?" E il piu' anziano rispose, "Non ti preoccupare, le cose non sono sempre come appaiono..." La notte seguente, gli angeli bussarono alla porta della casa di una coppia molto povera. Questa famiglia era, al contrario dell'altra, molto ospitale e generosa. Dopo aver condiviso il poco cibo che avevano in dispensa, la coppia permise agli angeli di dormire nel loro letto dove avrebbero potuto trascorrere una buona notte di riposo. Quando la mattina si svegliarono, gli angeli trovarono il signore e sua moglie in lacrime. La sola mucca che possedevano, il cui latte era la loro unica entrata di soldi, giaceva morta in mezzo al campo. L'angelo piu' giovane si arrabbio' moltissimo e chiese all'Angelo piu' anziano, "Come hai potuto permettere che questo accedesse? Il prima famiglia aveva tutto e tu li hai aiutati! La seconda famiglia invece aveva poche cose, ma era disposta a condividerle, e tu
hai permesso che la loro mucca morisse". "Non ti preoccupare, le cose non sono sempre come appaiono..."
ripose l'angelo piu' anziano. "Quando eravamo nella cantina di quella villa, mi sono accorto che c'era dell'oro nascosto in quella fessura del muro, cosi' ho pensato di chiudere il buco in modo tale che non trovassero piu' oro. Questa notte, invece, mentre dormivamo nel letto della famiglia povera, l'angelo della morte e' venuto in cerca della moglie del contadino e io gli ho dato la mucca, percio' ti ripeto: le cose non sono sempre come appaiono..."


da web


Era la notte di Natale. Nella calma ovattata della foresta, la neve scendeva copiosa e rendeva ancora più silenzioso il silenzio.
Nella baita, la calda luce del camino, disegnava sul muro strane forme e nel lettino, sotto una calda coperta, Luca ascoltava la favola di Natale che il nonno gli stava raccontando:
” Vedi Luca, devi sapere che le stelle non sono nate senza un motivo. Tantissimi anni fa, in una notte come questa, un bambino più o meno della tua età, guardava fuori dalla finestra. Era una notte buia e silenziosa e il cielo era nero e scuro, non c’era neanche la luna, perché non esisteva. Quel bambino si sentiva solo, ma tanto solo, così solo che espresse un desiderio con una tale forza che si alzò un forte vento e tantissimi dei fiocchi di neve che scendevano, come in questo momento, volarono nel cielo, riempendolo di puntini bianchi e la luna comparve per la prima volta nella sua storia per proteggerli. Da quel momento tutti gli uomini guardarono le stelle quando volevano esprimere un desiderio. Tornando a quel bambino, pochi minuti dopo la comparsa delle stelle, sentì grattare alla sua porta, la aprì e vide davanti all’uscio una cesta e nella cesta, un cagnolino infreddolito che lo fissava con i suoi occhioni. Da quel momento quel bambino non si sentì mai più solo, neanche per un istante”.
Il nonno fissò Luca per vedere se si era addormentato, il bambino invece era attento e lo fissava a sua volta. Distolse lo sguardo e lo rivolse alla finestra. La neve scendeva sempre più fitta.
Luca guardò ancora il nonno:
” Anch’io nonno ho il mio desiderio. Vorrei che ogni anno della mia vita, in questa notte, tu mi racconti una fiaba!”.
Il nonno sorrise intenerito e una lacrima spuntò nei suoi occhi.
Luca era in piedi davanti alla finestra del suo appartamento. Era la notte di Natale.

I suoi figli alle sue spalle, stavano aprendo i pacchi con una gran foga. Luca fissava tra i fiocchi di neve e il suo pensiero vagava nella folla dei suoi ricordi, quando il suo sguardo cadde sulla strada, dove alla luce bianca di un lampione, un vecchio mendicante stava controllando nella spazzatura: forse sarebbe riuscito a trovare la sua cena?!
Come se sentisse lo sguardo di Luca addosso, si voltò verso di lui e sorrise, Luca ricambiò il sorriso, senza rendersi conto del perché. In quell’istante si sentì tirare la stoffa dei pantaloni:
” Papà, papà guarda che bello il mio garage nuovo!”.
Luca accarezzò la testa di suo figlio e ritornò con lo sguardo alla strada ma anche se erano passati solo pochi secondi, il mendicante era scomparso….fu in quell’istante che la favola più bella che aveva mai sentito comparve nella sua mente.


(DAL WEB)






La storia ha inizio tempo fa, quando un uomo punisce sua figlia di 5 anni per la perdita di un oggetto di valore ed il denaro in quel periodo era poco.
Era il periodo di Natale, la mattina successiva la bambina portò un regalo e disse: "Papà è per te".
Il padre era visibilmente imbarazzato, ma la sua arrabbiatura aumentò quando, aprendo la scatola, vide che dentro non c'era nulla. Disse in modo brusco: "Non lo sai che quando si fa un regalo, si presuppone che nella scatola ci sia qualcosa?".
La bimba lo guardò dal basso verso l'alto e con le lacrime agli occhi disse:
"Papà,... non è vuoto. Ho messo dentro tanti baci fino a riempirlo".
Il padre si sentì annientato.
Si inginocchiò e mise le braccia al collo della sua bimba e le chiese perdono.
Passò del tempo e una disgrazia portò via la bambina.
Per tutto il resto della sua vita, il padre tenne sempre la scatola vicino al suo letto e quando si sentiva scoraggiato o in difficoltà, apriva la scatola e tirava fuori un bacio immaginario ricordando l'amore che la bambina ci aveva messo dentro.

...ognuno di noi ha una scatola piena di baci e amore incondizionato, dei nostri figli, degli amici e soprattutto di Dio.
Non ci sono cose più importanti che si possano possedere!!!



Favola di Natale...e per tutta la vita


C'era una volta una donna che si prendeva cura del giardino di casa sua, quando all'improvviso vide tre anziani, carichi delle esperienze della vita, che si avvicinavano all'ingresso della casa. Nonostante non li conoscesse, rendendosi conto della loro stanchezza e fame, gli offrì di entrare a mangiare. Loro le chiesero: "Tuo marito è in casa?" "No, non è qui", rispose lei "Allora non possiamo entrare", le risposero gli anziani "Ci mettiamo qui fuori e aspettiamo che lui torni". Quando rientrò a casa, la donna gli raccontò l'accaduto. "Possono entrare..." rispose lui. La donna uscì fuori ed invitò nuovamente gli anziani ad entrare in casa. "Non possiamo entrare tutti e tre insieme", risposero gli anziani. La donna, sorpresa, chiese perché! Il primo, allora, dei tre le spiegò e cominciò a presentarsi: "Io sono la Ricchezza le disse" e le presentò dopo il secondo, che era la Felicità. Ed, infine, il terzo che era l'Amore. "Adesso", le disse, "vai da tuo marito e decidete chi di noi tre può venire a casa vostra". La donna rientrò e raccontò ciò che gli anziani le avevano detto. L'uomo, sorpreso, disse: "Siamo fortunati! Invita la Ricchezza! In questo modo avremo tutto ciò che desideriamo". La moglie però non era d'accordo e proprose di invitare la Felicità. La loro figlia, che li ascoltava in un angolo, disse: "Non sarebbe meglio invitare l'Amore? Non sarebbe bello se la nostra casa fosse piena d'amore". "Perché no", rispose il marito, "vai fuori e chiedi all'Amore di entrare a cenare con noi". La donna uscì e chiese: "Chi di voi è l'Amore? Lui può passare!" L'Amore, allora, si alzò e fece per entrare in casa... e gli altri due lo seguirono! La donna, sorpresa, chiese alla Ricchezza e alla Felicità: "Abbiamo inviatato, come ci avete detto solo l'Amore, come mai entrate anche voi?" E risposero i tre anziani assieme: "se aveste invitato la Ricchezza o la Felicità gli altri due sarebbero rimasti fuori. Invitando l'Amore... ove va esso andiamo anche noi con lui!" Non è importante dove! Non è importante come! Ovunque c'è amore ci sarà sempre ricchezza e felicità!
Buon Natale


Da web


by lilla'

_________________


ADMNISTRATOR OF THI FORUM BOLLICINE/BUBBLES
 Surprised  leo  hup  

Be careful I am not alwayes nice, I love the justice, if you broke it, I broke you  scratch
Stai attento, non sempre sono buono, amo la giustizia, se la rompi, io rompo te.  Twisted Evil
Back to top Go down
View user profile http://bollicine.my-free-forums.com
Admin
Admin
Admin


Numero di messaggi : 1484
Località : Straniera/Stranger
Reputazione : 4
Data d'iscrizione : 2008-05-27

PostSubject: Re: giornalino 02 dicembre 2008   Sat Jan 31, 2009 3:22 am

Suggerimenti addobbi




Si avvicina Natale e vorrei darvi qualche suggerimento per i vostri addobbi....potreste ornare l'albero e la casa con anice stellato (in erboristeria..per pochi euro..) questo seme oltre a essere profumato ha una bellissima forma e basta passarci un nastrino e appenderlo...prendete delle arance e tagliatene delle fette rotonde alte almeno 1 cm e fatele essiccare sul calorifero o nel forno a microonde ..quindi appendetele con il nastrino preferito....comperate dei bastoncini di cannella e legateli 3 a 3 con un fiocco e appendeteli...sono profumatissimi....e adesso le ghirlande : preparate un bel tegame di pop-corn ...prendete un grosso ago e del filo dorato o argentato e fate delle lunghe collane ...fanno un bell'effetto!.....potreste anche preparare dei biscotti di pandizenzero e appendere anche quelli...insomma ...ornamenti naturali e profumati....


PIGNE DORATE

Che cosa occorre
Una pigna;
Una bomboletta spray di vernice color oro;
Un nastro rosso.
Come si realizza
Porre le pigne in una scatola di cartone. Con lo spray dorato tingere le pigne, avendo cura di ricoprirle completamente. Lasciatele asciugare prima di procedere nel lavoro.
Fare un fiocco doppio con il nastro e tagliare le estremità. Fissate con la colla il fiocco sulla pigna. Appendete la pigna all'albero solo quando la colla sarà asciutta.


GLOBI FLOREALI



Che cosa occorre
Una pallina di spugna per fioristi di 5 cm;
una bomboletta di vernice spray dorata;
foglie di agrifoglio
foglie di edera con picciolo;
qualche bacca di agrifoglio;
pezzi di gipsofila;
filo metallico;
nastro rosso;
Come si realizza
Ponete nella scatola le bacche, le foglie, la gipsofila e spruzzateli con la vernice dorata. Tagliate un pezzo di nastro per fare un grosso fiocco e un cappio. Inserite quindi un pezzo di filo metallico nel nodo.
Proseguite ricoprendo la spugna prima con i nastri, quindi con le bacche e le foglie. Riempite gli spazi vuoti con la gipsofila.

Stella di Natale



Ecco uno dei simboli di caratteristici del Natale in Italia ma anche all’estero.
La Stella di Natale (Euphorbia pulcherrima) è una pianta selvatica Messicana dove si sviluppa fino a 4 metri è importata e utilizzata come pianta ornamentale tipica del periodo natalizio. La Stella di Natale è caratterizzata dalla stupenda fioritura che non è rossa ma è formata da un fiore giallo circondato da cinque brattee di colore rosso. La Stella di Natale è una pianta perenne fotoperiodica e la fioritura avviene nelle giornate più corte dell’ inverno. La pianta cresce particolarmente alla luce ma la buona fioritura della stella di Natale è garantita anche da una esposizione in ambienti non troppo luminosi.
Cure e manutenzione
La Stella di Natale viene coltivata a una temperatura tra i 14 e i 22°, vive a temperature più basse, ma non tollera il gelo. La concimazione a base di potassio e fosforo va eseguita ogni 15 giorni per tutto il periodo invernale. Annaffiare la piante ogni 3 giorni, potare e rinvasare la Stella di Natale ogni primavera. La Stella di Natale che spesso viene buttata a fine delle festività quando comincia a perdere le foglie può essere mantenuta tutto l’ anno ponendola alla luce per tutto il periodo primaverile estivo e riponendola all’ inizio dell’ autunno in un luogo poco luminoso.

Riproduzione
Potete riprodurre facilmente la Stella di Natale per talea in primavera ponendo la parte recisa prima in acqua tiepida e successivamente invasata in terriccio con l’ aggiunta di ormoni radicali.







by Edy

_________________


ADMNISTRATOR OF THI FORUM BOLLICINE/BUBBLES
 Surprised  leo  hup  

Be careful I am not alwayes nice, I love the justice, if you broke it, I broke you  scratch
Stai attento, non sempre sono buono, amo la giustizia, se la rompi, io rompo te.  Twisted Evil
Back to top Go down
View user profile http://bollicine.my-free-forums.com
Admin
Admin
Admin


Numero di messaggi : 1484
Località : Straniera/Stranger
Reputazione : 4
Data d'iscrizione : 2008-05-27

PostSubject: Re: giornalino 02 dicembre 2008   Sat Jan 31, 2009 3:23 am




ecco un'altra idea per l'albero ma anche per profumare gli ambienti....procurati dei kumquat ...i mandarini cinesi per intenderci...e infilzaci dei chiodi di garofano formando spirali e motivi...sono profumatissimi e durano tanto tempo....

ancora qualche idea per le decorazioni natalizie.....se non vi va' di usare un abete vero e non amate molto quelli sintetici c'è una terza possibilità : fate una passeggiata nel bosco e adocchiate un ramo secco che abbia una bella forma...pulitelo dalle eventuali foglie secche e piantatelo in un vaso come se fosse un alberello....spruzzatelo con vernice dorata o argentata o rossa o bianca e poi decoratelo come un vero albero di natale..... avrete una decorazione assolutamente ecologica e originale ...


le fette di agrumi essiccate sono belle decorazioni per Natale...si possono essiccare nel microonde alla potenza max procedendo per 30 secondi alla volta fino a ottenere l'effetto desiderato...poi ognuno conosce il suo forno....anche i peperoncini piccanti sono molto carini appesi....

Decorazioni natalizie "alimentari"




Gli addobbi natalizi sono certamente importanti per rendere la casa festosa ed accogliente. Usare gli alimenti come decorazione è certamente una soluzione originale e può dare ottimi risultati.

Potete usare, potenzialmente, qualsiasi alimento non deperibile e che abbia le giuste caratteristiche di forma e colore.

I biscotti alla cannella, ad esempio, sono una soluzione elegante e profumata da appendere all'albero.

Dei cioccolatini fatti in casa saranno ottimi sostituti dei soliti dolci industriali, specialmente se avvolti con carta colorata; anche le noci si prestano benissimo a questo impiego, basta avvolgervi attorno pezzo di fil di ferro o un nastro colorato.

Gli agrumi, tipici frutti di stagione, e le spezie sono la base per decorazioni da porre sulla tavola, soprammobili e profumi.



Il pomo d'ambra è una soluzione decorativa e aromatica al tempo stesso. Potete realizzarlo conficcando dei chiodi di garofano (ovviamente interi) all'interno della buccia di un'arancia intera, magari rivestendola in seguito con un fiocco di colore rosso, di raso, rafia o tessuto leggero. I chiodi di garofano faranno essicare il frutto, garantendone la conservazione, e allo stesso tempo sprigioneranno un profumo molto intenso.

Se volete un'alternativa alla solita coroncina di agrifoglio, procuratevi delle stecche di cannella, liquirizia al naturale o vaniglia, unitele in fascine usando strisce di tessuto rosso o dorato con cui formerete un elegante fiocco. Potete anche metterle sulla tavole per fare da segnaposto oppure inserirle in un piccolo vaso da disporre come addobbo.

Potete anche appendere dei sacchettini di tessuto sottile (magari rosso e verde in stile scozzese) riempiti con buccia di arancia, chiodi di garofano o erbe, che oltre a vivacizzare l'ambiente gli doneranno anche il loro aroma.

In alternativa alla buccia d'arancia si può utilizzare quella di altri agrumi, come limone, pompelmo o mandarino, anche mischiati tra di loro. Non lasciatela nei sacchetti per più di due giorni: dopo questo periodo tende a deteriorarsi.




by Edy

_________________


ADMNISTRATOR OF THI FORUM BOLLICINE/BUBBLES
 Surprised  leo  hup  

Be careful I am not alwayes nice, I love the justice, if you broke it, I broke you  scratch
Stai attento, non sempre sono buono, amo la giustizia, se la rompi, io rompo te.  Twisted Evil
Back to top Go down
View user profile http://bollicine.my-free-forums.com
Admin
Admin
Admin


Numero di messaggi : 1484
Località : Straniera/Stranger
Reputazione : 4
Data d'iscrizione : 2008-05-27

PostSubject: Re: giornalino 02 dicembre 2008   Sat Jan 31, 2009 3:24 am

Idee natalizie
CENTROTAVOLA DI MELE PORTA CANDELE

Materiale:
12 mele rosse
1 arancia
coltello
scovolino
12 piccole candele bianche
4/8 piccole pigne
Lava, asciuga a lucida le mele rosse. Con il coltello fai un buco sulla sommità di ogni mela e togli una quantità pari ad un tappo si sughero. Inserisci la base di una candela nella mela.
Fai dei piccoli riccioli con la buccia dell'arancia e decoraci le sommità delle mele.
Raggruppa le mele in file di 4 su un grande vassoio, e decora con le piccole pigne sparse qua e là. Sarà un bellissimo centrotavola!

CANDELE DI ARANCE


Materiale:
Arance poco mature (tante quante candele volete realizzare)
un cucchiaio tipo scavino
carta assorbente
1 stoppino cerato
cera in grani
Tagliate la calotta dell'arancia e cominciate a scavarne l'interno con lo scavino in modo da togliere completamente la polpa. Una volta svuotato il frutto, asciugate in forno e la buccia interna dell'arancia con la carta assorbente. Lasciate asciugare bene. Inserite al centro lo stoppino e procedere con il riempimento dell'arancia con i grani di cera. Durante il riempimento, fate attenzione a mantenere ben centrato lo stoppino. Quando vorrete usare queste candele, ci sarà una luce molto particolare e soprattutto un buonissimo profumo di arancia.
L’IDEA IN PIÙ
Realizzate tanti piccoli cappellini, guantini e calzette in feltro rosso con il bordo bianco. Potete usarli per decorare la casa o sulla tavola di Natale, utilizzandoli come segnaposto. Sono semplici, ma di grande effetto, e rendono allegra la tavola.

La tavola di Natale



La preparazione della tavola di Natale è un rito importante per accompagnare in modo lieto e divertente questa occasione speciale, in cui desideriamo che l'incontro tra le pietanze offerte e la tavola sia perfetto e contornato da un'atmosfera di festa. Ecco alcuni semplici e pratici consigli.

Iniziamo dalla tovaglia, per questa occasione è consigliabile scegliere il classico rosso, il bianco o il verde, oppure unire due colori come argento e blu, o dorato e blu, o rosso e dorato. Se scegliamo la tovaglia tinta unita, mettiamo i tovaglioli che contrastino. Leghiamo il tovagliolo con un nastrino dorato o argentato nel quale legheremo un pezzetto di ramo di abete e una piccola pallina dell'albero.
I tovaglioli possiamo piegarli a forma di candela (pieghiamo in due metà imperfette il tovagliolo, in diagonale, in modo che un triangolo sia più piccolo dell'altro; arrotoliamolo in modo che un lembo si infili all'interno dell'altro e in modo che il triangolo più piccolo rimanga all'esterno) e metterli accanto ai bicchieri o arrotolarli all'interno del bicchiere.
Si possono utilizzare delle decorazioni senza sovraccaricare la tavola di fiori, ornamenti, candele. Sistemiamole in pochi punti, magari le candele e i fiori al centro. Se avete il tempo potete personalizzare la tavola con degli oggetti fatti da voi. Un centrotavola dedicato a questo particolare giorno di festa può essere realizzato con qualche rametto d'abete, qualche pigna dorata, delle foglioline d'agrifoglio legate insieme da nastrini. Un'idea che crea atmosfera sono le candele galleggianti in un vaso in vetro con sassolini sul fondo. Se volete mettere dei fiori al centro della tavola, prendete quelli freschi.
I segnaposto sono facoltativi, ma vanno scelti in base allo stile e ai colori della tavola.



I piatti più adatti sono quelli di classica porcellana, con sottopiatti colorati e abbinati al colore della tovaglia. Le posate, anziché essere allineate vicino al piatto, si possono adagiare su di esso legate insieme con un nastro in armonia con i colori di base che avete scelto.

Come apparecchiare? Le regole sono poche e precise. I piatti devono essere posizionati in modo asimmetrico, le forchette vanno a sinistra e devono essere tante quante le portate. Potete anche aggiungere in seguito le posate mancanti, per non ingombrare troppo la tavola. Il coltello va a destra e accanto ad esso, se c'è una minestra, va il cucchiaio. Accanto al piatto, dalla parte superiore, le forchettine per la frutta e il cucchiaio per il dolce.
Disponete i bicchieri con fantasia, evitando di allinearli uno all'altro. Mettetene quanti sono i vini, oppure, come per le posate, potete aggiungerli quando servono.
Servite le bevande nelle caraffe.

Alcuni consigli pratici
Preparate in anticipo pane e grissini in una vaschetta. Il vino rosso deve essere aperto prima, quello bianco è meglio aprirlo all'ultimo minuto. Accanto al tavolo mettete il parmigiano grattugiato; bicchieri, posate e tovaglioli se all'occorrenza ci fosse la necessità di sostituirli; i flute o le coppe per lo champagne.


ALTRI CONSIGLI PER LA TAVOLA

Apparecchiare la tavola a NataleLa tradizione vuole che a Natale e Capodanno anche sulle tavole ci sia il rosso, colore tipico del periodo natalizio. Per chi vuole distinguersi con dei piatti raffinati, non può usare "il rosso" in tavola in quanto coprirebbe ogni "piatto nei suoi colori". Tuttavia è possibile utilizzare qualche piccolo oggetto rosso in casa, decorazioni discrete: la tavola non deve essere sovraccaricata né di fiori, né di decori o di candele. Si devono curare di più i minimi particolari. E' quindi consigliabile usare colori neutri, chiari così che tutto l'insieme si presenti semplice ma allo stesso tempo fine.

La tovaglia - La tovaglia è preferibile bianca o su un giallo luminoso o addirittura un bel tono di ocra. Importantissimi sono i fiori, devono essere freschi e belli, usate per esempio un bouquet di orchidee dai petali bianchi e verdi... si intoneranno benissimo con delle candele di cera naturale non laccate color avorio... comunque in ogni caso ed a seconda dei gusti regolatevi con fiori dai colori semplici e delicati.
Per le candele si consiglia candele alte messe in candelieri d'argento.

I decori - Sistemate le vostre decorazioni in pochi punti importanti e non lungo tutta la tavola, per esempio "giocate" con le candele e i fiori messi al centro oppure divisi in due parti; non caricate la tavola con troppo argento... vanno bene le posate ed i candelieri... se proprio volete usare dei sottopiatti guardate che siano intonati e sobri.
Ogni vostra bevanda servitela in una caraffa... in alcuni casi, o meglio con certi tipi di vino.. ne trarrete vantaggio in quanto il vino ossigenandosi libererà i suoi aromi.

Le posate - A seconda dell'ordine delle vostre posate disponete le posate, in genere quattro coppie, tenendo conto che la regola vede di utilizzare le posate più esterne al piatto e man mano "scalare". Se il vostro menu prevede numerose portate, aggiungete in seguito le posate mancanti in modo che il vostro ospite non si trovi in imbarazzo con una varietà di posate di fronte ed in modo che la tavola resti semplice ma fine.

I bicchieri - In base a quanti vini servite verranno disposti i bicchieri, diciamo che "funziona" come con le posate, mettete i necessari e poi aggiungeteli se servono. Disponeteli in modo fantasioso ma mai allineati uno a lato dell'altro a creare quasi un "muro".
Piccoli consigli- Non riempite il vostro ambiente con profumi, questi disturberebbero i profumi delle vostre pietanze e a non tutti i commensali potrebbero piacere. Cercate per rispetto di tutti quanti di evitare che i fumatori non fumino duarante il pasto, anzi portate i posaceneri al termine dei dessert e cercate di svuotarli sempre.



by Edy

_________________


ADMNISTRATOR OF THI FORUM BOLLICINE/BUBBLES
 Surprised  leo  hup  

Be careful I am not alwayes nice, I love the justice, if you broke it, I broke you  scratch
Stai attento, non sempre sono buono, amo la giustizia, se la rompi, io rompo te.  Twisted Evil
Back to top Go down
View user profile http://bollicine.my-free-forums.com
Admin
Admin
Admin


Numero di messaggi : 1484
Località : Straniera/Stranger
Reputazione : 4
Data d'iscrizione : 2008-05-27

PostSubject: Re: giornalino 02 dicembre 2008   Sat Jan 31, 2009 3:26 am


Menu della Vigilia

In origine l'attesa della Nascita del Bambino Gesù era un momento in cui ci si asteneva dagli eccessi e in qualche modo si tendeva alla purificazione. Ecco perché nella tradizione che resta ancora oggi per il cenone della Vigilia si portano in tavola pietanze "magre".
Insalata di arance

Ingredienti:
arance, 2 cipolla, 1 piccola
olio extravergine d’oliva, 2 cucchiai
prezzemolo, 1 piccolo mazzetto sale e pepe, q.b.
Dosi per: 2 persone
Preparazione:
Pelate a vivo le arance. Eliminate la pellicina. Sminuzzatele a fette rotonde trasversalmente. Adagiatele in modo ordinato sul piatto di portata.
Sciacquate il prezzemolo. Pelate la cipolla. Sminuzzateli.
Sbattete leggermente in una bacinella l’olio con il sale e il pepe.
Aggiungeteci il trito di cipolla e prezzemolo. Rigirate fino ad ottenere una salsa. Insaporite con la salsa preparata le arance. Fate riposare il piatto per 30 min. circa in luogo fresco. Servite.

Involtini di salmone

Ingredienti:
Panna da montare, 120 g
Carota, 60 g Cetriolo, 70 g Patata,
60 g Maionese, 60 g Salmone affumicato,
4 fettine Storione affumicato,
4 fettine Tuorli sodi, 2 Erba cipollina, aneto,
q.b.Limone, q.b. Aceto, q.b.Sale, pepe, q.b. Dosi per: 2 persone
Preparazione:
1.Componete una mirepoix di carota, patata e cetriolo. Insaporite di sale il cetriolo in modo che perda l'acqua.
2.Portate a cottura i dadi di carota. Portate a cottura in acqua acidulata le patate. Allungate la panna montata con un cucchiaio di aceto. Incorporate il succo di limone. Regolate di sale e pepe.
3.Unite i dadini di carota e patate. Strizzate e sgocciolate i dadini di cetriolo. Aggiungete al resto dei dadini. Tenete da parte 3 cucchiai di panna acidula. Vuotate il resto sulla mirepoix. Unite un trito di erba cipollina. Aggiustate di sale e pepe.
4.Stendete questo composto sulle fette di storione. Avvolgete per creare gli involtini. Incorporate alla maionese i tuorli passati al setaccio. Unite dell'aneto trito. Regolate di sale e pepe.
5.Stendete questa salsa sulle fette di salmone affumicato. Prendete della farcia con la mirepoix guarnite i piatti di servizio. Adagiate gli involtini. Componete con la panna acidula dei ciuffetti. Servite.

Delizia di patate e spinaci

Ingredienti:
patate, 400 gr. spinaci, 200 gr.latte, 250 ml burro, 30 gr.
grana grattugiato, 40 gr. 1 uovo,
1 spicchio d'aglio, uvetta, q.b.farina, q.b.cannella in polvere, q.b. noce moscata, q.b. la scorza di 1 arancia, olio extravergine d'oliva, q.b.
sale grosso, q.b.sale fino, q.b.
Dosi per: 2 persone
Preparazione:
Pelate le patate. Sminuzzatele a pezzetti. Lessatele in acqua bollente con una manciata di sale grosso finché non saranno tenere. Sciacquate gli spinaci. Lessateli al dente in un goccio d'acqua con un pizzico di sale.
Sgocciolateli e strizzateli. Fate rosolare l’aglio con del burro in un tegame.
Unite gli spinaci. Sgocciolate le patate. Risistematele nella pentola.
Insaporitele con un filo d’olio extravergine d'oliva. Versateci il latte bollente poco per volta. Mescolate energicamente con una frusta fino a ottenere una purea liscia. Aggiungeteci l’uovo. Rimestate ancora fino a completo assorbimento. Unite ancora dell’olio e se necessario condite con un po' di sale. Prendete una teglia da forno. Oliatela e infarinatela leggermente. Stendeteci metà del purè. Cospargeteci una manciata di uvetta. Stendete quindi gli spinaci. Cospargeteli con il formaggio e un po' di cannella in polvere. Ricoprite con la rimanente metà del purè. Insaporite con un poco di noce moscata. Velate con il resto del formaggio.
Passate in forno caldo 240°C. per 35-45 minuti. Levate e cospargete con scorza d'arancia grattugiata. Servite subito.

SPIEDINI DI COZZE AL ROSMARINO

ingredienti per 4 persone:
4 rametti di rosmarino 16 cozze
sale e pepe trito di prezzemolo e rosmarino
mezzo limone sale e pepe olio extravergine d'oliva
procedimento:
Prendete i rametti di rosmarino e privateli degli aghi tranne che sulla cima. Fate aprire le cozze, una volta aperte sgusciatele e conditele con sale, pepe, il trito di prezzemolo e rosmarino, il succo di limone e l’olio. Infilate le cozze nei rametti di rosmarino. Passate tutto in forno preriscaldato a250 gradi per un minuto. Adagiate gli spiedini su un letto di insalata e servite.

ACCIUGHE ALL'ARANCIA

ingredienti per 8/10 persone:
800 gr. acciughe pulite
4 arance 1 limone vino bianco
sale, pepe, origano olio d'oliva
procedimento:
in una teglia stendete a strati le acciughe ben lavate. Spargete su ogni strato il succo delle arance, il limone e il vino. Riponete la teglie con le acciughe in frigorifero per una notte. Il giorno dopo prendete le acciughe e dopo averle sgocciolate, riponetele a strati in una teglia aggiungendo un po' do sale, pepe e origano e quindi conditele con l'olio di oliva. Per abbellire il piatto, sull'ultimo strato di acciughe aggiungete fettine di arancia .

COZZE ALLO ZAFFERANO

ingredienti:
400 g di cozze, 3 cucchiai d'olio, ½ bicchiere di vino bianco secco, 1 spicchio di cipolla, 2 porri tritati ( solo la parte bianca), 100 gr. di polpa di pomodoro tritata, 1 pizzico di alloro, timo e zafferano.
procedimento:
Mettere in una casseruola il trito di cipolla e di porri con olio, quando imbiondisce versarvi il vino, aggiungere il pomodoro, lo zafferano, il timo, l'alloro e un po' di sale. Tenere in ebollizione a fuoco moderato fino a quando non si sarà ridotto della metà. Unire le cozze precedentemente sgusciate, far insaporire qualche secondo e poi metterlo in una terrina di servizio e lasciarlo raffreddare. Tenere al fresco, al momento di servire cospargere con un poco di prezzemolo tritato.

INSALATA DI MARE

ingredienti per 4 persone:
300 g di calamari
200 g di gamberi
4 scampi piccoli
1 limone 1 spicchio di aglio prezzemolo
3 cucchiai di olio di oliva peperoncino sale e pepe
procedimento:
Pulire i calamari, lavarli e tagliarli a rondelle, pulire e sgusciare i gamberi e gli scampi. In una casseruola portare ad ebollizione l'acqua nella quale avrete inserito due spicchi di limone, prezzemolo, del pepe e del sale. A questo punto unire calamari, gamberi e scampi da far cuocere per tre o quattro minuti. A parte preparare un trito di prezzemolo, aglio e peperoncino, che unirete al succo del limone nel quale far sciogliere del sale. Al tutto unire l'olio, mescolare bene e condire i molluschi.
Da servire fredda.

SPAGHETTI ALLA CHITARRA CON POMODORO E TONNO

Ingredienti per 4 persone:
350 gr spaghetti alla chitarra
250 gr di tonno
500 gr di pelati o polpa di pomodoro
1 spicchio d'aglio
prezzemolo fresco peperoncino sale olio extravergine di oliva
procedimento:
In una casseruola scottare nell'olio extravergine l'aglio intero e aggiungere il tonno. Mescolare e aggiungere la polpa di pomodoro e fare cuocere a fuoco lento per 20 minuti. Fate cuocere gli spaghetti in abbondante acqua salata e una volta scolati, ricopriteli con il sugo e cospargere con prezzemolo fresco e una spolverata di peperoncino.

CASARECCE CON SPADA E GAMBERETTI

ingredienti per 4 persone:
350 gr di casarecce
200 gr di pesce spada tagliato a fette
200 gr di gamberetti
100 gr di olive di Gaeta
15 pomodorini datterini
1 cucchiaio di curry
vino bianco
prezzemolo tritato sale olio
1 spicchio di aglio peperoncino tritato
procedimento:
Sgusciate i gamberi, tagliate le fette di spada a dadini grossolani. Fate soffriggere olio e aglio. Quando quest'ultimo si è dorato, aggiungete il pesce spada e fatelo rosolare, bagnando il pesce con il vino bianco. Fate evaporare e aggiungete i gamberi. Spolverate con il curry o il peperoncino e aggiungete il sale. Se il condimento si asciuga troppo, potete aggiungere un po' d'acqua. Unite quindi i pomodori tagliati a pezzi grandi e quando questi sono cotti, spegnete il fornello e aggiungete le olive e il prezzemolo. Lessate la pasta, scolatela e passatela nella padella del sughetto. Fate mantecare e servite.

FARFALLE AL SALMONE E FUNGHI

ingredienti per 4 persone:
400 gr di farfalle
100 gr di salmone affumicato
20 g di funghi secchi
1 dl di panna
una cipolla
1 dl di vino bianco
2 cucchiai di olio extravergine d'oliva prezzemolo sale
procedimento:
Mettere i funghi secchi a bagno, in acqua calda e latte, per 15-20 minuti. Nel frattempo, soffriggere la cipolla tritata, utilizzando una padella grande abbastanza da poter contenere, in seguito, anche la pasta; quando la cipolla avrà preso colore, aggiungere i funghi scolati e lasciarli rosolare a fiamma alta, sfumando con il vino. Aggiungere il salmone tagliato a striscioline, sale e panna. Dopo aver cotto e scolato la pasta, versarla nella padella con la salsa e mescolare. Spolverizzare con il prezzemolo e servire subito.

FREGOLA SARDA CON VONGOLE VERACI

Ingredienti:
vongole veraci
aglio peperoncino
fregola
olio brodo vegetale prezzemolo
procedimento:
fare soffriggere l'aglio con olio e peperoncino, mettere le vongole e lasciarle aprire per 5 min. intanto cuocere la fregola e lasciarla un po' al dente, gli ultimi 2 minuti mantecare la pasta in padella con il brodo comporre il piatto e guarnire con un filo di olio a crudo e prezzemolo tritato

FUSILLI CON MELANZANE E PESCESPADA

Ingredienti per 6 persone:
500gr.di fusilli
due grosse melanzane
due fette di pescespada (circa 400gr.)
due spicchi di aglio un mazzetto di basilico
300 gr. di passata di pomodoro
olio extravergine d'oliva.
procedimento:
Tagliare le melanzane a dadini, cospargerle con poco sale e farle riposare per mezz'ora. Friggerle poi in abbondante olio e metterle da parte. In un tegame porre gli spicchi d'aglio finemente tritati con 4 cucchiai di olio e quando imbiondisce aggiungere il pesce. Cuocere per 10 minuti, spezzettando il pescespada. In un tegame capace cuocere la passata di pomodoro, aggiungere le melanzane, il pescespada ed un trito di basilico e uno spicchio d'aglio.Usare questo sugo per condire i fusilli.

SPAGHETTI AI POLIPETTI

ingredienti per 4 persone:
14 ciuffi di polipetti
2 spicchi d'aglio
½ bicchiere di vino bianco secco
700 gr di polpa di pomodoro
sale pepe abbondante
320 gr di spaghetti
prezzemolo tritato
procedimento:
Tritate l'aglio e fatelo soffriggere in un tegame alto con un po' di olio extra vergine d'oliva. Aggiungere i polipetti e fateli cuocere finché l'acqua non si è asciugata. Aggiungete un bicchiere di vino bianco secco, fatelo evaporare e aggiungete la polpa di pomodoro, sale e pepe abbondante. Finita la cottura aggiungere il prezzemolo tritato finemente. Fate cuocere gli spaghetti al dente e conditeli con questo sugo.

RIGATONI CON LE SEPPIE

ingredienti per 4 persone:
1 kg di seppie
320 gr di pasta
1 cipolla 1 spicchio d'aglio
1 cucchiaino di peperoncino rosso in polvere
½ bicchiere d'olio sale pepe
procedimento:
Pulite bene le seppie, avendo cura di eliminare l'osso, gli occhi e la vescichetta. Lavatele bene sotto l'acqua corrente, asciugatele tagliatele a pezzetti. Quindi cospargetele con sale e pepe nero in abbondanza. Mettete sul fuoco un tegame con l'olio, la cipolla tagliata fine e uno spicchio di aglio. Appena cominciano a dorarsi, mettete i pomodori pelati e la polvere di peperoncino rosso. Alla fine aggiungete le seppie, ricopritele d'acqua e lasciatele cuocere a fiamma bassa per 45 minuti. Fate cuocere quindi i rigatoni in abbondante acqua salata e scolateli. Togliete le seppie dal tegame e mettetele nel piatto di portata, che deve essere piuttosto ampio, sistemandole a corona. Condire i rigatoni con il sugo che è rimasto nel tegame, e sistemateli nel centro del piatto. Servite caldo.

RAVIOLI CON COZZE, ZAFFERANO E PATATE

ingredienti per 4 persone:
800 gr ravioli di pesce
1 kg di cozze
2 etti di patate bollite
1 bustina di zafferano
2 etti rucola 250 gr di panna
procedimento:
Soffriggete l'aglio e mettete le cozze nell'olio avendo cura di farle aprire. Bagnate con del vino bianco secco e fare evaporare. Mettete le patate tagliate a dadini, fate sciogliere lo zafferano nella panna e aggiungete tutto alle cozze. Fate cuocere i ravioli per 8 minuti e poi metteteli a mantecare nel sugo. Servite in una pirofila aggiungendo sopra i ravioli della rucola fresca tagliata.


ANGUILLE CON LAURO (LAZIO)

ingredienti :
1 kg anguille, alloro in foglie, 2 limoni, 1 cucchiaio di aceto, 1dl olio di oliva, pangrattato, rosmarino, sale, pepe

preparazione:
Pulite le anguille, tagliatele a pezzetti e lasciatele marinare per un paio d'ore in olio, aceto, alloro, rosmarino, sale e pepe. Dopo averle sgocciolate preparate degli spiedini alternando foglie di alloro a pezzi di anguilla, e disponeteli su un teglia su cui avrete cosparso un po' della marinata. Cocete a fuoco moderato aggiungendo di quando in quando un po' della marinata. Servite con spicchi di limone.

INSALATA DI CAPITONE

ingredienti :
un capitone del peso di circa 450 g
100 cc di aceto di barolo
60 g di uva passa 30 g di scalogno
una dozzina di foglie di lauro
1 pezzo di cotica 150 cc di brodo vegetale 300 g di gobbi
olio, sale e pepe.

preparazione:
Dopo aver sbollentato il capitone, toglietegli la pelle e foracchiatelo con una forchetta. Sbollentatelo di nuovo in acqua, aceto e lauro. Tagliatelo a pezzi di circa 5 cm e fateli cuocere su una griglia a fuoco vivissimo insime a qualche foglia di lauro. Quando i tranci saranno cotti e dorati filettateli e conditeli con olio, sale e l'uva passa che avrete fatto precedentemente saltare in padella con olio e sale. A parte preparate una salsa con l'aceto di barolo, lo scalogno, la cotica e il lauro. Fatela cuocere per 5 minuti circa, comunque fino a che l'aceto non sia ridotto alla metà e aggiungete il brodo. Togliete la cotica e il lauro, frullate il tutto e filtrate con un passino a rete fitta. Versate la salsa nel piatto, adagiatevi sopra i tranci di capitone e cospargete con i gobbi che avrete sbollentato in acqua acidulata tagliati a julienne.
[center]

_________________


ADMNISTRATOR OF THI FORUM BOLLICINE/BUBBLES
 Surprised  leo  hup  

Be careful I am not alwayes nice, I love the justice, if you broke it, I broke you  scratch
Stai attento, non sempre sono buono, amo la giustizia, se la rompi, io rompo te.  Twisted Evil
Back to top Go down
View user profile http://bollicine.my-free-forums.com
Admin
Admin
Admin


Numero di messaggi : 1484
Località : Straniera/Stranger
Reputazione : 4
Data d'iscrizione : 2008-05-27

PostSubject: Re: giornalino 02 dicembre 2008   Sat Jan 31, 2009 3:27 am


PESCE AL FORNO

ingredienti:
Un pesce da 200 gr circa per persona da scegliere tra spigole, orate, dentici
pomodorini a ciliegia
olive nere denocciolate
prezzemolo sedano porro olio sale pepe bianco

preparazione:
Squamare il pesce e lavarlo in acqua fredda. Disporre i pesci in una teglia con il fondo ricoperto da carta da forno lasciando un pezzo altrettanto lungo che servirà alla fine della preparazione per coprire e richiudere il tutto prima di mettere nel forno. Ricoprire i pesci con sedano sminuzzato, pomodorini tagliati in due, olive nere, porro a fettine prezzemolo tritato, l’olio, il pepe bianco e il sale. Dopo aver chiuso per bene il cartoccio mettere in forNo e cuocere a fuoco medio (180°) per 20/30 minuti circa.

Aragosta alla lionese

Ingredienti:
1 grande aragosta,
aglio, q.b.
prezzemolo, q.b.
pangrattato, q.b.
vino bianco, 1/2 bicchiere
burro, q.b.
sale,pepe nero, q.b.
Dosi per: 2 persone

Preparazione:
Levate la polpa intera dalla carcassa dell’aragosta.
Riducetela a fette. Preparate in un tegame un soffritto d’aglio e burro.
Eliminate l’aglio. Aggiungeteci i medaglioni di aragosta.
Irrorate con il vino. Sistemate i medaglioni in una pirofila con il fondo di cottura. Velate la superficie con pangrattato, il prezzemolo e l’aglio sminuzzatati finemente. Adagiate una noce di burro su ogni medaglione.
Fate dorare in forno a 250°C. Levate e servite.

Baccalà alla Napoletana

Ingredienti:
baccalà, 1 kg
pomodori freschi, 500 gr.
olio extravergine d’oliva, 1 dl.
olive, 150 gr. capperi, 30 gr. origano, un pizzico
prezzemolo tritato, q.b. sale, pepe, q.b.
Dosi per: 2 persone

Preparazione:
Sciacquate il baccalà.Sminuzzatelo a pezzi di circa 6 cm.Passatelo nella farina.Fatelo friggere.Passatelo su carta da cucina in modo da levare l'olio in eccesso.Adagiatelo in una pirofila da forno.Preparate in un tegame un soffritto di aglio.Levate lo spicchio non appena avrà preso colore.
Unite i pomodori e insaporite con una parte del prezzemolo.
Aggiungeteci le olive prive del nocciolo e i capperi.Cucinate la salsa per 20 min. circa.Stendetela sul baccalà.Passate in forno non troppo caldo per un quarto d’ora.Velate con il restante prezzomolo un attimo prima di portarlo in tavola.

Salmone in bellavista

Ingredienti:
Salmone, circa 400 g Limone, 1/2
Gelatina istantanea, 1 confezione
Alloro, 1 piccola foglia
Sale, pepe, q.b. Dosi per: 2 persone

Preparazione:
1.Fate cuocere il salmone circa 30 min. in acqua salata precedentemente aromatizzata con granelli di pepe, alloro e fette di limone. Scolatelo.
2.Adagiate il salmone sul piatto. Privatelo della pelle con delicatezza. Pennellatelo con parte della gelatina preparata in precedenza. Guarnite a piacere con rondelle di uova sode, «stelline» di peperone ecc.
3.Pennellate con altra gelatina. Spostate il piatto in frigorifero a solidificare per circa 2 ore prima di servire.

Sogliola alla milanese

Ingredienti:
Filetti di sogliola surgelati, 2
Farina, q.b. Uova, 1
Pangrattato, q.b. Sale, q.b.
Olio d'oliva per friggere, q.b. Dosi per: 2 persone

Preparazione:
1.Scongelate i filetti di sogliola. Infarinateli. Passateli nell'uovo sbattuto. Sistemate di sale. Cospargeteli con pangrattato.
2.Portate a temperatura l'olio. Adagiate i filetti e fate friggere. Levate una volta dorati. Sistemateli su carta da cucina in modo da assorbire l'olio in eccesso. Servite caldi.

Branzino con fagiolini e patate

Ingredienti:
branzino, 1,5 kg.
fagiolini, 250 gr. patate, 500 gr.
scalogno, 1 piccolo pesto, 80 gr.
fumetto di pesce, 250 ml.
vino bianco, mezzo bicchiere farina, q.b.
olio extra vergine di oliva, q.b. sale e pepe, q.b.
Dosi per: 2 persone

Vino:
Lugana

Preparazione:
Sfilettate il branzino. Mondate i fagiolini. Fateli cuocere in acqua bollente salata. Fateli raffreddare. Sbucciate le patate. Riducetene la metà in bastoncini. Fateli lessare in acqua bollente salata. fate soffriggere in una casseruola lo scalogno tritato. Unite le rimanenti patate sminuzzate grossolanamente. Irrorate con un poco di fumetto. A cottura ultimata passate il ricavato al frullatore. Otterrete una salsa cremosa.
Unite il pesto e amalgamate il tutto con un frullatore a immersione. Scaldate un tegame antiaderente. Versateci un goccio di olio. Aggiungeteci uno spicchio di aglio in camicia e i filetti di branzino leggermente infarinati.
Irrorate con il vino e fare sfumare.
Versate la crema di patate e pesto sulla base dei piatti.
Ponete i filetti di pesce.
Decorate con i fagiolini caldi e i bastoncini di patate.
Insaporite con un filo d’olio e servite.

Gamberoni al limone

Ingredienti:
gamberoni freschi, 200 gr.
pepe binaco macinato al momento, q.b.
olio extravergine d'oliva, q.b.
succo di limone, pepe rosa,
aceto balsamico tradizionale, sale, q.b.
Dosi per: 2 persone

Preparazione:
Emulsionate olio, limone e sale.Aggiungete un pizzico di pepe bianco.
Pulite i gamberoni.Fateli marinare per 2 ore circa in piatto fondo con l'eulsione preparata.Sgocciolateli appena prima di portarli in tavola.
Adagiateli su un piatto.Velate con del pepe rosa macinato al momento.
Insaporite con un filo d'olio extravergine d'oliva.Condite con l'aggiunta di goccio d'aceto balsamico tradizionale.Servite.
Filetti di aringhe alle noci

Ingredienti:
4 filetti di aringhe affumicate,
mezza mela verde,
1 cipolla piccola, noce, 4 gherigli
maionese già pronta, 2 cucchiai
succo di limone, q.b.
olio extravergine d’ oliva, q.b.
Dosi per: 2 persone
Preparazione:
Sminuzzate finemente la cipolla. Spostatela in una terrina con acqua fredda. Lasciatela in ammollo per almeno 10 min. Sgocciolatela e asciugatela. Separate la mela in 2 parti. Levate la buccia a metà mela.
Affettatela a julienne utilizzando l’apposito attrezzo a disco medio.
Bagnate con il succo di limone perché non annerisca. Sistemate in una bacinella la cipolla, la julienne di mela. Unite la maionese e le noci spezzettate. Condite con un cucchiaio di olio. Rimestate il tutto.
Tagliuzzate a fettine sottili la mezza mela rimasta con la buccia. Adagiate i filetti di aringa su un piatto. Accompagnate con la salsa preparata.
Guarnite con le fettine di mela. Servite.


INSALATA DI BROCCOLI CONDITI

ingredienti:
broccoli olio sale aglio aceto pepe
procedimento:
Dopo averlo lavato e tagliato a pezzi fare lessare il cavolfiore in una pentola con acqua e sale oppure fare cuocere al vapore. Una volta pronto condire con un filo di olio e con l’aglio tritato oppure in alternativa sostituire con l’aceto .

BARCHETTE DI INDIVIA AL GORGONZOLA

ingredienti per 4 persone:
4 foglie di insalata indivia
2 etti di gorgonzola dolce
1 etto di mascarpone 4 noci
prezzemolo pepe nero macinato 4 olive nere
procedimento:
Preparate la salsa mescolando il gorgonzola con il mascarpone e le noci sgusciata. Lavate quindi le foglie di indivia e ricopritele con la crema. Mettetele poi in un piatto formando un fiore con le barchette e al centro mettete le olive, come a creare un pistillo. Spolverate infine il prezzemolo come decorazione.

CARCIOFI ALL'ANTENATI

ingredienti:
carciofi
un cucchiaio di besciamella sale qb
½ cucchiaino di miele 12 spicchi di zucca
1 cetriolo latte bollito
procedimento:
Preparate i carciofi con la besciamella, subito dopo aggiungete la zucca. Nel frattempo fate bollire il latte e aggiungetelo ai carciofi. Tolta la padella dal fuoco, mettete il miele sopra ai carciofi, aggiungete il sale e il cetriolo a spicchi sottili.

CROCCHETTE DI LENTICCHIE

ingredienti:
2 tazze di lenticchie cotte, 2 scalogni tritati finemente, tamari, sale, qualche oliva nera tritata, 3-4 cucchiai di farina, pangrattato.
preparazione:
Passate le lenticchie al passaverdure e mescolatele con gli scalogni, le olive, sale e tamari. Incorporare farina sufficiente a formare una pasta consistente e formate delle crocchette. Passatele nel pangrattato e indoratele bene in padella con olio ben caldo.

FINOCCHI AL LIMONE

ingredienti:
6-8 finocchi medi, 4 cipolline fresche, 2 cucchiai di prezzemolo tritato, semi di finocchio, 1 cucchiaio di succo di limone, un cucchiaio d'olio, sale e pepe.
procedimento:
Sbucciate i finocchi e tagliateli in parti uguali. Poneteli in una casseruola con le cipolline, i semi di finocchio, sale e pepe in polvere e in grani.Versatevi sopra l'olio e mescolate bene il tutto. Quindi aggiungere l'acqua e rimescolate. Ponete la casseruola sul fuoco e portate a ebollizione, abbassate la fiamma e lasciate cuocere a fuoco moderato sino a che i finocchi saranno cotti piuttosto al dente. Unirvi il prezzemolo e il succo di limone e servire quando si sono intiepiditi.

ZUCCHINE GRATINATE

ingredienti:
6 zucchine 1 foglia di alloro olio extra vergine di oliva
sale pepe parmigiano grattugiato
procedimento:
Tagliate le zucchine a metà e poi a listarelle. Fatele soffriggere in olio a fuoco abbastanza alto, facendo rosolare bene, in modo che formino una piccola crosta. Mettetele in una terrina da forno e ricopritele di parmigiano. Fate gratinare le zucchine nel forno già caldo per 10 minuti, fino a che il formaggio è fuso. Servite calde.

PANETTONE (EL PANETTON)

ingredienti:
Farina 350 gr, Burro 120 gr, Zucchero 80 gr, Lievito 60 gr, Uvetta sultanina 100 gr, Canditi (arancia e cedro) 60 gr, Uova 4, Sale q.b.
preparazione:
Sciogliete il lievito di birra in ½ dito di acqua tiepida (più fredda che calda). Impastate il lievito disciolto con 100 gr di farina, praticare un taglio a croce sul panetto e lasciare lievitare per circa 20-25 minuti avvolta in un panno di lana. Riprendete il panetto e impastarlo con 125 gr di farina e 2/3 cucchiai di acqua tiepida. Rimettete a lievitare la pasta avvolta nel panno fino a che non avrà raddoppiato il suo volume. Tagliate a dadini la frutta candita. Mettete a bagno l'uvetta per 15 minuti, quindi asciugatela. Fate sciogliere lo zucchero con 1 dito di acqua. Unite allo sciroppo, sbattendo con una frusta, i 4 tuorli e circa metà di uno degli albumi, quindi mettete a cuocere il tutto a bagnomaria per intiepidire il composto. Sciogliete 90 gr di burro. Unite alla palla lievita la farina rimasta, la scorza di limone grattugiata , un presa di sale e lo sciroppo tiepido. Impastate aggiungendo se necessario un po' di acqua tiepida per circa 15 minuti ottenendo una pasta liscia ed omogenea. Aggiungete i canditi e l'uvetta. Accendete il forno sui 220°. Lasciate riposare l'impasto per circa 15-20 minuti. Imburrate un pezzo di carta da forno. Rivestite con la carta una forma dai bordi alti e porvi l'impasto. Praticate un taglio a croce sull'impasto. Infornate il dolce e lasciarlo cuocere per circa 1 ora. Dopo 10 minuti ponete sulla superficie del dolce il rimanente burro (Abbassare di qualche grado il forno man mano che la superficie si colora in modo che non si bruci).


BISCOTTI ALLO ZENZERO
ingredienti:
g. 150 di miele, g. 100 di zucchero di canna, g. 400 farina setacciata, g. 30 burro, un pizzico di cannella, i semi di due chicchi di cardamomo aperti, un tuorlo d'uovo, due cucchiaini di zenzero essiccato in polvere, 1 cucchiaino di bicarbonato di sodio.
preparazione:
Mescolate su fuoco dolce il miele, il burro e lo zucchero e lasciate che si raffreddi. Mettete in una ciotola g.250 di farina setacciata con le spezie, il tuorlo d'uovo lo zucchero unito al burro. Sciogliete il bicarbonato in un cucchiaio d'acqua tiepida ed aggiungetela al composto. Unite la farina, tanta quanta ne basta per raggiungere una consistenza da biscotti da ritagliare. Stendete la pasta ad un centimetro di spessore. Tagliatevi le forme e mettetele su una placca del forno unta. Infornate a 180°C per 10 minuti.

BISCUIT DI TORRONE CON SALSA DI CIOCCOLATO CALDA

ingredienti:
25 uova 400 g di zucchero 150 g di torrone 600 cc di panna 600 cc
150 cc di acqua 100 g di cacao amaro
preparazione:
Montate a bagnomaria i tuorli e 200 g di zucchero evitando di far bollire l'acqua. Circa a metà preparazione unite il torrone tritato finemente. Continuate a montare finché il composto non raddoppia di volume. Togliete dal fuoco e lasciate raffreddare. Incorporate 300 cc di panna montata con una frusta, versate in uno stampo e fate indurire nel congelatore.
Per la salsa di cioccolata portate a bollore l'acqua con 200 g di zucchero, aggiungete il cacao in polvere e 300 cc di panna liquida. Quando riprende l'ebollizione togliete dal fuoco e filtrate con un passino a rete fitta. Versate un po' di salsa su ogni piatto, adagiatevi una fetta di biscuit e spolverate con lo zucchero a velo.

BISCOTTI ALL'ANICE

ingredienti per 6 persone:
g.400 di farina, g.200 di zucchero, 2 uova, g.100 burro fuso freddo, la scorza grattugiata di mezzo limone, ml. 50 di liquore all'anice, un cucchiaino di semi di anice g. 5 di lievito per dolci, poco sale.
preparazione:
Impastate le uova, con la farina setacciata insieme al lievito, lo zucchero, il burro, i semi di anice pestati nel mortaio, la scorza di limone, il liquore, e un pizzico di sale. Mescolare bene. Fate un paio di filoni e cuoceteli in forno a 180°C in una placca rivestita di carta forno imburrata e infarinata. Dopo circa 15 minuti tirate fuori i filoni e tagliateli a biscotti. Rimettete in forno per una decina di minuti scarsi in modo da ottenere dei veri "biscotti".

by Renata

_________________


ADMNISTRATOR OF THI FORUM BOLLICINE/BUBBLES
 Surprised  leo  hup  

Be careful I am not alwayes nice, I love the justice, if you broke it, I broke you  scratch
Stai attento, non sempre sono buono, amo la giustizia, se la rompi, io rompo te.  Twisted Evil
Back to top Go down
View user profile http://bollicine.my-free-forums.com
Admin
Admin
Admin


Numero di messaggi : 1484
Località : Straniera/Stranger
Reputazione : 4
Data d'iscrizione : 2008-05-27

PostSubject: Re: giornalino 02 dicembre 2008   Sat Jan 31, 2009 3:28 am

STRUFFOLI (CAMPANIA)

ingredienti:
3 uova, 50 gr. di zucchero, 100 gr. di zucchero in un bicchiere d'anice, una bustina di zucchero vanigliato, la buccia di un limone grattugiata (o di un'arancia), un po' di sale, un po' di bicarbonato, farina, 250 gr di miele
preparazione:Formate con la farina una fontana, mettete 3 uova intere, 50 gr di burro, 100 gr di zucchero, un bicchierino di anice, una bustina di zucchero vanigliato, una buccia di limone (o arancia) grattugiata, in po' di sale, un pizzico di bicarbonato ed impastate. Lavorate fin quando l'impasto si stacca dalle mani. Formate dei bastoncini tubolari e tagliateli in piccoli pezzetti, friggeteli in olio bollente, alzateli e metteteli in uno scolapasta. Quando tutti i pezzetti sono stati fritti, prendete una teglia e mettete 4 o 5 cucchiai di zucchero, fatelo sciogliere un po' a fuoco lento, aggiungete poi gli struffoli e i 250 gr di miele, girate per una decina di minuti. Toglieteli dalla teglia e disponeteli, ancora caldi, in un piatto. Guarniteli con cedro, frutta candita, diavolini, confetti bianchi ed argentati.

TRONCHETTO DI NATALE

ingredienti:
1 etto di fecola di patate 1/2 etto di farina 1 etto di zucchero
4 uova 2,5 etti di zucchero a velo 1 etto di burro 2,5 etti di cioccolata fondente 3 cucchiai di rum tasca da pasticcere.
preparazione: Sbattete i 4 tuorli con lo zucchero e unite la farina, la fecola e gli albumi montati a neve. Imburrate una teglia da forno e versatevi l'impasto. Fate cuocere in forno a 200° per 10 minuti.
Dopo averlo tolto dal forno, mettete lo zucchero appoggiate il dolce su un canovaccio, adagiatevi il dolce e arrotolatelo.
In un pentolino sciogliete la cioccolata, il burro, lo zucchero a velo e il rum mescolando in continuazione. Srotolate il dolce, spalmatevi metà del composto e riarrotolatelo. Ponetelo nel piatto da portata e, con la tasca da pasticcere decorate l'esterno con il cioccolato rimasto, così da farlo sembrare una corteccia. Conservate in frigo.

[

Il menù del 25 dicembre

Il pranzo di Natale è forse il momento per eccellenza in cui ritrovarsi. Milioni di persone si incontrano davanti a una tavola imbandita, immersi in un'atmosfera di festa. Il Natale è anche il momento in cui, più di ogni altro, si torna alla tradizione delle tavole imbandite e dai sapori succulenti che affondano le radici nella tradizione contadina. E allora ecco i piatti che non devono mancare in tavola, come un tempo…

CAPPELLETTI IN BRODO

ingredienti:
200 g di farina 00 2 uova 1 pizzico di sale 150 g di lonza di maiale
150 g di polpa di vitello 40 g di cipolla 25 g di carota 1 costina di sedano salvia alloro 1/2 bicchiere di vino bianco 40 g di prosciutto crudo2 cucchiai di parmigiano una spolveratina di noce moscata olio d'oliva
procedimento: Impastate la farina, le uova e un pizzico di sale e lasciate riposare al fresco per circa 30 minuti.
Per il ripieno fate rosolare in poco olio la carne e le verdure tagliate a dadini, unite l'alloro, il sedano, la salvia e il sale, il pepe e ½ bicchiere di vino bianco. Lasciate cuocere finché il ripieno non sarà abbastanza asciutto. Togliete le erbe e fate frullare il tutto insieme al prosciutto cotto, al parmigiano e alla noce moscata.
Stendete la pasta in sfoglie sottili, tagliatela in quadratini di 2 cm e ponete al centro di ognuno un po' di ripieno. Chiudete a triangolo premendo bene i bordi, fate girare il triangolo intorno all'indice e unite le due estremità.
Lasciate asciugare i cappelletti su uno strofinaccio. Versare i cappelletti in un buon brodo di carne portato a bollore. Cuocere per 15minuti. Versate in una zuppiera e servite.

TAGLIOLINI ALL'ARANCIA

ingredienti(4 persone):
1 arancia non trattata, 1/2 bicchiere di panna liquida, 50 g di burro, 2 tuorli, sale, pepe.
procedimento:Lavare accuratamente l'arancia e grattugiarne la scorza, poi tagliarla a metà e spremere il succo di mezzo agrume. Mettere il burro con la scorza dell'arancia in una padellina e farlo sciogliere lentamente. Prendere una zuppiera e disporre i tuorli, precedentemente stemperati prima con il succo dell'arancia poi con la panna liquida. Aggiustare di sale e pepe. Cuocere i tagliolini e rovesciarli nella zuppiera con la salsa all'arancia, mescolando rapidamente per amalgamarli bene. Versare sulla pasta il burro profumato all'arancia, mescolare accuratamente e servire subito.

TORTELLINI IN BRODO ALLA MANTOVANA

Ingredienti per 4 persone:
per il ripieno: 500 gr magatello 200 gr prosciutto crudo 2 salamelle 100 gr mortadella parmigiano reggiano 1 uovo
per la pasta: 4 uova 400 gr farina bianca tipo 00
per il brodo: mezzo cappone 500 gr.di muscolo 1 carota 1 sedano
procedimento: Preparare il brodo con il cappone e il manzo nel modo tradizionale, fare il ripieno dei tortellini facendo arrostire il magatello insieme alle salamelle con alloro e sfumare con il vino bianco, quando sarà cotto, tritare tutto, carne, salamelle, prosciutto crudo, mortadella e aggiungere il parmigiano e l'uovo, amalgamare bene tutto e preparare la pasta all'uovo tagliando la sfoglia bella sottile in dei quadratini possibilmente piccoli e uguali, mettere al centro il ripieno e chiuderli a piacere. A Mantova si chiudono intorno al dito, quando il brodo e' pronto cuocere i tortellini nel brodo caldo.

GNOCCHETTI GIALLI

Ingredienti per 4 persone:
500 gr di gnocchetti di patate 2 bustine di zafferano 350 g ricotta 200 g noci tritate 70 g grana padano grattugiato 4 cucchiai olio extravergine di oliva sale e pepe q.b.
procedimento: In una padella fate scaldare l’olio, non appena è caldo, ma fate attenzione che non frigga, aggiungete le noci e fatele saltare per qualche minuto mescolando con il cucchiaio di legno. Abbassate la fiamma e aggiungete la ricotta, lo zafferano sciolto in qualche cucchiaio di acqua calda e mescolata fino a creare una crema morbida e omogenea. Fate attenzione al fuoco, il composto non deve mai arrivare a ebollizione. Continuate a mescolare per circa due minuti, togliete la padella dal fuoco e aggiungete gli gnocchetti che avrete cotto in abbondante acqua salata, servite con il grana padano grattugiato.

TIMBALLO DI MACCHERONI

ingredienti:
300 gr. di rigatoni, 1 kg. Melanzane, 100 gr olio d'oliva, 700 gr pomodori d'inverno (o pelati), 1 cipolla, 200 gr carne maiale, 100 gr carne vitello, 100 gr mollica di pane, 2 uova, formaggio grattugiato, prezzemolo tritato, sale q.b.
procedimento:
Preparare le polpettine con la carne tritata, l'uovo, la mollica di pane, il formaggio grattugiato e il prezzemolo.
In una casseruola mettete l'olio e la cipolla tritata finemente, lasciar dorare indi aggiungere i pomodorini a pezzi e poca acqua; lasciar cuocere per 20 minuti.
Le melanzane vanno tagliate a fette e salate per eliminare l'acqua, quindi indorate e fritte. Rivestire con le fette di melanzane una pirofila (o tortiera). A parte cuocere la pasta e condire con la salsa, spolverare con pecorino. Sistemare nella pirofila rivestita di melanzane strati di pasta e di polpettine di carne fritte; in superficie ricoprire con le restanti fette di melanzane. Infine cospargere con uovo sbattuto, formaggio e salsa. Cuocere in forno per 20 minuti e servire ben caldo.

CAPPONE RIPIENO

Ingredienti:
Cappone 3 kg
Ripieno
200 gr castagne 200 gr salsiccia fresca 100 gr macinato magro
2 uova 2 cucchiai di olio extravergine oliva
1 cipolla piccola 40 gr uva passa 20 gr pinoli 4 gherigli di noce
un pizzico di noce moscata 4 fette di pan carré
latte q.b. sale pepe un ciuffo di prezzemolo
un rametto di rosmarino 3 spicchi d'aglio ½ bicchiere di vino bianco
procedimento:
Per il ripieno: rosolare in 2 cucchiai di olio la salsiccia la carne e la cipolla tritata fine. Aggiungere il vino, lasciare evaporare. Nel frattempo fare bollire per 10 minuti le castagne intere con la buccia dopo aver fatto un piccolo taglio. Dopo averle scolate, sbucciarle e sminuzzarle e, a questo punto, unire al composto le due uova intere, l'uvetta rinvenuta nell'acqua, i pinoli, le noci tritate, la noce moscata, il pan carrè precedentemente imbevuto nel latte, il sale, il pepe e il prezzemolo tritato. A questo punto riempire il cappone con il ripieno e cucire l'apertura e metterlo in una casseruola, spennellare con olio la superficie esterna, aggiungere il rosmarino e l'aglio a spicchi. Mettere nel forno a fuoco vivace (220 gradi) per i primi 15 minuti. Completare la cottura a fuoco medio (180 gradi) per circa due ore. Ogni tanto spennellare il cappone con il fondo di cottura. Togliere dal forno, aprire il cappone estrarre il ripieno e affettare il cappone. Servire il cappone a pezzi contornato dal ripieno e irrorato con il fondo di cottura.
ARROSTO DI VITELLO CON LATTE E CASTAGNE

Ingredienti per 6 persone:
1200 gr di carne di vitello per arrosto
1 cipolla 1 spicchio di aglio 2 foglie di alloro
1 bicchierino di rum 1 bicchiere di vino bianco secco
25 castagne lessate e sbucciate
olio d'oliva una noce di burro 2 mestoli di brodo 1 bicchiere di latte sale pepe
procedimento:
In un tegame con olio e burro fate rosolare la carne con l’aglio e la cipolla tagliati a fette. E’ importante che la fiamma sia viva e che la carne si rosoli bene su ogni lato, è anche importante non forarla con la forchetta quando la si gira. Non appena la carne sarà ben dorata aggiungete il rum, fatelo evaporare e poi il vino. Aggiungete il sale e il pepe e bagnate con il latte ed il brodo. Abbassate la fiamma e fate cuocere a fuoco medio per un’ora e mezza. A questo punto togliete la carne dal tegame, affettatela e mantenetela in caldo. Aggiungete al sugo di cottura della carne le castagne precedentemente lessate e fate cuocere il tutto per altri 5 minuti. Servite la carne irrorandola con il sugo e decorandola con le castagne.

ARROSTO MORTO LARDELLATO

ingredienti:
1 kg di vitella o manzo in un unico pezzo
30 gr di prosciutto crudo 30 gr di burro
un quarto di cipolla un sedano una carota sale e pepe
procedimento:Legate con lo spago il pezzo di vitella dopo averlo avvolto con il prosciutto tagliato a fettine. Mettere in una casseruola con 30 gr di burro, un quarto di cipolla, 3 o 4 costole di sedano e la carota tagliata a strisce. Condite con sale e pepe e dopo aver fatto dorare la carne girandola spesso, versare due mestoli di acqua e abbassare la fiamma per permettere una cottura lenta e graduale, facendo attenzione a che l'acqua non si prosciughi del tutto. Una volta cotto portare in tavola dopo averlo inumidito con il brodo rimasto nella casseruola.

GULASCH FRIULANO

ingredienti:
1 kg di spezzatino di manzo, 1 hg scarso di grasso di prosciutto a cubetti, due cucchiai da minestra di burro, 1/2 Kg di pomodori pelati, 2 cipolle; un peperoncino, 2 cucchiai di concentrato di pomodoro, rosmarino tritato, salvia tritata, 2 foglie di alloro, una tazza di brodo, 1 cucchiaio di paprica dolce, sale.
preparazione:
Prendete una casseruola, scaldateci il burro e uniteci il grasso del prosciutto per farlo ritirare. Non appena inizia ad asciugarsi aggiungete il peperoncino e le cipolle tritate e aspettate che queste imbiondiscano. Unite la carne, i pelati e il concentrato insieme agli aromi (rosmarino, salvia e alloro). Aspettate che inizi a bollire e aggiungete un poco di brodo e la paprica; salate e fate cuocere per circa 1 ora e mezzo a fiamma media (sincerandovi che non ritiri troppo: in questo caso aggiungete del brodo). Servite ben caldo guarnito con patate lesse.

TORDELLI LUCCHESI

ingredienti:
Si devono prendere 300 gr. in tutto di manzo e maiale, cuocerli nell'olio bollente e tritarli finemente. Dopo la cottura, prendere una fetta di pane ammorbidito nel brodo, due cucchiai di parmigiano ed uno di pecorino, due uova, un mazzetto di foglie di timo, un ciuffo di prezzemolo, una bella grattata di noce moscata, sale e pepe.
preparazione:
Mescolare tutto fino a quando non sarà amalgamato. Preparare la pasta con 4 uova e una presa di sale. Farla riposare, stenderla e sagomare i tordelli. Lessare e condire con ragù di carne. Formaggio a piacere.

INSALATA D'ORTAGGI INVERNALI

ingredienti:
800 grammi di ortaggi di stagione tra broccoletti, cavolfiore carote finocchi e rape sale pepe olio e aceto balsamico
procedimento:
Dopo avere lavato bene gli ortaggi tagliare a fette carote, finocchi, rape; cimare i broccoletti e il cavolfiore. Cuocere tutto a vapore e disporre in un piatto. Mescolare a parte l'aceto balsamico con l'olio e il sale e versarlo sulle verdure cotte.

CARCIOFI ALLA ROMANA

ingredienti:
12 carciofi romaneschi ½ litro di vino bianco
uno spicchio d'aglio prezzemolo e menta olio d'oliva
mezzo bicchiere di brodo sale e pepe.
procedimento:
Tritare grossolanamente prezzemolo, unire mezzo spicchio d'aglio schiacciato, la menta e il sale e pepe. Mescolare tutto in una terrina. Pulire i carciofi, allargare la parte interna e riempirla con il composto preparato. Sistemateli in una teglia da forno e versate l'olio a filo. Cuocere in forno a fuoco moderato per una decina di minuti. Poi aggiungere il vino e il brodo e fare cuocere coprendo il tegame finché il tutto noi si sia ristretto.

PATATE AL CUMINO

ingredienti per 6 persone:
1 kg. di patate, 3 cucchiai di cumino, olio extravergine, poco sale.
preparazione: Sbucciate le patate e tagliatele a spicchi. Mettetele in una pirofila unta di olio. Fate scaldare un po' di olio con il cumino ed irroratevi le patate. Mettetele in forno caldo a 200°C, abbassate a 180°C e cuocetele per 40 minuti circa.

CARCIOFI PASTELLATI

ingredienti per 4 persone:
6 carciofi con le spine 2 uova intere 2 cucchiai di farina bianca ½ bicchiere di latte 1 buccia di limone grattugiata sale e pepe qb 1 limone intero olio per frittura
procedimento:
Pulite i carciofi dalle spine e togliete le foglie più dure. Quindi tagliateli a spicchi non troppo grossi, circa 4 spicchi ogni mezzo carciofo. Metteteli in acqua e limone per non farli annerire. Preparate la pastella con le uova, la farina e il latte, sale e pepe. Asciugate i carciofi e immergeteli uno a uno nella pastella, poi friggeteli in olio di semi molto caldo. Adagiateli su un foglio di carta assorbente e serviteli caldi.

_________________


ADMNISTRATOR OF THI FORUM BOLLICINE/BUBBLES
 Surprised  leo  hup  

Be careful I am not alwayes nice, I love the justice, if you broke it, I broke you  scratch
Stai attento, non sempre sono buono, amo la giustizia, se la rompi, io rompo te.  Twisted Evil
Back to top Go down
View user profile http://bollicine.my-free-forums.com
Admin
Admin
Admin


Numero di messaggi : 1484
Località : Straniera/Stranger
Reputazione : 4
Data d'iscrizione : 2008-05-27

PostSubject: Re: giornalino 02 dicembre 2008   Sat Jan 31, 2009 3:30 am

alla mia famiglia piace molto il millefoglie....io lo preparo spesso così : ingredienti : 1 foglio di pasta sfoglia- 3 tuorli,100gr di zucchero,3 cucchiai di farina,500ml di latte intero, 100ml di panna liquida ,scorza d'arancia-zucchero al velo per decorare ,3 fogli di colla di pesce,cioccolato fondente a piacere foderare la placca con carta forno bagnata e strizzata...accendere il forno a 180 gradi...dal rettangolo di sfoglia ricavare tanti rettangoli incidendo con un coltello...cuocere per una decina di minuti finchè saranno gonfi e dorati...far raffreddare...intanto preparare la crema...sbattere i tuorli con lo zucchero..aggiungere la farina ,il latte e la panna ..far addensare sul fuoco...ammollare i fogli di colla di pesce in acqua per 5 minuti, strizzarli e aggiungerli mescolando bene alla crema ancora calda, unire anche le scorze d'arancia e far freddare in frigo...tritare grossolanamente la cioccolata e unirla alla crema ben fredda...tagliare delicatamente a metà le sfoglie e farcirle con un'abbondante dose di crema...ricomporre e spolverare abbondantemente di zucchero al velo....ecco fatto!!! buon appetito! tt6

Mado domenica scorsa fra le altre cose ho preparato dei biscotti veramente particolari ....ho trovato la ricetta su internet ed era così insolita che ho deciso di farli....hanno avuto un grande successo e quando dico uno degli ingredienti tutti si stupiscono....ma riconoscono che sono deliziosi..quindi ecco a voi : BISCOTTI ALLA MAIONESE INGREDIENTI: 100 gr di burro freddo di frigo ,60 gr di zucchero ,100 gr di maionese ,290-300 gr di farina 00 ,zucchero di canna - tagliare a pezzettini piccoli il burro freddo di frigo e sbatterlo con lo zucchero finchè è amalgamato....unire la maionese fredda e mescolare con una spatola ,unire la farina a poco a poco...formare un impasto morbido e farlo riposare in frigo per 15 minuti....accendere il forno a 170 gradi ..foderare la placca con carta forno . prelevare una piccola quantita' di impasto e rotolarla nello zucchero di canna...formare delle palline un po' schiacciate...cuocere per 10 minuti circa...aspettare che siano freddi per rimuoverli delicatamente con una spatola...sono molto friabili e si sciolgono letteralmente in bocca....poi mi saprete dire....... pirat

Surprised stasera ho mio fratello e mia cognata a cena e preparerò questa torta : Torta rovesciata alle pere ...3 belle pere grandi e mature, zucchero ( anche di canna ) 200gr, 2 uova, 100 ml di panna o latte, 100gr di burro fuso, la buccia grattata di un'arancia, 200gr di farina ,100 gr di fecola, il succo dell'arancia,1 bustina di lievito per dolci , 1 pizzico di sale. lavare e togliere il torsolo alle pere lasciando la buccia... foderare di carta forno bagnata e strizzata una tortiera , spargere sul fondo 2-3 cucchiai di zucchero e qualche fiocco di burro,tagliare le pere a fettine e disporle artisticamente... a parte sbattere le uova col restante zucchero e aggiungere via via tutti gli altri ingredienti...versare l'impasto sulle pere e mettere in forno caldo fino a cottura ,170 ° x 30-40 min circa...appena tolta dal forno sformarla subito ,altrimenti si attacca, si può arricchire servendola con panna montata o crema chantilly a parte.....vado a preparare!! ciao!!

*** INGREDIENTI ***

250 gr di farina Manitoba
250 gr di farina 00
50 gr di burro
25 gr di lievito di birra
150 gr di latte
150 gr di zucchero
2 uova intere
marmellata o nutella a piacere



*** PROCEDIMENTO ***

Intiepidire leggermente il latte, quando è appena tiepido, sciogliervi il lievito.
In una ciotola riunite le due farine, lo zucchero e il burro a temperatura ambiente, tagliato in piccoli pezzettini.


Mescolare energicamente con le mani.
Aggiungere le due uova

e mescolare con un cucchiaio di legno

Aggiungere lentamente il latte in cui abbiamo sciolto il lievito (sempre mescolando!)

Amalgamiamo per bene (l'impasto sarà molto faticoso da lavorare, ma mescolate, mescolate, mescolate! )

Quando diventerà più compatto, infarinatevi per bene le mani (ed eventualmente aggiungete un po' di farina se è troppo appiccicoso), raccoglietelo a palla e mettetelo a lievitare in ambiente possibilmente caldo, lontano da correnti d'aria, e copritelo con un telo.

Dovrà lievitare almeno due ore. Dopo di che, suddividete l'impasto in tre porzioni pressapoco uguali

Con il mattarello, stendete a cerchio la prima porzione

e con un tagliapasta ricavate otto triangolini

Stendete leggermente ogni triangolino con il mattarello e disponete il composto, che deve essere più abbondante verso la base del triangolo e "sfumato" verso l'altezza

E adesso componiamo i cornetti! Arrotoliamoli partendo dalla base verso il loro interno, così

fino in cima


Ripetete lo stesso procedimento con gli altri triangolini e con le altre due porzioni di impasto.

Lasciateli a lievitare in una teglia coperta da cartaforno, per circa 3 ore (meglio se tutta una notte )

Trascorso questo tempo, li vedrete raddoppiati.
Spennellateli con un tuorlo d'uovo leggermente sbattuto e unito ad un cucchiaio di latte, ed infornate a 180° per circa 20 minuti.
Quando saranno tiepidi, spolverizzateli di zucchero a velo.



by edy

_________________


ADMNISTRATOR OF THI FORUM BOLLICINE/BUBBLES
 Surprised  leo  hup  

Be careful I am not alwayes nice, I love the justice, if you broke it, I broke you  scratch
Stai attento, non sempre sono buono, amo la giustizia, se la rompi, io rompo te.  Twisted Evil


Last edited by Admin on Sat Jan 31, 2009 4:40 am; edited 2 times in total
Back to top Go down
View user profile http://bollicine.my-free-forums.com
Admin
Admin
Admin


Numero di messaggi : 1484
Località : Straniera/Stranger
Reputazione : 4
Data d'iscrizione : 2008-05-27

PostSubject: Re: giornalino 02 dicembre 2008   Sat Jan 31, 2009 3:31 am



Mercatini di Natale 2008/09


La tradizione di organizzare dei mercatini caratteristici in occasione dell'Avvento e delle festività natalizie è tipica dei paesi Germanici, dove queste manifestazioni sono chiamate Christkindlmarkt (ossia “Mercati di Gesù Bambino). Questa denominazione deriva dall'usanza, talvolta ancora rispettata in alcune città mitteleuropee, di dare il benvenuto al nascituro Messia rappresentato da un ragazzino vestito da angelo.
La zona dell'Alto Adige, culturalmente vicina alle usanze germaniche, è stata la prima in Italia ad adottare questa tradizione, seguita solo più tardi da numerose altre regioni. In questa sezione troverete le descrizioni dei maggiori mercatini di Natale presenti in diverse aree del Paese, con le necessarie informazioni e contatti nel caso decideste di visitarli.

Mercatino Natalizio di Brunico (BZ) – 28 novembre 2008 - 6 gennaio 2009
Il Mercatino di Natale di Brunico offre i più caratteristici prodotti artigianali e specialità dolciarie per tutti i gusti.
Ogni anno i visitatori del Mercatino di Natale si lasciano affascinare dall’atmosfera festosa, dal luccichio e dal profumo degli abeti, grandi e piccini impazziscono per le leccornie e cedono alla magia dei concerti natalizi.
Oltre 35 bancarelle offrono preziose opere d’artigianato, meravigliose idee regalo e tesori natalizi.
Per combattere il freddo ci si potrà scaldare con del buon vin brulè, magari accompagnandolo a qualcuna delle ghiottonerie proposte dalle bancarelle.Decorazioni per l’albero di Natale, giocattoli in legno, oggettistica in pelle, vetro e ceramica, profumato vin brulé e moltissime specialità culinarie, sono solo parte della ricca offerta di prodotti.
Il commercio però non è tutto, al centro del Mercatino di Natale di quest’anno, ci sono l’artigianato e le tradizioni della nostra terra.
È per questo che alcuni artigiani mostreranno dal vivo come vengono realizzati i prodotti tradizionali dell’Alto Adige. Il nostro obiettivo è rendere il periodo dell’Avvento indimenticabile e ricco di fascino.
Per informazioni: www.bruneck.com/mercatino.htm

***

Mercatino Natalizio di Vipiteno (BZ) - Dal 28 Novembre 2008 al 6 gennaio 2009
L'imponente Torre delle Dodici, che sovrasta la piazza principale, fa da sfondo al Mercatino di Natale di Vipiteno che riscalda ed illumina la città.
A Vipiteno l'appuntamento con la magia del Natale è nel centro storico. Il centro storico di Vipiteno è ricco di testimonianze artistiche e culturali del Medioevo, e la città è stata a lungo un importante centro minerario. Queste due tradizioni trovano grande risalto durante il Mercatino Natalizio, che si svolge in pieno centro storico, nella piazza principale del paese.
Il fascino delle decorazioni natalizie e le illuminazioni suggestive entusiasmano sia i visitatori che gli abitanti della città stessa. Il presepio composto da statuine realizzate completamente a mano, presso la Torre delle Dodici, è un'altra attrazione da non perdersi.
Godetevi l'atmosfera natalizia a Vipiteno con il bellissimo Mercatino in Piazza Città, i negozi, i bar, le caffetterie, i ristoranti ed i qualificati alberghi.
I pini e gli abeti, simboli della vita e della pace, sono presenti in abbondanza nella città, e vengono per l'occasione addobbati con frutta, dolci e decorazioni in legno; intorno ai più grandi sono disposte le bancarelle, che offrono ai visitatori la possibilità di portarsi a casa alcuni di questi addobbi.
Per informazioni: www.mercatinonatalizio-vipiteno.com

***
Mercatino asburgico di Arco (TN) – Dal 21 Novembre al 23 Dicembre 2008
Circa quaranta stand allestiti nelle piazze del centro offrono la possibilità di acquistare articoli regalo e prodotti tipici del Natale: dai dolci agli addobbi, dalle candele alle piccole idee regalo, dalle strenne alle statue di legno, agli oggetti in vetro e ceramica e tanto altro. Le sue radici sono sottolineate dalla peculiare forma dei banchetti (sagomati come delle casette austroungariche).
Novità 2008 è la presenza del Giardino Incantato: i rinomati giardini di Arco vengono trasformati da luci e addobbi in un luogo magico dedicato ai bambini, arricchito dal Mercatino Junior: un mercatino fatto a misura di bambino. Non solo stelle, bambole, balocchi, libri, ma anche strauben e dolci - nel Mercatino Junior si respirerà l’atmosfera magica dell’Avvento, in un caleidoscopio di prodotti dedicati ai più piccoli ed esposti in pittoresche casette di legno.
Il patrimonio gastronomico gardesano e trentino, rivive soprattutto nel "Salone Arciduca Alberto" del Casinò Municipale di Arco con piatti tipici appetitosi e raffinati menù ispirati alla tradizione, una tradizione che anche in cucina ha riunito sapori, gusti e culture mitteleuropei.
Sempre all’interno del Casinò verrà inoltre riproposto l’incanto della "merenda di Natale" con dolci specialità invernali, una selezioni di dolcetti tipici e cioccolata in tazza.
Ogni fine settimana ci saranno diversi appuntamenti, visite guidate, mostre di presepi e per i più piccoli giri a bordo del trenino di Natale con partenza da Piazza Tre Novembre. Inoltre in occasione della Festa dell’Immacolata l’8 dicembre il Castello di Arco sarà illuminato da un meraviglioso spettacolo pirotecnico. Un calendario dell'Avvento verrà proiettato sulle facciate degli antichi palazzi, trasformando mura e pareti in un attrazione unica nel suo genere.
Per informazioni: www.nataletrentino.it

***
Mercatino Natalizio di Bolzano – Dal 28 Novembre al 23 Dicembre 2008
Per l'appuntamento più atteso dell'anno Bolzano, da sempre punto di incontro della cultura mediterranea e mitteleuropea, si trasforma e si veste dei suoni e dei colori del Natale: centinaia di luci illuminano le vie del centro storico e nel sottofondo si odono le tradizionali melodie dell'Avvento.
Dal 28 novembre al 23 dicembre piazza Walther ospita le caratteristiche casette in legno del "Christkindlmarkt"; 80 espositori propongono tipici addobbi in vetro, legno e ceramica, tante idee regalo all'insegna della più genuina tradizione artigianale, nonché specialità gastronomiche e deliziosi dolci natalizi come il famoso "Zelten" di Bolzano, le frittelle di mele e numerosi altri pasticcini tipici.
Visitare il Mercatino di Natale di Bolzano significa tuffarsi nella magica tradizione dell'Avvento alpino.
Mentre si visitano le bancarelle, si può sorseggiare dell'ottimo tè caldo oppure del vin brulè serviti in tazze realizzate appositamente per la manifestazione, ammirando i prodotti artigianali esposti, realizzati in legno, vetro e ceramica, oppure l'abbigliamento tradizionale rappresentato da pantofole in feltro e stoffe particolari.
Un'atmosfera particolarmente suggestiva regna nel "Bosco Incantato" di Palais Campofranco a pochi passi dal Mercatino.
Inoltre sarà possibile scoprire cosa si nasconde ogni giorno dietro le finestre del grande calendario dell'Avvento dell'edificio Max Valier (sede Alto Adige Marketing).
L’inaugurazione è prevista per giovedì 27 Novembre 2008 alle ore 17.00.
Orari d'apertura:
Lunedì - venerdì: ore 10.00-19.00
sabato: ore 9.00-20.00
domenica e festivi: ore 9.00-19.00
Gli stand gastronomici chiudono alle ore 21.00.
Per informazioni: www.mercatinodinatalebz.it

***
Mercatino Natalizio di Merano (BZ) – dal 28 Novembre 2008 al 6 Gennaio 2009
Sempre uguale a se stesso ma sempre diverso, da oltre un decennio il mercatino natalizio addobba a festa il Lungopassirio meranese. Muta la scorza ma mai l'anima, romantica e fiabesca, zuccherata come i dolci sui banconi e calda come il vin brulé nei thermos, i cui profumi accalappiano i passanti che non vogliono lasciarsi sfuggire l'occasione per acquietare l'assalto dei rigori invernali.
Merano è una rinomata località termale nella quale la cultura del benessere è di casa, e il suo Mercatino di Natale non sfugge a questa tradizione. Una sessantina di espositori attendono i visitatori oltre l'arco di licheni, muschio e rami d'abete posto all'ingresso per offrire loro gustose specialità pasticcere, prodotti d'artigianato e divertenti momenti d'animazione per i più piccoli. Addobbi natalizi, pantofole in lana cotta, ceramiche, stoffe tradizionali, statuine in legno, giocattoli e dolci tipici sono le attrazioni principali proposte dalle tante bancarelle presenti, insieme all'immancabile vin brulè.
Numerose le manifestazioni di contorno, fra le quali spiccano i concerti, soprattutto di tipo corale, i cui programmi rispecchiano l'atmosfera natalizia che pervade la città.
Per informazioni: www.meraninfo.it

***
Mercatino natalizio di Bressanone (BZ) – Dal 28 Novembre 2008 al 6 Gennaio 2009
Ogni anno iniziano nel periodo prenatalizio i cosiddetti Mercatini di Natale che durano fino all' Epifania. In tutto questo periodo nelle nostre città dell' Alto Adige fiorisce in modo particolare il commercio di vari articoli da regalo, dolci natalizi, decorazioni per l' albero di Natale. Ogni anno si nota un grande afflusso di visitatori. Quest' usanza però non esiste solo da noi, ma anche in molti centri della Germania e dell'Austria.
Dal XVII secolo il mercatino di Natale di Norimberga è molto popolare. Questa tradizione dei mercatini di Natale risale all' idea luterana: un Gesù Bambino adulto che esaminava i bambini e faceva loro dei regali.
Ai tempi Biedermeier l' alta borghesia riprese vastamente quest' idea, così che i mercatini di Natale godevano di una grande popolarità tra giovani ed anziani.
Nel tirolo come anche negli altri mercatini natalizi non poteva mancare il panforte che da sempre viene offerto in questo periodo e fa semplicemente parte dell' Avvento. Con i mercatini si diffuse presto anche l'usanza dell' albero di Natale. Dall' inizio del XX secolo fu eretto nelle piazze e nelle case; da allora è una parte essenziale di ogni mercatino di Natale.
Bambini e adulti frequentano con piacere i nostri mercatini natalizi. Il Mercatino di Natale si terrà nell' affascinante piazza Duomo di Bressanone, centro e cuore della città e recentemente ristrutturata. Saranno presenti tutti gli elementi tipici dei mercatini altoatesini, con numerose e coloratissime bancarelle sulle quali si trovano prodotti d'artigianato soprattutto a sfondo natalizio e specialità gastronomiche.
Piazza Duomo a Bressanone.
Inaugurazione: 27 novembre 2008 alle ore 17.00.
Dal lunedì al sabato dalle 10.00 alle 19.30.
Domenica e giorni festivi dalle 9.30 alle 19.00.
24 e 31 dicembre dalle 9.30 alle 16.00.
Chiuso il 25 dicembre 2008 e 1 gennaio 2009.
Per informazioni: www.brixen.org

***
Mercatino di Natale di Trento - Dal 22 novembre al 24 dicembre 2008
Incontrarsi a Trento, città nel cuore delle montagne resa ancor più affascinante dalla magica atmosfera del Natale o da quella frizzante legata all’attesa dell’anno nuovo; una città da secoli luogo e dimensione d’incontro fra la cultura germanica e quella latina, fra Nord e Mediterraneo.
Natale ed i suoi riti, il fascino eterno della Festa più cara della religiosità e più amata dai bambini di tutto il mondo, sono materializzati dai Mercatini di Natale: l’ unica occasione nell’anno per acquistare gli addobbi dell’albero (il Christkindlmarkt della tradizione tedesca) oggi luogo per trovare il regalo più bello e singolare. Un’atmosfera che dalla bellissima piazza Fiera aperta alle bancarelle sistemate ai piedi delle mura medioevali di Trento, si propagherà all’intero centro città: nella Piazza Battisti trasformata in Piazza dei Bambini con spettacoli ed intrattenimenti, nei musei sintesi della storia e della memoria, nella biblioteca comunale e in tanti altri punti strategici da scoprire piacevolmente nel corso delle speciali visite guidate.
Divenuto ormai famoso fra tutti quelli dell'area alpina, l'incantevole Mercatino di Natale di Trento ospitato nello storico scenario delle antiche mura cittadine, con le sue casette di legno traboccanti di addobbi per l'albero e la casa, angeli, presepi e candele, sculture, composizioni floreali, dolci natalizi e squisite specialità locali, invita alla scelta di caratteristici prodotti artigianali ed alla scoperta di tante idee regalo per grandi e piccini.
A rendere ancora più gustosa la visita al Mercatino tutti i giorni "I Sapori del Mercatino", un itinerario goloso che si snoda attraverso 15 casette che propongono la degustazione dei più tipici prodotti trentini.
Il Mercatino sarà visitabile con i seguenti orari:
da domenica a giovedì dalle 10.00 alle 19.30
ogni venerdì e sabato dalle 10.00 alle 20.30
mercoledì 24 dicembre dalle 10.00 alle 17.00
Per informazioni: www.nataletrentino.it

***
Mercatino di Natale di Levico Terme (TN) – Dal 22 novembre 2008 al 6 gennaio 2009
Anche quest'anno si rinnova il tradizionale appuntamento con i Mercatini di Natale in Valsugana, uno dei momenti più carichi di emozione, una tradizione che vive nell'incantevole cornice del secolare Parco degli Asburgo di Levico Terme per rievocare la magica atmosfera natalizia alpina, italiana e mitteleuropea.
E’ un clima festoso quello che si respira nel cuore dello storico Parco degli Asburgo a Levico Terme nel periodo dell’Avvento. Uno scenario incantato, uno spettacolo davvero unico soprattutto quando, sul far della sera, le luci leggermente soffuse illuminano le maestose piante del secolare arboreto e le caratteristiche casette in legno. In questa affascinante cornice il Mercatino di Natale prende per mano grandi e piccini guidandoli alla scoperta della più autentica cultura popolare trentino-tirolese, sulle orme della più nobile tradizione asburgica. E’ infatti proprio nel periodo dell’Avvento che più si rievocano i fasti e l’eleganza dell’Ottocento quando Levico Terme venne scelta dalla nobiltà austriaca e mitteleuropea quale luogo di villeggiatura.
Un’atmosfera magica da rivivere magari a bordo di un’elegante carrozza trainata da cavalli che proprio in occasione del Natale sfilerà per le vie del centro accompagnando chiunque desideri scoprire gli angoli più affascinanti di questo antico borgo, oltre al caratteristico trenino che collega il mercatino con vari punti della località.
Passeggiando lungo i viali innevati del parco si potranno acquistare o semplicemente ammirare originali oggetti d’artigianato artistico, giocattoli e addobbi per l’albero e il presepio, prodotti tipici del territorio e degustare le più squisite specialità gastronomiche locali come le caldarroste accompagnate da un fumante vin brulè, il miele di montagna, la luganega, la mortandela, i prosciutti di cinghiale, cervo e di oca, delicatamente affumicati. Una buona occasione per completare i regali di natale destinati a grandi e piccoli amici all’insegna della più autentica cultura popolare alpina.
Non mancheranno concerti corali e strumentali, musici itineranti, gruppi folcloristici che trasformeranno il parco in un vivace palcoscenico mettendo in scena le più originali tradizioni musicali locali.
Sabato 29 novembre, 6 e 13 dicembre alle ore 21.30 fuochi d'artificio.
Per informazioni: www.nataletrentino.it

by alfabeto

_________________


ADMNISTRATOR OF THI FORUM BOLLICINE/BUBBLES
 Surprised  leo  hup  

Be careful I am not alwayes nice, I love the justice, if you broke it, I broke you  scratch
Stai attento, non sempre sono buono, amo la giustizia, se la rompi, io rompo te.  Twisted Evil
Back to top Go down
View user profile http://bollicine.my-free-forums.com
Admin
Admin
Admin


Numero di messaggi : 1484
Località : Straniera/Stranger
Reputazione : 4
Data d'iscrizione : 2008-05-27

PostSubject: Re: giornalino 02 dicembre 2008   Sat Jan 31, 2009 3:32 am

***
Mercatino Natalizio di Innsbruck – Dal 23 Novembre al 24 Dicembre 2008
Cosa rende unico il mercatino di Innsbruck è la sua collocazione. La città di Innsbruck è un piccolo gioiello incastonato tra le Alpi. Se mentre si passeggia per le strade della città, in mezzo alle bancarelle di decorazioni natalizie, si alzano gli occhi, le montagne bianche di neve si presentano con la loro magnificenza, svettando tra le guglie delle chiese e i tetti acuti di ardesia nera.
Tutti i giorni alle ore 15 e organizzata l’animazione per i bambini. Il 5 dicembre, poi, arriva addirittura San Nicola a distribuire regali ai bimbi, ostacolato da diavoli dispettosi che tenteranno di impedirglielo. Tra le 17 e le 17.30 il mondo delle fate diventa “vivo”. Nei pressi di Otto-Burg (Herzog-Friedrich-Straße) ben 15 pupazzi animano le fiabe affacciandosi alle finestre. Mentre i Giganti attendono nella strada a loro dedicata: Riesengasse (il vicolo dei giganti)
Nel Centro Storico
Tutti i giorni dalle 11.00 alle 20.00
5 dicembre arriva San Nicola
24 dicembre dalle 11 alle 15
25 dicembre: chiuso
Per informazioni: www.mercatini-natale.com/innsbruck

***
Mercatino Natalizio di Zurigo - dal 29 novembre al 21 dicembre 2008
Il più grande mercatino di Natale al coperto d’Europa
Con oltre 160 bancarelle, il più grande mercatino di Natale al coperto d’Europa, altresì
noto come “il moderno”, si trova all’interno della Zürich Hauptbahnhof, la stazione centrale
: dalla bigiotteria alle stoffe, dall’offerta culinaria agli oggetti decorativi. Al centro della monumentale hall della stazione, più di 5000 gioielli di Swarovski scintillano su un gigantesco albero di Natale che incanta bambini
e adulti.
A soli cinque minuti a piedi da qui, nella suggestiva cornice del centro storico di Zurigo, si può invece passeggiare per il mercatino di Natale più antico della città, “il tradizionale”, dove artigiani di tutto il mondo espongono e vendono i propri prodotti. La zona pedonale del centro cittadino invita poi ad indugiare lungo le stradine del mercatino di Natale della City, “il centrale”, che nasconde articoli regalo, giocattoli, profumi,
dolci natalizi e accessori alla moda. E nella Werdmühleplatz, al suono delle voci bianche del “Singing Christmas Tree”, Zurigo accoglie il mercatino più recente e intimo della città, “il musicale”.
Le illuminazioni natalizie avvolgono i palcoscenici dell’Avvento zurighese in atmosfere di varia natura: da quella moderna, “The World’s Largest Timepiece” lungo la Bahnhofstrasse, a quella tradizionale e romantica del centro storico, mentre sul Bauschänzli, l’isolotto del Limmat, il circo di Natale Conelli sbalordisce gli spettatori con un tripudio di colori e fantasia. Altro luogo magico di questo periodo è il Live on Ice, una pista di pattinaggio situata sulle rive del Lago di Zurigo, vicino al ristorante Lake Side. L’ingresso è gratuito e, a chi ha dimenticato a casa i pattini, viene offerto un servizio di noleggio.
Orari:
Lun-Ven: ore 11.00 – 21.00
Sab: ore 10.00 – 20.00
Dom: ore 10.00 – 20.00
Per ulteriori informazioni: www.christkindlimarkt.ch

***
Mercatino di Natale a Livigno - dal 28 novembre al 24 dicembre 2008
Ci sono tradizioni di Natale che rappresentano un simbolo di valori veri e sinceri. Una passeggiata tra le antiche casette del Mercatino di Natale di Livigno non sarà solo l’occasione per fare shopping, ma un tuffo fra tradizione e novità alla scoperta di un regalo originale, ma anche la possibilità di immergersi tra i dolci natalizi e i piatti tipici di una gastronomia che rimanda a sapori antichi.
Mele al forno, mandorle abbrustolite, castagne e noci sono alcune delle specialità culinarie che fanno parte delle offerte tradizionali del Mercatino di Natale di Livigno. Non mancherà del buon vin brulé.
Aperto ogni venerdì dalle ore 14.30 alle ore 18.30 e ogni sabato e domenica dalle ore 10.30 alle ore 18.30. Il 6, 7 e 8 dicembre aperto dalle ore 10.30 alle ore 18.30.
Tra le casette in legno dei "Mercatini di Natale", non mancherà la possibilità di degustare e acquistare la pasticceria di montagna, da accompagnare con un ottimo vin brulé per riscaldare il corpo e lo spirito.
La piazzetta del Mercatino è sede degli eventi dell'Avvento di Livigno e accoglie Babbo Natale.
Orari di apertura:
Venerdì dalle 14:30 alle 18:30
Sabato e Domenica dalle 10:30 alle 18:30
Il 6, 7 e 8 Dicembre dalle 10:30 alle 18:30
Per ulteriori informazioni: www.livigno.eu

***
I mercatini natalizi della Baviera
Durante il periodo dell'Avvento, tutte le città della Baviera, dalle più grandi - Monaco, Norimberga, Regensburg, Augsburg, Würzburg... - fino ai piccoli paesi di campagna, organizzano un mercatino natalizio, il Christkindlmarkt, letteralmente "mercato di Gesù bambino".
L'atmosfera che si respira è magica, d'altri tempi. Nelle bancarelle si trovano decorazioni natalizie per tutti i gusti, statuine in legno dipinte a mano, decori floreali da appendere alla porta o alle finestre della propria casa... e per riscaldarsi dal freddo si può degustare l'ottimo Glühwein (vino caldo) o assaggiare i tipici dolci bavaresi natalizi come il Lebkuchen, i dolci di marzapane o lo Stollen.
Mercatino Natalizio Di norimberga – Dal 28 Novembre al 24 Dicembre 2008
Mercatino Natalizio di Monaco di Baviera - Dal 28 Novembre al 24 Dicembre 2008

Mercatino Natalizio di Rothenburg ob der Tauber - Dal 28 Novembre al 23 Dicembre 2008
Mercatino Natalizio di Augsburg - Dal 24 Novembre al 24 Dicembre 2008
Mercatino Natalizio di Bad Tölz - Dal 29 Novembre al 24 Dicembre 2008
Mercatino Natalizio di Regensburg - Dal 27 Novembre al 23 Dicembre 2008

Per informazioni: www.tuttobaviera.it/mercatini-natalizi

by alfabeto

_________________


ADMNISTRATOR OF THI FORUM BOLLICINE/BUBBLES
 Surprised  leo  hup  

Be careful I am not alwayes nice, I love the justice, if you broke it, I broke you  scratch
Stai attento, non sempre sono buono, amo la giustizia, se la rompi, io rompo te.  Twisted Evil
Back to top Go down
View user profile http://bollicine.my-free-forums.com
Admin
Admin
Admin


Numero di messaggi : 1484
Località : Straniera/Stranger
Reputazione : 4
Data d'iscrizione : 2008-05-27

PostSubject: Re: giornalino 02 dicembre 2008   Sat Jan 31, 2009 3:33 am

LE TRADIZIONI DEL NATALE




Le tradizioni più belle del Natale, da raccontare ai vostri bambini

Ricordate ai più piccoli che Natale non vuol solo dire 'regali'.
Ci sono tante tradizioni che ci parlano di Natali lontani, di un modo di vivere il Natale come celebrazione
di valori veri e sinceri. Ecco a Voi alcune delle tradizioni più belle e meno conosciute da raccontare ai Vostri bimbi durante la magica notte di Natale, che possono anche essere spunto per i lavorini di Natale.


Il Presepe.

Il primo vero presepe della storia fu creato nella chiesa di Santa Maria Maggiore, a Roma. Questa usanza divenne così popolare che presto tante altre chiese vi aderirono. Ognuna creava un presepio particolare ed unico. Le scene della natività erano spesso ornate con oro, argento, gioielli e piete preziose.
Anche se molto popolare tra le classi più ricche, questa opulenza era quanto di più distante dal signigificato della nascita di Gesù.
Dobbiamo il "nostro" presepe attuale a San Francesco d'Assisi, che nel 1224 decise di creare la prima Natività come era veramente descritta nella Bibbia. Il presepe che San Francesco creò nel paese di Greccio, era fatto di figure intagliate, paglia e animali veri.
Il messaggio era diretto, e poteva essere capito e recepito da tutti, ricchi e poveri.
La popolarità del presepe di San Francesco crebbe fino ad espandersi in tutto il mondo.
In Francia si chiama Crèche, in Germania Krippe, in Spagna e America Latina si chiama Nacimiento, nella Repubblica Ceca si dice Jeslicky, in Brasile si dice Pesebre, e in Costa Rica si dice Portal.


La leggenda dell'Agrifoglio.


Un piccolo orfanello viveva presso alcuni pastori quando gli angeli araldi apparvero annunciando la lieta novella della nascita di Cristo.
Sulla via di Betlemme, il bimbo intrecciò una corona di rami d'alloro per il neonato re.
Ma quando la pose davanti a Gesù, la corona gli sembrò così indegna che il pastorello si vergognò del suo dono e cominciò a piangere.
Allora Gesù Bambino toccò la corona, fece in modo che le sue foglie brillassero di un verde intenso e cambiò le lacrime dell'orfanello in bacche rosse.



Le leggende dell'albero di Natale


Molte leggende narrano che l'abete è uno degli alberi dal giardino dell'Eden.
Una narra che l'abete è l'albero della Vita le cui foglie si avvizzirono ad aghi quando Eva colse il frutto proibito e non fiorì più fino alla notte in cui nacque Gesù Bambino.
Un'altra leggenda narra che Adamo portò un ramoscello dell'albero del bene e del male con lui dall'Eden. Questo ramoscello più tardi divenne l'abete che fu usato per l'albero di Natale e per la Santa Croce.
I


l bastoncino di zucchero
Il bastoncino di zucchero è stato a lungo un simbolo del Natale, con il suo gusto di menta

Perché i bastoncini di zucchero sono bianchi a strisce rosse? La tradizione vuole che fossero inventati da un dolciaio che aveva intenzione di creare un dolce che ricordasse Gesù alle persone. Ecco cosa rappresenta il bastoncino di zucchero:

E' fatto di caramello solido perché Gesù è la solida roccia su cui sono costruite le nostre vite (Matt 16:18) (1Thess 5:24).

Al caramello diede la forma di una "J" per Jesus (Gesù in inglese) (Atti 4:12), mentre per altri è la forma di un bastone da pastore, perché Gesù è il nostro pastore (Giovanni 10:11).

I colori sono stati scelti anche per rappresentare l'importanza di Gesù: il bianco per la purezza e l'assenza di peccato in Gesù (Heb 4:15) , e la larga striscia rossa rappresenta il sangue di Cristo versato per i peccati del mondo (Giovanni 19:34-35). Le tre strisce rosse sottili rappresentano le strisce lasciate dalle frustate del soldato romano (Isaia 53:5).

Il sapore del bastoncino è di menta piperita che è simile all'issopo, pianta aromatica della famiglia della menta usato nel Vecchio Testamento per purificare e sacrificare. Gesù è il puro agnello di Dio venuto a sacrificarsi per i peccati del mondo




Le leggende della Befana e Babushka

La leggenda narra di una vecchia signora (la Befana in Italia e Babushka in Russia) che si rifiutò di uscire nella notte fredda con i pastori per andare a far visita al bambino Gesù.
Al mattino, preparò un cesto di doni per il Bambinello e andò a far visita nella stalla ma la treovò vuota.
Da quel giorno ha viaggiato per il mondo, guardando ogni bimbo in faccia per trovare Gesù Bambino. A Natale lascia doni per ciascun bimbo buono sempre sperando che uno di loro sia Gesù
.

La leggenda delle Campane di Natale

I pastori si affollarono a Betlemme mentre viaggiavano per incontrare il neonato re. Un piccolo bimbo cieco sedeva sul lato della strada maestra e, sentendo l'annuncio degli angeli, pregò i passanti di condurlo da Gesù Bambino. Nessuno aveva tempo per lui.
Quando la folla fu passata e le strade tornarono silenziose, il bimbo udì in lontananza il lieve rintocco di una campana da bestiame. Pensò "Forse quella mucca si trova proprio nella stalla dove è nato Gesù bambino!" e seguì la campana fino alla stalla ove la mucca portò il bimbo cieco fino alla mangiatoita dove giaceva il neonato Gesù.


La leggenda delle Ghirlande

Una vigilia di Natale, quando Gesù venne a benedire gli Alberi di Natale, notò che l'albero di una casa era coperto da ragnatele, tessute da strani ragni.
Quando benedisse l'albero, Gesù trasformò le ragnatele in bellissime ghirlande d'oro e d'argento.
Da allora noi le usiamo per decorare i nostri abeti a Natale.


La leggenda delle palline:P di Natale

A Betlemme c'era un artista di strada molto povero che non aveva nemmeno un dono per il Bambino Gesù così egli andò da Gesù e fece ciò che sapeva fare meglio, il giocoliere, e lo fece ridere.
Questo è il perché ogni anno sull'albero di Natale appendiamo le palline:P colorate - per ricordarci delle risate di Gesù Bambino.


La leggenda del Pettirosso.

Un piccolo uccellino marrone divideva la stalla a Betlemme con la Sacra famiglia.
La notte, mentre la famiglia dormiva, notò che il fuoco si stava spegnendo.
Così volò giù verso le braci e tenne il fuoco vivo con il movimento delle ali per tutta la notte, per tenere al caldo Gesù bambino.
Al mattino, era stato premiato con un bel petto rosso brillante come simbolo del suo amore per il neonato re.


I Canti di Natale


Per insegnare ai vostri bambini le canzoni di Natale, ecco per voi le musiche e i testi, per cantare insieme la Notte della Vigilia di Natale o in preparazione al Natale.


Jingle Bells
Dashing through the snow On a one-horse open sleigh,
Over the fields we go, Laughing all the way;
Bells on bob-tail ring, making spirits bright,
What fun it is to ride and sing A sleighing song tonight
Jingle bells, jingle bells, jingle all the way!
O what fun it is to ride In a one-horse open sleigh
A day or two ago, I thought I'd take a ride,
And soon Miss Fanny Bright Was seated by my side;
The horse was lean and lank; Misfortune seemed his lot;
He got into a drifted bank, And we, we got upsot.
Jingle Bells, Jingle Bells, Jingle all the way!
What fun it is to ride In a one-horse open sleigh.
A day or two ago, the story I must tell
I went out on the snow And on my back I fell;
A gent was riding by In a one-horse open sleigh,
He laughed as there I sprawling lie, But quickly drove away.
Jingle Bells, Jingle Bells, Jingle all the way!
What fun it is to ride In a one-horse open sleigh.
Now the ground is white Go it while you're young,
Take the girls tonight And sing this sleighing song;
Just get a bob-tailed bay two-forty as his speed
Hitch him to an open sleigh And crack! you'll take the lead.
Jingle Bells, Jingle Bells, Jingle all the way!
What fun it is to ride In a one-horse open sleigh.



Astro del ciel
Astro del ciel,
Pargol divin,
mite Agnello Redentor!
Tu che i Vati da lungi sognar,
Tu che angeliche voci nunziar,
luce dona alle genti pace infondi nei cuor!
luce dona alle genti, pace infondi nei cuor!
Astro del ciel,
Pargol divin,
mite Agnello Redentor!
Tu di stirpe regale decor,
Tu virgineo, mistico fior,
luce dona alle genti, pace infondi nei cuor!
luce dona alle genti, pace infondi nei cuor!
Astro del ciel,
Pargol divin,
mite Agnello Redentor!
Tu disceso a scontare l'error,
Tu sol nato a parlare d'amor,
luce dona alle menti, pace infondi nei cuor!
luce dona alle genti, pace infondi nei cuor!



Let It Snow! Let It Snow! Let It Snow!
Oh the weather outside is frightful
But the fire is so delightful
And since we've no place to go
Let It Snow! Let It Snow! Let It Snow!
It doesn't show signs of stopping
And I've bought some corn for popping
The lights are turned way down low
Let It Snow! Let It Snow! Let It Snow!
When we finally kiss goodnight
How I'll hate going out in the storm!
But if you'll really hold me tight
All the way home I'll be warm
The fire is slowly dying
And, my dear, we're still goodbying
But as long as you love me so
Let It Snow! Let It Snow! Let It Snow!


Rocking around the Christmas Tree
Rocking around the Christmas tree at the Christmas party hop
Mistletoe hung where you can see every couple tries to stop
Rocking around the Christmas tree let the Christmas spirit ring
Later we'll have some pumpkin pie and we'll do some caroling
You will get a sentimental feeling when you hear
Voices singing let's be jolly deck the halls with boughs of holly
Rocking around the Christmas tree have a happy holiday
Everyone dancing merrily in the new old-fashioned way


Rudolph the Red-Nosed Reindeer
You know Dasher and Dancer and Prancer and Vixen,
Comet and Cupid and Donner and Blitzen,
but do you recall the most famous reindeer of all?
Rudolph the Red-Nosed Reindeer, had a very shiny nose.
And if you ever saw it, you would even say it glows.
All the other reindeer used to laugh and call him names;
they never let poor Rudolph join in any reindeer games.
Then one foggy Christmas Eve, Santa came to say:
"Rudolph, with your nose so bright, won't you guide my sleigh tonight?"
Then how the reindeer loved him, as they shouted out with glee:
"Rudolph, the Red-Nosed Reindeer, you'll go down in history."
We wish you a Merry Christmas


We wish you a Merry Christmas,
We wish you a Merry Christmas,
We wish you a Merry Christmas, And a Happy New Year!
We wish you a Merry Christmas,
We wish you a Merry Christmas,
We wish you a Merry Christmas, And a Happy New Year!
Good tidings to you, wherever you are;
Good tidings for Christmas, And a Happy New Year!
We wish you a Merry Christmas,
We wish you a Merry Christmas,
We wish you a Merry Christmas, And a Happy New Year!


By ireland

_________________


ADMNISTRATOR OF THI FORUM BOLLICINE/BUBBLES
 Surprised  leo  hup  

Be careful I am not alwayes nice, I love the justice, if you broke it, I broke you  scratch
Stai attento, non sempre sono buono, amo la giustizia, se la rompi, io rompo te.  Twisted Evil
Back to top Go down
View user profile http://bollicine.my-free-forums.com
Admin
Admin
Admin


Numero di messaggi : 1484
Località : Straniera/Stranger
Reputazione : 4
Data d'iscrizione : 2008-05-27

PostSubject: Re: giornalino 02 dicembre 2008   Sat Jan 31, 2009 3:34 am

Natale nel Mondo

Ecco come si dice Buon Natale in tante lingue diverse:
Danese: Glaedelig
Francese: Joyeux Noel
Olandese: Vrolyk Kerstfeast
Polacco: Boze Narodzenie
Spagnolo: Feliz Navidad
Tedesco: Froelich Weihnacten
Turco:Yeliniz Kitu Oslum


Francia:
In Francia Babbo Natale non lascia i suoi regali sotto l'Albero di Natale, ma dentro le scarpe dei bimbi!
Il presepe, chiamato CRECHE è molto popolare.
Si brucia il legno di Natale -- un grande legno che deve ardere durante tutto il giorno di Natale, dopodichè si mangia la "Buche de Noel", una torta al cioccolato che assomiglia ad un legno!
Polonia:
Le famiglie polacche celebrano il Natale con un pasto di 12 portate.
Si lascia sempre un po' di spazio in tavola, in caso arrivi un opsite inatteso.
In molte case ancora oggi si mettono dei covoni di grano nei quattro angoli di una stanza, in memoria della stalla dove nacque Gesù Bambino.
Spagna:
In Spagna le celebrazioni per il Natale iniziano l'8 Dicembre con l'Immacolata Concezione.
I presepi sono chiamati "Nacimientos", e prorpio come da noi si preparano all'interno delle case e delle chiese. Le famiglie si riuniscono per cantare i canti tipici di Natale davanti alla scena della Natività.
Si donano vestiti e cibarie ai più poveri per portare fortuna nel nuovo anno.
Il 6 Gennaio i Re Magi (sulla via per Betlemme) portano dei doni ai bambini.
Germania ed Austria:
L'Albero di Natale è originario della Foresta Nera in Germania.
Alcuni dolci tipici del Natale, come il marzapane, sono tipici di questa zona.
Qui si utilizzano moltissimo il Calendario dell'Avvento e la Ghirlanda dell'Avvento per segnare quanti giorni mancano sino al Natale.
I bimbi ricevono i doni da San Nicola (St. Nicholas).
Svezia:
In un luogo dove regna il buio per mesi e mesi, il Natale è celebrato con tanta LUCE.
Le celbrazioni del Natale iniziano il 13 Dicembre con la festa di Santa Lucia: una bambina deve indossare un abito bianco e una corona di candele, e deve poi svegliare le famiglie che dormono e mangiare con loro la colazione a base di torta e caffè.
Il pranzo di Natale svedese include tanto maiale arrosto e tanta Torta di Natale.
Ed ecco alcune delle festività in giro per il mondo, nel periodo natalizio:

1° Novembre..................................... Ognissanti
11 Novembre................................... San Martino (Germania)
Ultimo giovedì di Novembre............. Giorno del Ringraziamento (USA)
Quarta domenica prima del Natale... Inizio dell'Avvento
6 Dicembre.....................................San Nicola
10 Dicembre....................................Inizio Hannukah (la data può variare)
13 Dicembre ....................................Santa Lucia (Italia, Svezia)
15-16 Dicembre............................ Posados / Novena
17 Dicembre..................................Fine di Hannukah
19 Dicembre....................................San Nicola (nel Calendario Juliano)
20 Dicembre ...................................Sant'Ingazio in Romania
20/21 Dicembre...............................Solstizio d'Inverno
21 Dicembre....................................St. Thomas' Day
23 Dicembre...................................."Piccolo Natale" in Danimarca
24 Dicembre....................................Vigilia di Natale
25 Dicembre....................................Natale
26 Dicembre....................................Santo Stefano, "Boxing Day" in Inghilterra
27 Dicembre....................................San Giovanni
28 Dicembre...................................Giorno degli Innocenti
31 Dicembre................................... San Silvestro, "Hogmanay" in Scozia
1° Gennaio........................................Capodanno
2 Gennaio.......................................Giorno della Neve
3 Gennaio....................................... Giorno Sempreverde
4 Gennaio....................................... San Distaff
5 Gennaio....................................... Vigilia dell'Epifania
6 Gennaio....................................... Epifania, Giorno dei Tre Magi, Dodicesima Notte
7 Gennaio....................................... Natale Russo
13 Gennaio ..................................... San Knut in Scandanavia


by ireland

_________________


ADMNISTRATOR OF THI FORUM BOLLICINE/BUBBLES
 Surprised  leo  hup  

Be careful I am not alwayes nice, I love the justice, if you broke it, I broke you  scratch
Stai attento, non sempre sono buono, amo la giustizia, se la rompi, io rompo te.  Twisted Evil
Back to top Go down
View user profile http://bollicine.my-free-forums.com
Admin
Admin
Admin


Numero di messaggi : 1484
Località : Straniera/Stranger
Reputazione : 4
Data d'iscrizione : 2008-05-27

PostSubject: Re: giornalino 02 dicembre 2008   Sat Jan 31, 2009 3:35 am

Anche a Natale l'esperienza aiuta... ecco un premomoria natalizio Very Happy


Prepara la compilation di Natale da tenere in auto.
Per evitare spiacevoli inconvenienti, organizza un piano di riciclaggio regali.
Tieni un regalo di riserva sotto l'albero.
Compra un regalo per il capo.
Ricordati di fare gli auguri a tutti i parenti, anche quelli più lontani.
Non mandare lo stesso SMS d'auguri a tutta la rubrica.
Preparati ad affrontare la cena aziendale.
Non esagerare con l'antipasto.
Ricorda di comperare una confezione di bicarbonato.
Non dimenticare di appendere un ramoscello di vischio e di lavarti i denti.
Esercitati a non sbadigliare durante la tombola con i parenti.
Non aspettare il 31 dicembra per decidere come trascorrere il Capodanno.
Ricorda di indossare la biancheria rossa..
AUGURI !


by monferrina

_________________


ADMNISTRATOR OF THI FORUM BOLLICINE/BUBBLES
 Surprised  leo  hup  

Be careful I am not alwayes nice, I love the justice, if you broke it, I broke you  scratch
Stai attento, non sempre sono buono, amo la giustizia, se la rompi, io rompo te.  Twisted Evil
Back to top Go down
View user profile http://bollicine.my-free-forums.com
Admin
Admin
Admin


Numero di messaggi : 1484
Località : Straniera/Stranger
Reputazione : 4
Data d'iscrizione : 2008-05-27

PostSubject: Re: giornalino 02 dicembre 2008   Sat Jan 31, 2009 3:36 am


















by Bollicina

_________________


ADMNISTRATOR OF THI FORUM BOLLICINE/BUBBLES
 Surprised  leo  hup  

Be careful I am not alwayes nice, I love the justice, if you broke it, I broke you  scratch
Stai attento, non sempre sono buono, amo la giustizia, se la rompi, io rompo te.  Twisted Evil
Back to top Go down
View user profile http://bollicine.my-free-forums.com
Admin
Admin
Admin


Numero di messaggi : 1484
Località : Straniera/Stranger
Reputazione : 4
Data d'iscrizione : 2008-05-27

PostSubject: Re: giornalino 02 dicembre 2008   Sat Jan 31, 2009 4:00 am

SANTA KLAUS : HIS ORIGIS IN THE WORLD
St. Nicholas
Multicultural Santa

The American version of St. Nicholas, or Santa Claus originally came from the Dutch version called Sint Klaas. The Dutch settlers in New Amsterdam (New York) brought this fun and lively tradition (some even say cult) to America.
This version of Santa has given the current myth its visual form and these most curious traditions:

A merry old man with red and white clothes

Eight flying reindeer, later joined by Rudolph the red nosed reindeer.

A home located on or near the North Pole

The habit of filling socks or stockings with presents on the night of December 24th.

Also the habit of entering houses through the chimney.

The most important single source for our modern day version of Santa Claus comes from the Christmas poem A Visit From St. Nicholas by Clement C. Moore. Written for his children in 1823, the family poem was later published for the general public and included what became the now famous picture of Santa Claus by Thomas Nast ( see below right ).

Actually the old "cult" of Santa Claus incorporates many traditions: Christian and Pagan, Old Catholic, Scandinavian, Dutch, German and English.

Santa brings us all together! Kids all over the world know who Santa is... And although he may be a little commercial, who can help, but love the jolly old elf?

It's the Idea of giving that reminds us; we are all on this planet together, for the long run.

So lets be kind to one another.

St. Nicholas


Countless legends (no documents exist) are told about this Patron Saint of Giving known as St. Nicholas. Within both Western and Eastern Christian Churches similar mythology, or tradition, exists.

According to these legends, St. Nicholas was born in the city of Patara, and traveled to Palestine and Egypt when he was young.

He was later imprisoned during persecutions of the Emperor Diocletian, but was fortunately released by the more humanitarian Emperor Constantine. He attended the first council of Nicaea in 325.




Grandfather Frost


The Russian Grandfather Frost has strong Pagan relations. He is always accompanied by his granddaughter Snegurochka (Snow girl), a merry girl who helps Grandfather Frost provide a New Year party for children as well as bringing them gifts. He wears a long fur coat covered by bright beautiful cloth (blue or red) trimmed in fur. According to new tradition, Grandfather Frost and Snegurochka live in the town Veliky Ustug from which they begin their New Year journey by troika of white horses.

Today Grandfather Frost is connected to New Year celebrations, but before 1917 he was much more related to Christmas. Grandfather Frost and Snegurochka visit children asking them to sing or read a poem, sometimes asking if they were good, and of course giving presents.
In Greek, St. Nicholas is known as Hagios Nikolaos, Bishop of Myra (in the present day Turkey),
St Nicholas reportedly died about 350 AD.

Today, this mythical character is still alive and well and is known all over the world as: Nicholas of Myra, Santa Claus or "Santa" in America.

His fame spread rapidly during the Middle Ages and thousands of churches are dedicated to him.

He has been the patron saint of Russia, Moscow, Greece, children, sailors, prisoners, bakers, pawnbrokers, shopkeepers and wolves.

His gift-giving role in Christmas rites probably follows from his fame as the friend of children. The story also tells that he used to give anonymous donations of gold coins to persons in need. His cult spread in Europe and Christmas presents were distributed on December 6th when the celebration of St. Nicholas took place.

In many countries this day is still the day of Christmas gift-giving, although there is a mounting pressure everywhere to conform to the custom of 24th/25th December. The relics of St.Nicholas are in the basilica of St. Nicola, in Bari, Italy (they were stolen from Myra in 1087 AD). For this reason he is sometimes known as St.Nicholas of Bari.



Multicultural Santa


In the United States and Canada, his name is Santa Claus.

In China, he is called Shengdan Laoren.

In England, his name is Father Christmas , where he has a longer coat and a longer beard.

In France, he's known as Pere Noel.

In Germany, children get presents from Christindl, the Christ Child.





Customs of the Christmas Season in Spanish speaking countries have many similarities, and many variations. All of Latin America and Spain are predominantly Catholic. For many of these countries Baby Jesus, el Niño Jesus, brings gifts for children.

In Costa Rica, Colombia, and parts of Mexico, the gift bearer is el Niño Jesus, "the infant Jesus." In Brazil and Peru, he's called Papa Noel.

In Puerto Rico, children receive gifts from the Three Kings on January 6th, also called the celebration of Epiphany, the 3 Kings' Day. Each child puts grass under their bed for the camels. In the morning the grass is replaced with gifts. Also, Puerto Rico, being part of the United States, does its major gift giving on December 25, with the Christmas Tree and Santa Claus - in this sense, Puerto Rico is totally Americanized.
Epiphany remains a part of the holiday season in Puerto Rico and is a day off from school. Giving gifts then is more for traditional values than the actual gift-giving celebration. Unless one wants to make a specific statement about the importance of maintaining traditional purity (anti-commercialism) and disassociation from American influence.

However, the celebration of Epiphany is not just in Puerto Rico. Some nations say it is the 3 Kings who bring the toys, while others credit Baby Jesus, since it was He who received and wants to share.

In Italy Babbo Natale, which means Father Christmas, is Santa. Children put a pair of their shoes by the door on the day before Epiphany and the following morning they find them filled with small gifts and candy. Italy, like Spain, Portugal and most of the Latin American nations ( or countries speaking Romance languages ), is mostly Catholic. December 25 is a day of more religious observance, remembering the birth of Christ. The Epiphany, called Little Christmas, is the day for gift giving. However, Babbo Natale does come on Christmas Eve in some parts of Italy.

In Spain children leave their shoes under the Christmas tree the night of January 5th and presents from the Three Kings (Los Reyes Magos: Melchor, Gaspar and Baltasar) appear the next morning. Santa Claus is called Papa Noel and some children receive presents both days on December 24th (from Papa Noel) and on January 6th (from the Three Kings).

In Morocco he is known as Black Peter

In Japan, Santa Clause is called Santa Clause or just "Santa". Children often call him "Santa no ojisan," which means "Uncle Santa." (This information comes to you via the courtesy of Mr. Kazuo Miyasako of Dokkyo University. Many thanks go to the readers of Lone Star Internet)

In Sweden Jultomten visits the evening before Christmas day, pulling a big bag of julklappar (Christmas presents) in the deep snow.

På Norsk ( in Norwegian ) "Julenissen" arrives on the evening of the 24th.

In the Netherlands, he is called Kerstman.

In Finland, he is called Joulupukki.

Sinter Klaas in Dutch. He rides a white horse, leaving gifts in wooden shoes

In Russia, he is called Grandfather Frost that is "ded moroz" (the second "o" has its accent and the last "z" is pronouned as "s".)

He is also called Kris Kringle - which comes from the German term "the Christ Child"
(Christ Kind).



The information in this little piece on Christmas customs around the world is as nearly correct as we can try. However, readers are encouraged to write with corrections, and to confirm any of the names for Santa found here at client@lnstar.com.





| Return to the Christmas Connection |

Joulupukki
Clement C. Moore
Father Christmas

This name comes from the country Finland. Literally meaning: Yule Buck. This Old pagan tradition remained strong in Finland but got a Christian flavor as time went by.
Pagan people used to have festivities to ward off evil spirits. In Finland these spirits of darkness wore goat skins and horns. In the beginning this creature didn't give presents but demanded them. The Christmas Goat was an ugly creature and frightened children.

It is unclear how this personality was transformed into the benevolent Father Christmas. Nowadays the only remaining feature is the name. The process was probably a continuous amalgamation of many old folk customs and beliefs from varied sources. One can speak of a Christmas pageant tradition consisting of many personages with roles partly Christian, partly pagan: A white-bearded saint, the Devil, demons, house gnomes, whatnot. Nowadays the Joulupukki of Finland resembles the American Santa Claus.

Popular radio programs from the year 1927 onwards probably had great influence in reformatting the concept with the Santa-like costume, reindeer and Korvatunturi (Mount Ear, near Polar Circle) as its dwelling place. Because there really are reindeer in Finland, and we are living up North, the popular American cult took root in Finland very fast. Maybe some caring soul decided the Joulupukki is just too scary for little kids.

Today, Finland is one of the few countries where kids actually see Father Christmas in the act of delivering the presents and probably the only country where the Saint really does ask the children if they behaved during the year.


Many writers have been instrumental in designing the features of Christmas.

One of the most influential was Clement Moore whose poem, The Night Before Christmas " A Visit from St. Nicholas" , which depicted an early nineteenth century American Santa Claus, one which endures for all generations.

Thomas Nast, the painter, got his inspiration from Moore's world famous poem.

Thereafter no one could prevent the inevitable triumph of Moore's Santa.

Thomas Nast


Thomas Nast, a well known and respected painter, found inspiration for his extremely popular painting of today's Santa Claus from Clement C. Moore's world famous poem, The Night Before Christmas ("A Visit from St.Nicholas" ).

Thereafter no one could prevent the inevitable triumph of Moore's lovable Santa.

Thus Thomas Nast, a very real and now historical newspaper artist, was the VERY FIRST PERSON to paint the first definitive portrait of our present day Santa Claus in 1870.


Generally Father Christmas is known as a bearded old man in a fur costume who appears in Yuletide and gives presents.
His characteristics can be divided roughly into two groups:

Those with traditional religious significance,
those with pagan origin
Origins of Santa's many funny traditions and customs:
Gifts: From St. Nicholas and the Magi (The three wise men from the Orient in the New Testament),
Beard: St. Nicholas is traditionally seen as bearded. The Magi are also bearded!
Costume: The general form of the cloak probably derives from St. Nicholas, although the traditional costumes of the three Magi also may have contributed. The fur linings probably are add-ons to fit the Northern American Myth.
Reindeer: Santa must use some form of transport. He comes from the North, so why not reindeer?
In Scandinavia and Germany Santa comes on the 24th of December, knocking on the door like normal people.
The Stocking and chimney:
In England and America the visit is a secret and is done at night. Why he comes in via the chimney probably stems from Clement C. Moore's enormously popular poem.
North Pole: The home of the American Father Christmas. Probably connected with the general "Northern Exposure" of American Christmas lore. Also, the fact that Christmas is so very much Winter's festivity must contribute.
Cap: Probably from the bishop's Mitre of St. Nicholas. Curiously enough the Mitre resembles and possibly derives from the headgear of old Magi (mages, Persian priests. the other Christmas present givers). The Phrygian headgear of French Revolution fame might be another influence.


By MOMI70

_________________


ADMNISTRATOR OF THI FORUM BOLLICINE/BUBBLES
 Surprised  leo  hup  

Be careful I am not alwayes nice, I love the justice, if you broke it, I broke you  scratch
Stai attento, non sempre sono buono, amo la giustizia, se la rompi, io rompo te.  Twisted Evil
Back to top Go down
View user profile http://bollicine.my-free-forums.com
Admin
Admin
Admin


Numero di messaggi : 1484
Località : Straniera/Stranger
Reputazione : 4
Data d'iscrizione : 2008-05-27

PostSubject: Re: giornalino 02 dicembre 2008   Sat Jan 31, 2009 4:42 am




Racconti a puntate di alcuni forumisti di bollicinolandia , ad ogni giornalino continuano le storie, altri pezzi divertenti tratti da messaggi inviati su bollicinolandia e nuove storie di altri forumisti.........

_________________


ADMNISTRATOR OF THI FORUM BOLLICINE/BUBBLES
 Surprised  leo  hup  

Be careful I am not alwayes nice, I love the justice, if you broke it, I broke you  scratch
Stai attento, non sempre sono buono, amo la giustizia, se la rompi, io rompo te.  Twisted Evil
Back to top Go down
View user profile http://bollicine.my-free-forums.com
Admin
Admin
Admin


Numero di messaggi : 1484
Località : Straniera/Stranger
Reputazione : 4
Data d'iscrizione : 2008-05-27

PostSubject: Re: giornalino 02 dicembre 2008   Sat Jan 31, 2009 4:44 am

by Daniela
Stamattina l'ho occupata totalmente con le pulizie dell'appartamento. E' incredibile come ci sia sempre da pulire...odio spolverare...preferisco pulire il pavimento. Alle tredici ho cucinato gli spaghetti con le acciughe e pesce pangasio con l'aglio il prezzemolo ed il vino bianco...naturalmente con l'olio di oliva extravergine che uso anche per cucinare e friggere...
all'una viene la mia bambina a pranzo, le ha 28 anni ma è sempre la mia bimba...parliamo un po' anzi parlo quasi sempre io perche' di natura è poco loquace....pero' parla quando serve....
Lei ha trovato il suo equilibrio nella meditazione e nelle pratiche orientali yoga e reikj..è di una saggezza che oramai è lei ad educare me....
Alle quattordici come ogni brava casalinga che si rispetti ho guardato la mia soap preferita che è "CENTO VETRINE".poi sono venuta qui' nella mia seconda casa che è BOLLICINOLANDIA, sono contenta che ci siano state delle new entry..tra l'altro simpaticissime e spontanee.IRELAND per esempio sembra che parli guidata dalla mia testa...ha ragione la vita è normalità mica dobbiamo dire o fare chissa' cosa....e poi è vero noi donne siamo guidate dagli ormoni q quindi umorali al massimo.Sta tornando Antonio, lo accolgo come sempre con un sorriso un bacio ed un bel caffe' bollente.Le feste serali sono diminuite il che' non mi fa difetto perche' cosi' posso stare ancora un po' qui' con i bollicini...
ora vado sta salendo le scale e mi dedichero' al mio compagno di vita...


Stanotte che notte tormentata, fa ancora caldo un'afa insopportabile, quindi si va a letto con le finestre ancora aperte, poi pero' verso mattina fa freddino e allora è guerra....l'oggetto del contendere??? Il lenzuolo..tiratu che tiro anch'io...alla fine qualcuno rimane a chiappe scoperte!!alla mattina il lenzuolo sembra una torta delle rose....
Comunque Antonino caro visto che stanotte ho vinto io..e quindi per farmi pèerdonare ora vado a stirare le tue camicie.....eh si una volta pensai che uno dei vantaggi nell'essere separata fosse quello di non dover piu' stirare camicie maschili.Siccome però noi donne abbiamo una certa propensione all'autolesionismo, finito un lavoro ne cerchiamo subito un altro.....
e non sono solo camicie, i pantaloni, quelli al ginocchio poi con tutte ste pieghe e pieghine uffi!!!ma loro lo farebbero per noi donne???Non credo. L'ho già sperimentato quando mi viene l'influenza.Sto male, lui se ne va a fare la solita passeggiatina e quando torna mi dice "CARA STAI MEGLIO??TE LA SENTI DI CUCINARMI???se te la senti bene..altrimenti non mangio neppure io, mangero' quando starai meglio!" Allora poiche' prevedo di stare meglio tra cinque giorni, dalla paura che lui muoia di fame MI ALZO...
Poi dicono che le donne sono cattive!!!



g511 Oggi è sabato, sta piovendo a dirotto finalmente, l'aria si sta ripulendo, l'erba ha i suoi giusti sali minerali, le piante si ossigenano..e io ed il bell'Antonio non rimaniamo a letto a poltrire, perche' il sabato è dedicato al mercato.A Legnago centro di circa 30.000 abitanti fanno un mercato favoloso, solo che l'abbiamo visto un po' decimato data l'acqua che veniva...tuttavia siamo riusciti a spendere ugualmente, Antonio è entrato in un negozio e si è preso un bellissimo paio di scarpe...per me c'e' black out è un periodo che non mi serve niente...strano di solito mi serve sempre qualche cosa...giusto uno sfizietto, beh si vede che sono appagata cosi'...
Lui ora è andato a bersi un caffe' con Andrea suo figlio maggiore, ed io tra un po' vado a trovare la mia mamma alla casa di riposo.Stasera credo che andremo a mangiarci una pizza con i nostri amici.
Beh lunedi' iniziano le scuole e devo dire che la rieintroduzione dei grembiuli è una cosa che mi piace, credo che dia alla scuola una sorta di rigore, visti i tempi...anche se ci vorrebbe altro per far rigare dritti sti monelli..
Quando penso che ho portato il grembiulefino ai 21 anni...si perche' ho fatto le elementari, le medie, tre anni di scuole commerciali...poi sono stata assunta in una ditta di mobili dove i titolari esigevano che noi impiegate portassimo il grembiule nero con il colletto bianco.Eravamo in otto ragazze, all'epoca nei primi anni70eravamo in piena rivoluzione giovanile, vinceva chi portava le gonne piu' corte, chi non portava il reggiseno ecc figuratevi portare il colletto bianco...
Un giorno mi presentai senza il colletto..e la titolare mi chiamo' al rapporto, quando le dissi che non li ebbi stirati , mi raccomado' di andare il giorno dopo con il colletto altrimenti sarebbero stati guai.
Questa donna aveva 32 anni era alta un metro e 45, portava i tacchi a spillo altissimi, ed aveva l'abitudine di portare la parrucca perche' aveva pochi capelli.Ne aveva una con i boccoli biondi e lunga, ed un'altra piu' corta a carre'...insomma sembrava quelle bamboline
con l'elastico che vendevano nelle sagre una volta...monferrina si ricordera' sicuramente...Lei si dava tante arie, aveva la patente ed una fiat 500.Pero' quando c'era da andare in centro aveva paura e voleva che la portassi io.Una volta decise di addentrarsi da sola in un viaggetto ed ebbe un incidente con un autocarro, l'incidente non fu gravissimo pero' la parrucca le si stacco' dalla testa e fini' in mezzo alla strada..Be' l'autista del camion si mise a gridare come un pazzo pensando di averla decapitata!!!quasi gli prese un infarto.invece lei emerse piano piano con i suoi capelli appiccicati alla testa tutta dolorante....
Poi fallirono, perche' quando videro che guadagnavano delle cifre esorbitanti spesero piu' di quanto guadagnassero..fecero persino una villa con la rubinetteria d'oro con una piscina a forma di cuore.Ora questa villa è in mano alla banca ed oramai è quasi disfatta...non ho mai capito ilperche' le banche ipotecano i beni e poi li fanno marcire...mah lo chiedero' a Luigi...
Bene ora bevo il caffe' di Alfabeto e poi me ne vado dalla mia vecchietta a prendermi una buona dose di parole...(ci ho fatto l'abitudine)...
A DOMANI...


STAMATTINA, TRA LA CUCINA (HO RIPRESO A FARE IL MINESTRONE), LE USCITE :POSTA UN'ORA...SUPERMERCATO, GIORNALE E BIGLIETTO DI AUGURI PER MIA NIPOTE...POI A CASA. MI SONO MESSA AL LAVANDINO PER LAVARMI I CAPELLI E HO VISTO CHE MANCAVA LO SHAMPO ALLORA , BICILCETTA E ALTRO GIRO...POI DOPO L'OPERAZIONE CASALINGA DELLA MESSA IN PIEGA...VELOCISSIMA IN REALTA' VISTO CHE PORTO I CAPELLI MOLTO CORTI...LAVAGGIO VERDURA, LAVAGGIO FRUTTA..PREPARAZIONE BISTECCA ECC...LA PETTEGOLA DI MIA FIGLIA CHE CRITICA SEMPRE LA MIA PETTINATUTA :MAMMA MA SEMBRA CHE ABBIA IN TESTA UN BERRETTINO, TI PREGO DA' UNA DEFINIZIONE ALLE CIOCCHE". DO' UNA DEFINIZIONE A TE"mo' fatti i ccccccctuoi"
Pero' poi ci pensi e allora oliodi semi di lino..e cerco di definire le ciocche, ma sono una incapace e allora mi viene voglia di comperarmi una parrucca, magari di una media lunghezza tanto per cambiare un po'...perche' non riesco a tenerli un po' piu' lunghi, come crescono non mi piaccio, mi vedo vecchia, ma magari un taglio fatto bene e gia' pronto....appunto una parrucca.
Poi penso che la metterei anche per andare a ballare, ma abborrisco del fatto che se qualcuno mi da' una gomitata e mi si toglie e mivola per la sala..sono CCCCCCCCCacidi, certa che in quella sala non ci tornerei piu'...e mi dispiacerebbe perche' è la mia balera preferita eli' ci sono tutti i nostri amici....CAVOLI QUANTO SO' NOIOSA ORA BASTA PERCHE' MI AUTOANNOIO DA SOLA..


Continua.......

_________________


ADMNISTRATOR OF THI FORUM BOLLICINE/BUBBLES
 Surprised  leo  hup  

Be careful I am not alwayes nice, I love the justice, if you broke it, I broke you  scratch
Stai attento, non sempre sono buono, amo la giustizia, se la rompi, io rompo te.  Twisted Evil
Back to top Go down
View user profile http://bollicine.my-free-forums.com
Admin
Admin
Admin


Numero di messaggi : 1484
Località : Straniera/Stranger
Reputazione : 4
Data d'iscrizione : 2008-05-27

PostSubject: Re: giornalino 02 dicembre 2008   Sat Jan 31, 2009 4:46 am

By Daniela

I MIEI AFFETTI PIU' CARI


Cara claudia, il 22 di questo mese compi 10 anni, stai diventando una piccola donna..oggi ti chiamero' per chiederti che regalo vuoi ricevere...assennata e matura come sei, sono certa che mi chiederai un libro, come hai gia' fatto in precedenza.
Mi ricordo quando sei nata, tua nonna materna mi telefono'alle tre di notte, ed io mi vestiialla svelta ed in piena notte da sola mi recai all'ospedale...Tua mamma era gia' in sala parto, vidi uscire un attimo il tuo papa' che aveva i calzettoni ed il camice verde ed una cuffia in testa....il mio ragazzo a soli 23 anni gia' papa'..e gia' cosi' premuroso verso la sua donna al punto da voler assistere alla tua nascita.
Pero' una cosa la devi sapere, non te l'ho mai raccontata.Il burlone del tuo papa' non voleva dirmi di che sesso fosse il futuro nascituro, tanto che si decise due mesi prima del parto.Pero' mi disse che era maschio (tanto per farmi uno dei suoi incomprensibili scherzi). Naturalmente ci credetti (io credo sempre a tutti, secondo me non c'e' motivo di dire una cosa per un'altra).
Allora quando nascesti eravamo tutti nel corridoio fuori dalla sala parto.L'infermiera usci' e ci disse guardando me : E' NATA, allora io mi guardai intorno e dissi E' NATO...ma no signora E' NATA...e' una femmina, ed io...ALLORA NON E' NOSTRA perche' il nostro è un maschio. A questo punto i miei consuoceri si misero a ridere e a dirmi che Federico aveva scherzato.Mi sono incavolata e dissiche era uno scherzo un po' troppo pesante e che avevo fatto una figura di MMMMMMM. La mia consuocera mi disse...e dai..questi sono momenti belli lascia perdere...e cosi' fu..non dissi piu' niente.
Pero' per mesi fu motivo di ilarita' tra tutta la parentela della Irene.
Pazienza tesoro mio l'importante è che ci sei e che ti amo alla follia.
Ti ricordi da piccola quando mi dicevi "NONNA MI LACCONTI UNA TOLIA?????" hai l'aspetto un po' orientale e poi parlare cosi' come una cinesina....I tuoi genitori non ti portano spesso a casa nostra, ma mi hai promesso che quando avrai 18 anni verrai conla tua macchina senza bisogno di nessuno..perche' lo sento che mi vuoi bene e che non puoi dimenticarti della tua nonna...
Oggi hai ripreso la scuola con la serieta che ti contradistingue IN BOCCA AL LUPO e rimani sempre cosi'...TVB NONNA DANIELA.

Mado Mado Mado Mado Mado


Continua.....

_________________


ADMNISTRATOR OF THI FORUM BOLLICINE/BUBBLES
 Surprised  leo  hup  

Be careful I am not alwayes nice, I love the justice, if you broke it, I broke you  scratch
Stai attento, non sempre sono buono, amo la giustizia, se la rompi, io rompo te.  Twisted Evil
Back to top Go down
View user profile http://bollicine.my-free-forums.com
Admin
Admin
Admin


Numero di messaggi : 1484
Località : Straniera/Stranger
Reputazione : 4
Data d'iscrizione : 2008-05-27

PostSubject: Re: giornalino 02 dicembre 2008   Sat Jan 31, 2009 4:47 am

By azzurra


hahahhaaa un bell'incquacchio ma piu' che altro un bel mazziatone ho scampato se la sig della quale vado a raccontare stava col marito anziche' con la figlia......stavo al super a fare la spesa e dovevo prendere una di quelle maledette buste sottili come un velo per mettere la verdura e poiche' ho comprato due meloni e ficcati in una sola bustina me ne serviva l'altra e con una mano occupata cercavo con quella libera di prendere un'altra busta e stappavo ma non si staccava finche' infuriata ho dato una strattonata e ho beccato col gomito una signora che mi passava di dietro macellandogli praticamente il braccio....questa dolorante mi fa con aria stramazzante (tanto che d'istinto gliene avrei date altre) e che cavolo un po' di calma...ed io --scusi ma non ho fatto mica apposta-- e la figlia subito --mamma ti ha fatto male-- io pensavo mo' accoppo pure a questa pare che gli ho tirato una coltellata che infondo io me ne stavo per i fatti miei a fare la mia stressante spesa......la prossima volta i meloni me li mangio direttamente al super cosi' non li imbusto nemmeno.....


ma che dic..scmnutaaaa...se sono diventata star significa che qualche post lo scrivo....cmq sto iniziando i preparativi per la partenza che gia' ti sei dimenticata di quando dovevi andare tu al mare (a proposito le foto troppo carine...e' dolcissima quella di gt..immagino che sia che si abbraccia il suo papa')..insomma ti sei dimenticata che hai perso due settimane in preparativi ed una sola di mare?..se poi metti il piccolo che ho sempre fra i piedi che mica e' come Kate che sta' li' e gioca ogni tanto si vede la tv..no questo ..i panni me li vuole mettere lui in valigia...se passo l'aspirapolvere la deve tenere lui sbattendola a tutti i mobili..insomma era piccolo e' piangeva e' piu' grande e .... il grande poi gli ho appena cavato un dente di bocca...immagina che mamma che sono manco dal dentista lo porto per risparmiare i soldi che ci servono per le vacanze....a poi l'altro giorno..(infatti ci sto' poco perche' al mio paese e' festa...)stavo in giro con lui e con i 3 euro che doveva compraesi un libro mi sono comprata degli orecchini molto carini..e lui si e' indispettito e si e' perso nella folla....insomma con sti' figli mica ho tempo di stare qui a scriverti....si' lo so che mi vuoi perche' sono piu' scimunita di te...ma non voglio piu' essere presa a ti ci hanno mai mandato a quel paese?..da te..... xx7



A TUTTE LE AMICHE CHE SI RITROVANO IN AMICHE DESCRIVO LA MIA VACNZA...SONO STATA A SCALEA UNA BELLISSIMA CITTADINA A NORD DELLA CALABRIA ....IL MARE E' BELLO LA SPIAGGIA COI I SASSOLINI CHE FANNO MOLTO BENE PER RIATTIVARE LA CIRCOLAZIONE MENTRE CI CAMMINI SU'... Embarassed .ATTORNO IL PAESAGGIO CHE FA DA CORNICE E' INCANTEVOLE PERCHE' MENTRE STAI PER AFFOGARE NEL MARE E' CHE E' SEMPRE STATO AGITATO...HO SCOPERTO DOPO CHE NON A CASO ERA UNA ZONA PER WINSERF E VELA. Razz ..CMQ MENTRE STAI FRA LE ONDE CHE TI SBATTONO A RIVA CHE FRA L'ALTRO TI RIATTIVANO LA CIRCOLAZIONE ANCHE NELLA PARTE SUPERIORE DEL CORPO GRAZIE ALLA PRESENZA DEI SASSI.....INSOMMA DA LONTANO VEDI TUTTA UNA CORNICE DI MONTI MA NON SOLO RIESCI PURE A PREVEDERE CHE PIOVERA' E' SI' PERCHE' I MONTI ALL'ORIZZONTE SE SONO SCURI SIGNIFICA CHE IL MALTEMPO SI AVVICINA... Sad ..FRA L'ALTRO IL BELLO DI STARE IN UN ALBERGO A 4 STELLE E' CHE TI SERVONO DI TUTTO PUNTO SOLO CHE NESSUNO E' DISPOSTO A RENDERTI L'UNICO SERVIZIO CIO' TENERTI IL PICCOLO DI 18 MESI ROMPI TUTTO E SCASSA TUTTO.....OK?. Razz ..DA CIO' SI PUO' DEDURRE CHE E' STATA UNA BELLA VACANZA IN PIU' EMOZIONENTE.....CON SORPRESA FINALE DELLA CONOSCENZA DI SOLEN.... Shocked .MA QUESTO MERITA UN CAPITOLO A PARTE......UN SALUTONE A TUTTE VOI E PER CHI MI HA CAPITA SPERO CHE SI SIA DIVERTITA.....CIAO CIAO Suspect

_________________


ADMNISTRATOR OF THI FORUM BOLLICINE/BUBBLES
 Surprised  leo  hup  

Be careful I am not alwayes nice, I love the justice, if you broke it, I broke you  scratch
Stai attento, non sempre sono buono, amo la giustizia, se la rompi, io rompo te.  Twisted Evil
Back to top Go down
View user profile http://bollicine.my-free-forums.com
Admin
Admin
Admin


Numero di messaggi : 1484
Località : Straniera/Stranger
Reputazione : 4
Data d'iscrizione : 2008-05-27

PostSubject: Re: giornalino 02 dicembre 2008   Sat Jan 31, 2009 4:49 am

By Azzurra

stamattina come ho aperto il th mi sembrava di aver aperto la radio dediche e richieste......annunci d'amore....saluti vari ci manca solo la mia richiesta di lavoro....ora provvedo.... a proposito sonia se vuoi assumermi come collaboratrice poi ci mettiamo d'accordo per la pensione....ah alfabeto sono contenta che usi tutte le lettere finalmente devo usare il vocabolario per capirti ora devo andare a cercare infatti la parola tie' ....cosi' capiro' che significa...





flower ciao amiche tutte....vi lascio il mio ultimo post di stamane perche' il mio tempo e' scaduto sono stata un po' qui stamanttina perche' i servizi tutti li ho fatti ieri sera.....il pranzo e' pronto ho il sugo che ho fatto domenica ...cosi' stamattina avevo un'ora di tempo per me solo che ora devo uscire senno' fa troppo caldo....e porto a spasso i piccoli altrimenti il grande si rinco alla tv e il piccolo mi ha distrutto gia' mezza casa ora passa all'altra meta'.....un saluto a size=29]daniela sperando che passi di qui e lascinpost a noi amiche anche io non riesco piu' a sentirmi con lei....daniela lo sai che sei sempre la benvenuta....alfabeto allora chi e' piu' esaurita io o tu ti sei messa daccordo......tais...un saluto a te e alla tua segreteria non appena ho tempo passo....solen 10 min al tel con te e siamo peggio del telegrafo ci aggiorniamo per giorni interi....sonia io a dm sono entrata ma non post piu' perche' non ho tempo e o sto' qui o li' e poi un po' e' ancora un casotto e in piu' se le mie amcihe le trovo qui ....li' che vado a fare........mannaggia al tempo volevo vedere i mess in attualita' ma devo andare e poi mi dici di avviare la locandina ma chi puo' andare in giro a fare la reporter lo sai che io il mio lavoro lo prendo sul serio sono peggio e' te' a proposito ti rispondo ora qui si' tutte le novita' che metti le noto ...piu' o meno....va tutto ok....ma devo scappare tanto lo so che spto' pappierre non lo leggera' nessuno.....[/size]per renata e tutte le amiche se passate siete le benvenute vogliamo arricchirci di amiche e di tesori flower


UE' RAGAZZE MA NON IMMAGINAVO VI PIACEVANO I MIEI PAPPIERRE MO' SPERIAMO CHE NON LO SA SONIA SENNO' LEI SI' CHE CI RIFILA UN DEI SUOI E POI ALTRO CHE DAL MORIR DAL RIDERE SI MUORE E BASTA PERCHE' SI RIMANE SENZA RESPIRO FINO ALLA FINE TANTO DA ANDARE IN APNEA E NON ACCORGERSENE.......ALLORA ALFABETO MA COME ORA MI DICI CHE SONO RINSAVITA?...BENE BENE MA NON MI VENIRE LO STESSO A ROMPERE LE UOVA NEL PANIERE CON LA MIA NUOVA FIAMMA ...E SE' MI CAPISC EBBENE SENNO' AMEN.....RENATA AMMAZZA NON FAI IN TEMPO A RISPONDERMI E FORTUNA CHE SIAMO VICINE...ELOISE E' PIACEVOLE RISENTIRTI...MA SEI SEMPRE AL LAVORO?...BEATA TE'......A DOMANI A TUTTE


ciao a tutte ragazze...oggi e' una gironata no per me e sopratutto molto dura e sono gia' stanca morta ...qualcuno ha un biglietto aereo per le canarie che gli avanza...? parto subito grazie...... Crying or Very sad

a proposito sonia per il capricorno non ti preoccupare divertiti e basta tanto le corna gia' c'e' l'ha..
...a ti volevo dire che se stavo li' venivo io a farti compagnia per i bar...marito o non marito....voglio divertirmi....ma tu dici sempre che il mio e' un santo...si' e' vero solo che e' anche na' palla mi fa un sacco di storie solo perche' sullo schermo del telefonino ho raul bova nudo....che rompi..a chi devo mettere a sti due rompini che cio' sempre davanti??????????????



Continuaaaaa...... Laughing

_________________


ADMNISTRATOR OF THI FORUM BOLLICINE/BUBBLES
 Surprised  leo  hup  

Be careful I am not alwayes nice, I love the justice, if you broke it, I broke you  scratch
Stai attento, non sempre sono buono, amo la giustizia, se la rompi, io rompo te.  Twisted Evil
Back to top Go down
View user profile http://bollicine.my-free-forums.com
Admin
Admin
Admin


Numero di messaggi : 1484
Località : Straniera/Stranger
Reputazione : 4
Data d'iscrizione : 2008-05-27

PostSubject: Re: giornalino 02 dicembre 2008   Sat Jan 31, 2009 4:50 am

By BOLLICINA

Ma comm agg fa cu te!!!( riferito ad AZZURRAAAAAAA, ma il post ve lo dedico a tutteeeeeee ) Oggi che stavo scoglionata.... si perche' non era bastato di restare senza internet ieri ANCHE OGGI X ORE.... tanto la rabbia che ho fatto la casa un brillante!!! Davvero, non l'ho mai fatta cosi' pulita.... che.... ho detto da sola E' TROPPO PULITA.. visto che KILL l'ex sa che sono senza internet, quando viene a casa questa sera per prendere i bambini , dira' che strar senza mi fa' bene a me e alla casa...... ... cmq alla fine HO SCOPERTOOOOOOOOOO , perche' ero senza inernet ABBIEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE!!! Maronnnn, ma dico io da tanti cavolini che ho , 4 figli, Gianlucaaaaaaaaaaa e katyyyyyyyyyyyy PUR O CAN!!! E POPPY.... mi ha rosicato le sedie TUTTE, va mozzicando gli spigoli dei mobili TUTTI.... come trova una cosa la rompe, SI E' MANGATO 2 PAIA DELLE MIE PANTOFOLE!!! oggi s'e' magnato anche il suo divanetto STRUNZ 45$ buttati... e si E' MAGNATOOOOOOOO ANCHE IL FILO DI INTERNT!!!! Ecco... ieri e' stata colpa dell PRESIDENTE CUCOZZA, oggi del CANAZZO anzi CANAZZA perche' e' FEMMINA!!! Mi graffia Katy di continua, la morde HO CANE E GATTO.... non fanno altro che litigare o piange katy o piange Abbie, perche' poiiiiiiiiiiiiiii katy mica se lo tiene e gli tira le orecchie la coda e spesso la sento piagnucolare ..... MA CHE ME CECAT!!!! Poiiiiiiiiiiiiiii, non solo senza internet , che quando ho scoperto il misfatto erano le 16 avevo tutti a casa IN BALIA DEL DADDY, gli avremmo fatto una 20tina di Tel. dalle 16 ....... HA RICHIAMATO ALLE 19,30 non gli ho nemmeno risposto, ha risposto Andrew 2 minuti e mi dice, daddy sta arrivando, ha avuto tanti problemi che ci spieghera' ora che viene VIENEEEEEEEE!!!! 20 minuti ci vogliono dal lavoro si e' presentato alle 20,45 E IO A SUBURLI TUTTI..... assonnati, capricciosi E VULEVAN SAPE DA ME quando arrivava DADDY!!!! Ma che pozz sta buon cento anni addo sta' con i piedi!!!! Tanto che come sono andati, invece di venire qui, ho coccolato a Gianluca che voleva andare pure lui E MI SONO FATTA SENTIRE DI BRUTTO prima che se ne andava CHE DEVE PENSARE ANCHE A GIANLUCAAAAAAAAAA!!!! E SOPRATTUTTO A LUI o gli meno ......... infatti doveva tornare domenica mattina che ha tutti e 3, viene domani sera e fa il cambio della guardia, prende GT e un altro CHE LUI TUTTI E 4 NON CE LA FA'............. POVERINO!!!! Insomma ho cercato di guardare un film..... ma non mi ha preso e non c'era nulla d'interessante sara' 1 mese e piu' che non guardo la TV, nemmeno piu' le mie sopa anzi le ho soppresse!!! E quindi sono venuta qui a dare uno sgiardo.... HEHEHEHEHEHE meno male che c'e' AZZURRAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA, mi ha fatto ridere ..... e fattto veni' la voglia di sfogarmi!!!!

Lo so che te piace il thankyou , piace pur a me!!! Ma tu fai prima e te lo lascioooooooooooo!!!!
Allora sta vacanza hai prenotato o no??? Eppoi addo'??? Ma tu vai con le agenzie??? Non ti capisco, quelle si prendono anche loro la tangente!!!
Nun potevi trova' qualcosa tu su internet e prenotare da sola..... insomma la tecnologia qui e la' e poi??? La locandiera si e persa in un bicchiere d'acqua!!!!
Ma po' mica agg capito addo te ne vai???? Pensavi a portocesario, poi mi ho letto alla pescheria che dicevi Salerno, per risparmia' volevi andare in calabria dopo TROPEA, ne ma aaaaaaaaaaa ddo kaaaaaaaaaa vai????

sono le 23,30 mi e' venuto il sonno, oggi faccio poco e niente sul forum, volevo mettere le caratteristiche dei segni zodiacali anche quelle cinesi ............ volevo mettere l'incquacchio che ho fatto oggi in cucina LO METTO DOMANI perche' ho fatto due incquacchi in uno niente male ahahahhahaha hai visto senza internet ho pulito e mi sono ingengata in cucina hahahahahha.


domani io e Gianluca tutto il giorno..... mimi' e coco'.....e o cane , non voglio stare al pc tutto il tempo, primo perche' come vede che sto' qui s'ingegna a fare danni..... secondo nemmeno mi va' che sta solo.... che poi quello non parla , ma ha capito benissimo che il padre si e; portato tutti tranne che lui!!! Fuori speriamo che non fa troppo caldo come ora, che altrimenti possiamo stare solo a mollo!!!


Azzurraaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa, avrai da leggere OGGI AHAHAHHAHHAHAHA...... era tanto che non scrivevo uno dei miei papielliiiii................
mo prendo e faccio COPIA E INCOLLA.... lo copio qua' e lo INCOLLO nel rifugio, nella casetta, e anche in pesce fresco ECCO!!!! AHAHAHHA.... cosi' posso di che sono stata sul forum questa sera ..... ho visto che dream* ha fatto il giochino di se fossi...... ma la capa non c'e' eppoiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii SIGNORA LONGARIIIIIIIIIIIIIIIIIII.... che mi accocchiate!!! Allora la matematica E' UNA PREFERENZAAAAAAAAAAAAAAAA, ma allora il gioco e' tutto sballato???? Non devi mettere quello che preferisci ma quello che ti INDENTIFICA ...... sei un incquacchiessa , hai fatto peggio di Tsunami..... RITIRO TUTTE LE COSE BELLE CHE HAI DETTO CUSPIDEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE!!!!! Sei un cancro-gemelli duplex e dupleface ecco!!!! E pur purpessaaaaaaaaaaa, se non sai che significa CHIEDI A SOLEN ahahahhahahaha ciauuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuu buona giornata BUON SABATO!!!!!!!!!! Surprised Very Happy Laughing Crying or Very sad Shocked Wink pirat tigre weee taurus1 gemini 756 hihi yee 7w 7w 7w 7w 7w visto che ero troppo impegnata a scrivere li ho messi tutti qui , ognuno se li immagini dove vuole hahahahhahahahhahaha uuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuu


Continua.....

_________________


ADMNISTRATOR OF THI FORUM BOLLICINE/BUBBLES
 Surprised  leo  hup  

Be careful I am not alwayes nice, I love the justice, if you broke it, I broke you  scratch
Stai attento, non sempre sono buono, amo la giustizia, se la rompi, io rompo te.  Twisted Evil
Back to top Go down
View user profile http://bollicine.my-free-forums.com
Admin
Admin
Admin


Numero di messaggi : 1484
Località : Straniera/Stranger
Reputazione : 4
Data d'iscrizione : 2008-05-27

PostSubject: Re: giornalino 02 dicembre 2008   Sat Jan 31, 2009 4:52 am

By BOLLICINA

La mia cara e simpatica amica BIPOLARE


Potrei definire Sonia FERRARELLE!!!!!
Liscia pe niente, gasata non tanto , frizzante si!! Quindi Effervescente naturale Very Happy

La mia vita e' sempre stato un subbuglio di mille cosette , giorigini , giorgetti e rotture di zibidei VARI!

Qualsiasi cosa mi accadeva la prendevo con filosofia, anche incoscente Very Happy , nonostante potesse accadermi di tutto , ero sempre EFFERVESCENTE , allegra e piena di vita, della serie non m'accir nessuno!(non mi uccide nessuno)

Dopo l'estate maledetta del 98 fino all'estare 2000 ebbi il mio primo caso patologico -depressivo ..... all'improvviso Sonia si spense , poco niente l'accendeva, ma tirava avanti come poteva, sperando che la cosa finisse presto.
Detto fatto a giugno 2000 mi scatenai , con idee bizzarre e grandiose, conosco anche un inglese di origini italiane , mi butta in un'avventura al dir poco eccitante....... ma siiiiiiiii , partiamo senza meta, io la mia poppo' il cane e sto TIPO, giriamo mezza Europa e ci fermiamo a lungo per lavorare in Olanda, visto che in GB non mi fecero entrare con il cane e sto' tipo , piu' incoscente di me, rinuncia alla sua Londra e mi segue!

Ma a Sonia, l'Olanda non gli garba piu' di tanto e decide che vuole andare in USA.
Detto fatto vi pirat 8 anni dopo da USA!!!

Varie sfaccettature , che non vi porto per le lunghe, alla fine anche 2 figli e un presunto marito Laughing

Ma nel 2002 c'e' stato un forte richiamo alle orgini VOGLIO TORNA' IN ITALIAAAAAAAA Crying or Very sad , tanto che ho fatto in Italia sono tornata con due babys di 10 mesi e presto un altro in grembo, e naturalmente matrimonio.

Ma il cucozza, non trovo lavoro, i soldi della casa di San Diego ormai stavano finendo, nato l'altro baby a marzo del 2003 , trasloco in Napoli in giugno , che c'era la speranza di un posto di lavoro per il cucozza nella NATO, maaaaaaa a Bush gli prodette il popo' che doveva dare fastidio a Sadamm e la NATO chiuse i battenti su Napoli.... per farvela breve 7 luglio altro trasloco INTERNAZIONALE... impbacchetta dinuovo tutto dopo solo un mese che avevi traslocato e torniamocene in USA, versante diverso non piu' pacifico , ma attlantico...

Casa provvisoria e senza mobili, la nave non sarebbe arrivata prima di un mese, quindi accampati in casa Very Happy
Finalmente arriva il tutto e ci si accorge che la casa e' PICCOLA, Mado insomma da accampati, passiamo da sloggiati in una casa da due camerette , una cucina una specie di soggiorno/salotto e uno studio che c'era di tutto , che non camminavi li' dentro, ma facevi i salti agli ostacoli, di cianfrusaglie e pacchi vari! Pero' c'era un sotto scala per 4 iquilini , della serie metti qua' poi vedremo di chi e'!!!

Il cucozza stralavora, nuovo lavoro, nuava responsabilita' in NY City e io in New Jersey 40 minuti dal suo lavoro, senza amici, senza parenti e 3 piccolissimi , nella casa ristrettaaaaa.

Un inverno piu' rigido non ci poteva essere , giusto quell'anno che arrivai io RECORD di freddo -25 e -30 gradi, neve a non finire, strade ghiacciate della serie TOPI TAPPATI NELLA TANA .
L'unico mio sfogo INTERNET , avevo scoperto da poco donnamoderna il forum eeeee le prime amiche virtuali.

Dopo la gravidanza di Gianluca, kg di troppo, odiosiiiii, un marito sempre piu' assente, i gemelli di 2 anni e Gianluca che deve compire un anno, 25 giorni chiusi in casa dal freddo , che nemmeno potevi mettere il naso fuori dalla porta, lo sconforto totale.
Ma decido di dimagrire, tanto che mi metto nelle orecchie, il cucozza mi ordina via internet BRUPOPIONE ... un medicinale che e' stata vietata la vendita in Italia perche' dicevano TROPPO ECCITANTE!!!! Very Happy
Comincio a prenderlo, esaurita ci stavo... dormo sempre meno per il super eccitante..... cosa fa' Sonia?
Trascorre la maggior parte del tempo sul FORUM DI DM, anche perche' quadno da me era notte, da voi e su DM era giorno e brulicava di gente Very Happy
Si, ma a parte delle amiche (tra cui una e' ireland e una certa thitti che non conoscete ,e gia' mi leggeva anche aloise) avevo la passione per ATTUALITA' siiiiiiii certe litigate con i fiocchi!!!
Poi comincio' il periodo che si parlava di........ RELIGIONI aeeeeeeeee, apriti cielooooooo, mulsumani, cattolicesimo, i preti..... per completare la ZUPPA, apriiiiii anch'io il TH con BUDDISMO ....... Wink
E li fu la fineeeeeeeee!!!!!!! UMMAMMA che guerraaaaaaaaaa, uno apri' allora un TH antibuddimo .....
Intanto dormivo sempre meno, intanto mi agitavo con le discussioni, m'incazzavo a tutto spiano...... un marito che mi pensava sempre MENOOOO, mi lamentavo sul forum e qualcuno VOLEVA ANCHE INCITARMI per affrontare sto marito ingrato.....
Sta' di fatto che lo feci........ aeeeeeeeeeee della serie che Sonia ando' fuori di testa..... litigate sul forum litigate con le amiche, litigate con il marito ALEEEEEEEEE l'adrenalina c'era naturale e artificiale delle pasticche...... comincio a DARE I NUMERI CON CASI DI PARANOIEEE!!!

Il marito allora MI NOTA!!!! E decide che devo vedere un dottore IO MI RIFIUTO CATEGORICAMENTE e gli dico che..... sono SOLA CON 3 BAMBINI, chiusa in casa , senza nessuno e lui sempre piu' assente E LUI VUOLE PORTARMI DAL DOTTOOOOOOOOREEEEEEE!!!!!!!


Continua.....

_________________


ADMNISTRATOR OF THI FORUM BOLLICINE/BUBBLES
 Surprised  leo  hup  

Be careful I am not alwayes nice, I love the justice, if you broke it, I broke you  scratch
Stai attento, non sempre sono buono, amo la giustizia, se la rompi, io rompo te.  Twisted Evil
Back to top Go down
View user profile http://bollicine.my-free-forums.com
Admin
Admin
Admin


Numero di messaggi : 1484
Località : Straniera/Stranger
Reputazione : 4
Data d'iscrizione : 2008-05-27

PostSubject: Re: giornalino 02 dicembre 2008   Sat Jan 31, 2009 5:15 am




L'erosione del vento e delle acque, le eruzioni vulcaniche, le glaciazioni e, soprattutto, il lavoro dell'uomo hanno modellato la superficie della Terra, dando forma a montagne, colline, valli. E buchi, anche! Voragini naturali o (più spesso) scavate dall'uomo, di dimensioni impressionanti, larghe a volte chilometri.



Il Grande Buco Blu

Il Great Blue Hole è una stupefacente formazione naturale situata a circa 60 miglia (111 km) dalle coste del Belize, in America Centrale. È una sorta di grotta calcarea di forma circolare larga 400 metri e profonda 145. Si è formata durante l'ultima era Glaciale, quando il livello delle acque era molto più basso di quello attuale. Quando poi l'oceano tornò a crescere la grotta si riempi di acqua e il suo tetto crollò, dando origine a un pozzo sommerso, le cui pareti sono ricoperte da stalattiti lunghe fino a 12 metri.(qui su in foto)


La voragine dei diamanti



La Mirny Diamond Mine si trova nel nord est della Siberia, in una zona fredda e inaccessibile. È la più grande miniera di diamanti al mondo per larghezza: il diametro alla superficie misura 1.200 metri, per una profondità di oltre 525. Tenuta segreta per l'intero periodo della Guerra Fredda, ancora oggi le notizie su di essa non sono molte: scoperta nel 1955 dai geologi dell'Unione Sovietica, la miniera ha prodotto, fino alla sua chiusura definitiva, nel 2004, oltre 2.000.000 di carati (400 kg) di pietre preziose all'anno.



La Gloria del Mattino




Il Morning Glory Hole è uno... scarico! Bello grosso, ma pur sempre uno scarico, e artificiale, per di più. La sua "vasca" è il lago formato dalla diga di Monticello, in California: viene aperto quando il livello dell'acqua nel bacino supera il livello di guardia. La forma, a imbuto, è quella tipica di uno scarico, dalle dimensioni impressionanti, però: 22 metri all'imboccatura, 8 nella parte finale. In pratica può inghiottire 1.370 metri cubi di acqua al secondo (1.370.000 litri: in meno di 30 secondi svuoterebbe una piscina olimpionica), che viene scaricata 200 metri più basso, a valle della diga

_________________


ADMNISTRATOR OF THI FORUM BOLLICINE/BUBBLES
 Surprised  leo  hup  

Be careful I am not alwayes nice, I love the justice, if you broke it, I broke you  scratch
Stai attento, non sempre sono buono, amo la giustizia, se la rompi, io rompo te.  Twisted Evil
Back to top Go down
View user profile http://bollicine.my-free-forums.com
Admin
Admin
Admin


Numero di messaggi : 1484
Località : Straniera/Stranger
Reputazione : 4
Data d'iscrizione : 2008-05-27

PostSubject: Re: giornalino 02 dicembre 2008   Sat Jan 31, 2009 5:17 am

Il buco più grande



La Bingham Canyon Mine (Utah, Usa) è la più produttiva miniera di rame del mondo. Profonda 1.200 metri, larga 4 chilometri, è in assoluto il più grande scavo mai realizzato dall'uomo, talmente grande che è visibile dallo Shuttle, quando sorvola gli Stati Uniti. Ogni giorno vengono estratte dalle sue viscere oltre 150.000 tonnellate di minerale grezzo: fino a oggi ha prodotto oltre 18 milioni di tonnellate di rame, e sarà in grado di funzionare a pieno regime per i prossimi 100 anni.



La Grande Madre del 616



Il Kimberley Big Hole, in Sudafrica, è un'imponente miniera di diamanti a cielo aperto, ma 150 anni fa, al posto della voragine, c'era un'anonima collinetta dalla cima piatta. La scoperta dei diamanti attirò a Kimberley un esercito di minatori che armati di pale, picconi e speranze hanno rimosso, tra il 1871 e il 1914, oltre 22 milioni di tonnellate di terra e roccia. La parte esposta della cava è profonda 215 metri, ma cunicoli e gallerie si estendono nel sottosuolo fino a 1.100 metri di profondità. In 43 anni di attività la miniera ha prodotto diamanti per 14.504.566 carati (2.722 kg) ed è la "mamma" del più grande diamante a forma di ottaedro (cioè con 8 facce triangolari) mai scoperto e battezzato 616, come il suo peso in carati, equivalente a 123 grammi.



La città risucchiata



Questa è la foto di un tremendo disastro avvenuto alla periferia di Città del Guatemala il 23 febbraio del 2007. Lo squarcio, profondo circa 110 metri e largo 40, ha provocato 3 vittime e ha inghiottito alcune abitazioni. Le forti piogge dei giorni precedenti la tragedia hanno provocato la rottura di una condotta fognaria: l'enorme massa di acqua uscita dalle tubazioni ha causato lo scioglimento delle rocce idrosolubili (sale e gesso) sottostanti, formando così l'immensa caverna. L'incidente ha costretto all'evacuazione di oltre 1.000 persone da una delle periferie più povere del Sud America.


BY LILLA'

_________________


ADMNISTRATOR OF THI FORUM BOLLICINE/BUBBLES
 Surprised  leo  hup  

Be careful I am not alwayes nice, I love the justice, if you broke it, I broke you  scratch
Stai attento, non sempre sono buono, amo la giustizia, se la rompi, io rompo te.  Twisted Evil


Last edited by Admin on Sat Jan 31, 2009 5:29 am; edited 1 time in total
Back to top Go down
View user profile http://bollicine.my-free-forums.com
Admin
Admin
Admin


Numero di messaggi : 1484
Località : Straniera/Stranger
Reputazione : 4
Data d'iscrizione : 2008-05-27

PostSubject: Re: giornalino 02 dicembre 2008   Sat Jan 31, 2009 5:22 am

Il buco nel Canada



La Diavik Diamond Mine si trova sull'East Island, un isolotto di 20 km quadrati al cento del grande Lago di Gras, 300 chilometri a nord-est di Yellowknife, capitale dei Territori del Nordovest, in Canada. È formata da tre filoni che producono oltre 10.000.000 di carati (2.000 kg) l'anno. I tre camini diamantiferi sono sotto il livello dell'acqua, che è tenuta lontana dai siti di estrazione per mezzo di strutture di contenimento in materiale composito, capace di resistere ai -40 °C dell'inverno canadese. La struttura più grande è larga 3,9 km e profonda 170 metri. La miniera di Diavik è considerata una delle più ricche del mondo, con riserve stimate in oltre 81.000.000 di carati (16.000 kg), che dovrebbero garantire almeno altri 10-12 anni di vita alla miniera stessa.


Il Gigante Cullinan



A circa 30 chilometri da Pretoria, nella regione del Transvaal, in Sudafrica, la Premiere Mine di Cullinan è un'altra importante miniera di diamanti: il filone principale, in superficie, è lungo 1.000 metri, largo 400 e profondo 190. La cava è attiva dal 1902 e oggi l'attività estrattiva si è spostata nel sottosuolo, a 500 metri di profondità. Questa miniera è anche la mamma del Cullinan, il più grande diamante grezzo mai scoperto: 3.106 carati, equivalenti a 621 grammi di peso, estratto nel 1903. La pietra è stata tagliata in 105 gemme, la più grande delle quali è da 530,2 carati. La Premiere Mine è considerata la seconda riserva diamantifera del mondo: nel 2006 ha prodotto 1,15 milioni di carati (230 kg) di pietre preziose.

Gli Anni di Amianto



La miniera a cielo aperto di Balangero, in provincia di Torino, è la più grande cava di amianto d'Europa. Entrata in funzione nel 1921, è stata abbandonata definitivamente nel 1995. Nei suoi 74 anni di attività ha prodotto quasi 160.000 tonnellate di fibra di amianto all'anno e ha cambiato radicalmente il panorama della zona: la realizzazione della cava ha infatti comportato la rimozione di oltre 45.000.000 di metri cubi di roccia e pietrisco. Oggi è occupata da un bacino lacustre profondo circa 50 metri e largo 400. I gradoni che costeggiano la cava, alti circa 10 metri e larghi 6, testimoniano il procedimento estrattivo: la roccia veniva fatta saltare con gli esplosivi e il materiale era poi trasportato da camion fino agli impianti di frantumazione.



Bersaglio colpito!


Il Meteor Crater, in Arizona, è il primo cratere meteorico terrestre di cui si sia accertata l'origine: situato a 1.740 metri di altitudine è stato creato circa 50.000 anni fa dall'impatto di un meteorite del diametro di non più di 30 metri che ha colpito la Terra a oltre 70.000 km/h. Il cratere è profondo circa 170 metri (quanto un edificio di 60 piani) e ha un diametro di circa 1.200 metri, con un bordo rialzato irregolare che sovrasta di 45 metri il terreno circostante. Secondo gli esperti la violenza dell'impatto ha sprigionato l'energia equivalente a quella di 4 bombe atomiche e ha spostato oltre 300 milioni di tonnellate di sedimenti che sono caduti fino a 150 km di distanza.


BY LILLA'

_________________


ADMNISTRATOR OF THI FORUM BOLLICINE/BUBBLES
 Surprised  leo  hup  

Be careful I am not alwayes nice, I love the justice, if you broke it, I broke you  scratch
Stai attento, non sempre sono buono, amo la giustizia, se la rompi, io rompo te.  Twisted Evil


Last edited by Admin on Sat Jan 31, 2009 5:30 am; edited 1 time in total
Back to top Go down
View user profile http://bollicine.my-free-forums.com
Admin
Admin
Admin


Numero di messaggi : 1484
Località : Straniera/Stranger
Reputazione : 4
Data d'iscrizione : 2008-05-27

PostSubject: Re: giornalino 02 dicembre 2008   Sat Jan 31, 2009 5:29 am



Da dove viene questo misterioso alone luminoso fotografato dal telescopio Spitzer?
A produrlo è una “stella fantasma” che qui non vediamo perché è individuabile solo ai raggi X. Si chiama SGR 1900+14 ed è un magnetar, cioè una stella incredibilmente densa e con un campo magnetico circa 800 mila miliardi di volte più forte di quello terrestre, che si forma dopo l'esplosione di una supernova.
Secondo gli astronomi questo anello di luce potrebbe essere ciò che resta di una forte esplosione della SGR 1900+14 avvenuta dieci anni fa. La macchia bianca al centro dell’immagine invece è un ammasso di giovani stelle.
Scopri anche come "lavorano" i telescopi spaziali.
(DAL WEB)





UGOBE - Pleo
Pleo è una forma di vita altamente evoluta, creata per conquistare il tuo cuore, destare le tue emozioni e lasciare libero corso alla tua fantasia. Pleo si comporta come un essere vivente e sembra davvero vivo: esplora da solo l'ambiente in cui si trova, si muove, gesticola come se fosse un essere vivente ed esprime tantissime emozioni. Pleo evolve con il passare del tempo. Attraverso le diverse "fasi della sua vita" Pleo impara dalle proprie esperienze ed apprende nuovi trucchi e attività che può svolgere insieme a te. Nessun Pleo, infatti, è uguale ad un altro.Potrai rendertene conto meglio condividendo le tue esperienze con altre persone che possiedono Pleo: www.pleoworld.com. Specifiche tecniche: 2 processori a 32bit, videocamera, 2 microfoni, 8 sensori epidermici, 14 sensori di pressione, sensori di orientamento, sensori a infrarossi, mini USB, slot SD, 2 diffusori Audio binaurali Prezzo on line
€ 299,00
UGOBE - Pleo
Tipo di prodotto Dinosauro robot

Tutti i prodotti in vendita su Euronics Shop On Line sono coperti da garanzia ufficiale del produttore




Personalità: sente ed esprime emozioni, percepisce se stesso e l'ambiente circostante, impara e si evolve con il passare del tempo
Processori: 2 microprocessori a 32 bit per l’elaborazione centralizzata e delle immagini, 4 sottoprocessori a 8 bit per il controllo motore
Articolazioni: altamente flessibili, 14 servomotori, oltre 100 unità motrici appositamente sviluppate
Sensori: sistema visivo basato su videocamere (6), 2 microfoni per ascoltare in stereo (Cool, 8 sensori epidermici: testa (7), mento (5), spalle (12), schiena (13) e zampe (16), 4 sensori sotto le zampe (9), 14 sensori di pressione – 1 per ogni articolazione (15), sensori di orientamento per riconoscere la posizione del corpo (11), sensori a infrarossi per rilevare gli oggetti (2, 3)
Connettività: miniUSB, SD – per gli ampliamenti di Pleo™, ricetrasmittente a infrarossi (1)
Audio: 2 diffusori binaurali – nella bocca (4) e sulla schiena (14)
Alimentazione: 220 V AC, 60 Hz 230 mA / 12 V DC 800 mA, batteria NiMH ricaricabile (10)
Dimensioni: (526 x 152 x 191) mm
Peso: 1,36 Kg



Pleo è una creatura complessa e sensibile. Reagisce emotivamente a ciò che percepisce. Se è amato e coperto di attenzioni lui inizierà a muoversi in modo vivace e giocoso se, invece, ha poca energia o si sente ignorato potrebbe muoversi timidamente e diventare triste.

Pleo è naturalmente curioso: fortunatamente è anche ben equipaggiato per esplorare e reagire agli stimoli del mondo che lo circonda. Il suo sofisticato sistema di sensori include apparati che lo rendono capace di udire, vedere e percepire sia il tocco che il movimento. Questo sistema gli conferisce anche la capacità di riconoscere e interagire con gli oggetti circostanti.

Pleo nasce con le stesse abilità di un neonato. Man mano che avanza attraverso gli stadi della vita, la gamma dei suoi movimenti e comportamenti si espande e la sua capacità di imparare e adattarsi al suo mondo aumenta. Nel corso del tempo ti accorgerai che Pleo sviluppa una personalità unica e distinta in base alle interazioni con il suo ambiente e con te.

(dal web)




In occasione del Consumer Electronics Show di Las Vegas, Samsung ha reso noto di aver stretto due partnership globali con Yahoo! e Google per riprodurre i loro servizi più conosciuti sui nuovi cellulari Samsung in più di 60 paesi.

“Samsung ormai da tempo è consapevole del fatto che i suoi utenti vogliono avere la possibilità di connettersi a internet in qualsiasi momento e in ogni luogo,” ha dichiarato Kitae Lee, Presidente del Telecommunications Network Business di Samsung. “Grazie alle recenti collaborazioni con Yahoo! e Google tutti gli utenti Samsung – ha continuato Kitae Lee - potranno accedere ai servizi dei più grandi motori di ricerca al mondo in modo semplice e immediato”. “Inoltre, queste due importanti partnership sono il segno evidente che sia Samsung che Google e Yahoo! vogliono continuare ad ampliare la loro leadership nel settore di Internet Mobile”, ha concluso Lee.

In particolare, in base alla collaborazione con Yahoo! Samsung caricherà sui suoi nuovi cellulari tutti i servizi di Yahoo!, compreso Yahoo! Go 2.0, applicazione che permette di personalizzare la ricerca mobile con contenuti provenienti da tutto il web, Yahoo!oneSearch, servizio di ricerca sul web dedicato specificatamente ai telefoni cellulari, e Yahoo!Messenger, per mandare e ricevere messaggi, scambiare emoticons e contenuti tramite il cellulare.

Samsung, che inizierà a caricare i servizi di Yahoo! sui nuovi cellulari dalla seconda metà del 2007, ha lanciato sempre durante il Ces di Las Vegas il suo primo cellulare, l’SGH E570. La società coreana ha preannunciato che nel corso del 2007 lancerà altri dispositivi cellulari che utilizzano i servizi di Yahoo!.

Anche la partnership stretta da Samsung con Google è volta a permettere a tutti utenti dei cellulari Samsung di accedere nel modo più veloce e facile possibile ai prodotti e servizi di Google™ attraverso i cellulari Samsung.

I cellulari Samsung dotati delle applicazioni Google™, infatti, permetteranno agli utenti di ricercare informazioni e gestire le e-mail direttamente dal cellulare. In particolare, a partire dai primi mesi del 2007, alcuni modelli selezionati saranno equipaggiati di una serie di servizi Google™, tra cui Google™Search, Google Maps™, per permettere agli utenti di visualizzare mappe e immagini satellitari e ricercare i diversi indirizzi, e Gmail™, che permetterà agli utilizzatori dei cellulari Samsung di gestire la loro posta direttamente dal cellulare.

Samsung ha già lanciato il suo primo cellulare (Ultra Edition 13.8 SGH-Z720) in cui sono installati il motore di ricerca Google™ e Gmail™ .

Samsung, sempre in occasione del CES ha presentato la nuova serie di monitor wide da 19, 20 e 22 pollici (SyncMaster 931BW, 206BW e 226BW). I nuovi monitor di Samsung si distinguono per gli elevati standard tecnici che hanno permesso di ottenere la certificazione Microsoft Windows Vista Premium.

“Samsung ha lavorato a stretto contatto con Microsoft per assicurarsi che tutte le caratteristiche dei nostri monitor che saranno presentati nel 2007 si adattino agli standard della certificazione Premium Windows Vista,” ha detto Yoon-Ho Ha, Senior Vice President della Visual Display Division di Samsung. “Ottenendo la certificazione Premium – ha aggiunto Yoon-Ho Ha - Samsung ha consolidato ancora di più la sua posizione di leadership in questo segmento del mercato, e ha inoltre rinforzato la partnership con Microsoft a livello globale.”

Microsoft, che sta per presentare al mercato il nuovo sistema operativo Window Vista, sviluppato per migliorare le condizioni di lavoro negli uffici e dare una qualità ancora più elevata alle immagini, ha stabilito una serie di standard molto rigidi per certificare la compatibilità delle periferiche hardware con il nuovo sistema operativo.

Microsoft, quindi, distribuirà le certificazioni solo ai prodotti che rispettano gli standard per la certificazione Windows Vista, che può essere di due tipi: Basic e Premium. La certificazione “Basic” indica che il prodotto è compatibile con Windows Vista, mentre il prodotto che ottiene la certificazione “Premium” permette all’utente di fruire dell’intera gamma di caratteristiche e benefici del sistema operativo Windows Vista.

I nuovi monitor wide saranno in vendita a partire dal prossimo 30 gennaio.
(DAL WEB
)


BY LILLA'

_________________


ADMNISTRATOR OF THI FORUM BOLLICINE/BUBBLES
 Surprised  leo  hup  

Be careful I am not alwayes nice, I love the justice, if you broke it, I broke you  scratch
Stai attento, non sempre sono buono, amo la giustizia, se la rompi, io rompo te.  Twisted Evil
Back to top Go down
View user profile http://bollicine.my-free-forums.com
Admin
Admin
Admin


Numero di messaggi : 1484
Località : Straniera/Stranger
Reputazione : 4
Data d'iscrizione : 2008-05-27

PostSubject: Re: giornalino 02 dicembre 2008   Sat Jan 31, 2009 5:51 am










Idealista, ottimista, sempre teso al nuovo e al lontano, proprio come l’arco munito di freccia che lo simboleggia. Ecco com’è il Sagittario, il segno di Fuoco che brucia meno rispetto ai colleghi Ariete e Leone, ma la cui brace dura più a lungo.
Nel relazionarsi con questo segno, bisogna cercare di non porre mai limiti al suo innato desiderio di libertà. Infatti, soprattutto in amore, il nativo vuole i suoi spazi e non è quasi per nulla disposto a piegarsi a una vita fatta di rinunce e sacrifici.
La sua grande ingenuità di base lo fa illudere del fatto che tutto sia per sempre e così, ogni tanto, la realtà gli regala forti delusioni dalle quali, tuttavia, si riprende abbastanza in fretta, tendendo il suo sguardo lontano, sempre in cerca di nuovi orizzonti da esplorare.

Ama le lingue straniere, le filosofie lontane, gli spazi infiniti e gli animali.
Se fosse costretto a vivere un’esistenza regolata in modo ordinato e abitudinario, nel giro di qualche mese perderebbe tutta la sua innata allegria.
Per questo motivo, chi vive al suo fianco deve imparare a saperlo prendere, senza lamentarsi troppo per le sue partenze e, al contrario, rallegrandosi dei suoi ritorni.
È un segno che potrebbe essere poco portato per la fedeltà e vivere l’adulterio come una condizione assolutamente legittima. Per questo motivo, talvolta, non riesce a comprendere come mai la sua dolce metà se la prenda così tanto per qualche “innocente evasione”.

Sul lavoro tende spesso a voler raggiungere le posizioni più alte rischiando, a volte, di sembrare un vero e proprio arrampicatore sociale.
Nel caso in cui il suo Giove di nascita, pianeta governatore del segno, presenti qualche aspetto leso, c’è il rischio che il Sagittario non si faccia alcuno scrupolo nell’utilizzare qualsiasi mezzo per raggiungere i suoi scopi.
I suoi segni del destino sono i Gemelli, la Vergine, i Pesci e lo stesso Sagittario.
L’organo fisico riferito a questo segno è il fegato, per cui il nativo dovrebbe cercare di stare attento all’alimentazione, evitando soprattutto di mangiare cibi crudi e di eccedere con l’alcol.



By SOLEN70

_________________


ADMNISTRATOR OF THI FORUM BOLLICINE/BUBBLES
 Surprised  leo  hup  

Be careful I am not alwayes nice, I love the justice, if you broke it, I broke you  scratch
Stai attento, non sempre sono buono, amo la giustizia, se la rompi, io rompo te.  Twisted Evil
Back to top Go down
View user profile http://bollicine.my-free-forums.com
Admin
Admin
Admin


Numero di messaggi : 1484
Località : Straniera/Stranger
Reputazione : 4
Data d'iscrizione : 2008-05-27

PostSubject: Re: giornalino 02 dicembre 2008   Sat Jan 31, 2009 5:54 am

OROSCOPO ANNO 2009


ACQUARIO



AMORE: l’Acquario godrà dei benevoli influssi di Giove in transito tutto l’anno, effetti certamente salubri per l’amore e la passione. Armonia e serenità saranno le costanti delle quali godranno i benefici le coppie già formate, mentre i single incontreranno il maggior successo con l’altro sesso prevalentemente nei mesi estivi.

SOLDI E LAVORO: le premesse ci sono, il 2009 è propizio per gettare le basi di qualunque progetto lavorativo vogliate realizzare, poiché grazie all’aiuto di Giove riuscirete ad ottenere il massimo risultato col minimo sforzo. Utilizzate dunque tutte le vostre energie ed otterrete tutto ciò che vorrete, ma attenti a non disperderle! Bene anche la situazione finanziaria che vi vedrà registrare maggiori guadagni e premiati i vostri investimenti.

FORTUNA: per l’Acquario è concreta ovunque, anche dove non occorrerebbe chiamarla in causa. Possibili vincite nei giochi a premi.

SALUTE: nessuna preoccupazione, i piccoli malesseri passeggeri non vi ostacoleranno purchè non li ignoriate del tutto.


BILANCIA


AMORE: ottime prospettive in campo amoroso per la Bilancia nel 2009. Giove armonico torna a sorridervi infondendovi allegria e spensieratezza che vi faranno riscoprire l’interesse e una gran voglia di divertirvi assieme agli altri, un piacere al quale da tempo avevate ormai rinunciato, troppo impegnati come eravate a riflettere su voi stessi. Sarete dunque finalmente in grado di prendere oggettivamente in considerazione quelle occasioni che finora vi siete fatti sfuggire, lasciandovi trasportare da un flirt o magari iniziando una relazione più seria sotto i migliori auspici. Era ora.

SOLDI E LAVORO: l’influenza positiva di Giove si farà sentire aiutandovi anche a superare le difficoltà che via via incontrerete nello svolgere il vostro lavoro, dandovi la forza e la lucidità necessarie a risolverle con successo. Positivo l’aspetto economico senza brutte sorprese. Possibili entrate derivanti dai vostri ultimi investimenti.

FORTUNA: non si manifesterà platealmente, ma poco male, poiché quest’anno è forse quello in cui i nati nella Bilancia ne sentiranno meno il bisogno.

SALUTE: nulla di grave in vista, ma attenzione a non sottovalutare l’importanza della salute; controllatevi e cercate di prevenire i mali di stagione


PESCI



AMORE: un anno all’insegna della trasformazione, una forza interiore ritrovata darà ai Pesci autorevolezza e caparbietà che in amore li condurrà a prendere decisioni senza mezze misure: consolidamento della relazione oppure tagli netti a quei rapporti ormai provati da tensioni e risentimenti accumulati negli anni. Propensi saranno anche i single nel lanciarsi verso nuove avventure, ma che raramente rivestiranno un carattere diverso dal semplice flirt.

SOLDI E LAVORO: il desiderio di cambiamento unito alla grande sicurezza donata da Plutone porterà i Pesci a tentare nuove strade in ambito professionale peraltro con esiti soddisfacenti. Maggiori difficoltà le incontrerà invece chi è in cerca di un lavoro, dovute soprattutto alla confusione interiore che pone questo stato d’animo in conflitto con l’esigenza di certezze. Invariata la situazione economica.

FORTUNA
: non ricorderete certamente il 2009 per la grande fortuna avuta, comunque rimarrà nella media. Non fatevi sopraffare dalla superstizione.

SALUTE: buona nel complesso, ma comunque siete troppo pigri ed un po’ di sport non guasterebbe affatto. Movimento e possibilmente all’aria aperta!

_________________


ADMNISTRATOR OF THI FORUM BOLLICINE/BUBBLES
 Surprised  leo  hup  

Be careful I am not alwayes nice, I love the justice, if you broke it, I broke you  scratch
Stai attento, non sempre sono buono, amo la giustizia, se la rompi, io rompo te.  Twisted Evil
Back to top Go down
View user profile http://bollicine.my-free-forums.com
Admin
Admin
Admin


Numero di messaggi : 1484
Località : Straniera/Stranger
Reputazione : 4
Data d'iscrizione : 2008-05-27

PostSubject: Re: giornalino 02 dicembre 2008   Sat Jan 31, 2009 5:56 am

SAGITTARIO

AMORE: positive sin dai primi mesi le premesse per un 2009 molto appagante sotto il profilo sentimentale che vedrà i nati nel Sagittario ritrovare una grande giovialità verso le persone care e più in generale verso il prossimo. Molto entusiasmo e conseguente armonia all’interno della coppia. Bene anche i single, nuovi incontri non mancheranno pertanto fatevi trasportare dalla passione e godetevi il momento senza illudervi però che cotanto trasporto possa necessariamente sfociare in una relazione duratura.

SOLDI E LAVORO: l’abnegazione mostrata verso il lavoro comincia a dare i suoi frutti: buone prospettive di promozioni tenderanno a concretizzarsi soprattutto nella prima parte dell’anno, momento propizio anche per chi è in cerca di un’occupazione o intende cambiare quella che ha: le occasioni non mancheranno, seppiatele sfruttare al meglio. Possibilità di incrementare i guadagni e di remunerazioni extra.

FORTUNA: nella media, non farà sentire la sua mancanza per quasi tutto l’anno, tuttavia i nati nel Sagittario dovranno fare un po’ più di attenzione ed essere prudenti negli ultimi mesi.

SALUTE: nessuna ombra, siete in forma e ne beneficerete a lungo.



CAPRICORNO



AMORE: le relazioni già in essere potranno confermarsi evolvendo in situazioni dalle prospettive ancora più salde quali il matrimonio o la convivenza. L’energia che avvolgerà i nati nel Capricorno nel 2009 sarà tale da dar loro la forza di spingersi in queste direzioni. Attenzione alla prima parte dell’anno che potrebbe vedervi oltremodo gelosi. Per i single nel 2009 esiste la possibilità piuttosto concreta di incontrare l’anima gemella: occhi aperti, non fatevela sfuggire!

SOLDI E LAVORO: bene il lavoro che porterà con sé oltre ad un maggior impegno da parte vostra, anche maggiori introiti. Saranno ripagati anche coloro che decideranno di iniziare una nuova attività. Siate concreti.

FORTUNA: sarà con voi là dove voi non arriverete con i vostri sforzi, ma ovviamente non abusatene lasciando fare tutto alla Dea Bendata.

SALUTE: continuate a curare gli acciacchi come già state facendo, non se ne aggiungeranno di nuovi.


SCORPIONE


AMORE: un anno piuttosto difficile è quello che dovranno affrontare i nati nello Scorpione. L’amore risentirà spesso della vostra mancanza di entusiasmo acuendo le tensioni e generando qualche attrito col partner. Non è da escludere quindi un livello di confusione in ambito sentimentale tale che potrebbe anche spingervi verso il cambiamento, ma valutate attentamente prima di compiere azioni avventate delle quali potreste pentirvi successivamente. Non lasciate che le preoccupazioni che vi affliggono, derivanti dalle altre sfere della vita, finiscano per rovinare anche ciò che c’è di buono.

SOLDI E LAVORO: il lavoro sarà più gravoso del solito, richiederà il massimo impegno da parte vostra e sforzi maggiori rispetto a quelli a cui siete abituati per ottenere comunque i medesimi risultati. Perseverate. L’aspetto finanziario richiede anch’esso massima attenzione, risparmiate e desistete dalla tentazione di lasciarvi andare a spese che si potrebbero rivelare più onerose del previsto. Non è il momento.

FORTUNA: ne avete bisogno. I nati nello Scorpione non saranno totalmente abbandonati dalla fortuna nel 2009, ma sicuramente sarà la loro determinazione e la capacità di reazione alle avversità a fornirgli i mezzi adeguati per risolvere ogni problema. Evitate il gioco.

SALUTE: concedetevi pure qualche extra a tavola, dovete recuperare le energie. Evitate fatiche inutili, riposo!

_________________


ADMNISTRATOR OF THI FORUM BOLLICINE/BUBBLES
 Surprised  leo  hup  

Be careful I am not alwayes nice, I love the justice, if you broke it, I broke you  scratch
Stai attento, non sempre sono buono, amo la giustizia, se la rompi, io rompo te.  Twisted Evil
Back to top Go down
View user profile http://bollicine.my-free-forums.com
Admin
Admin
Admin


Numero di messaggi : 1484
Località : Straniera/Stranger
Reputazione : 4
Data d'iscrizione : 2008-05-27

PostSubject: Re: giornalino 02 dicembre 2008   Sat Jan 31, 2009 5:59 am

CANCRO


AMORE: non sarà un anno felice in amore per il segno del Cancro. Un periodo piuttosto lungo che migliorerà solo verso la fine del 2009 vedrà i nati nel segno essere spesso sopraffatti dalle insicurezze e dallo sconforto che potrebbero anche portare a riconsiderare in chiave pessimistica il ruolo del partner nella coppia. Poche luci anche per i single almeno per tutta la prima metà dell’anno. Nervi saldi.

SOLDI E LAVORO: gli effetti di Plutone sullo stato d’animo inevitabilmente finiranno per estendere i loro effetti, come ad esempio il calo di autostima, anche in ambito lavorativo buttandovi un po’ giù di morale e facendovi sentire il lavoro ancora più gravoso di quello che realmente è. Situazione economica senza grandi mutamenti, ma fate maggiore attenzione a risparmiare là dove è possibile farlo.

FORTUNA: si manifesterà tramite l’aiuto sia materiale che spirituale proveniente da persone vicine nei momenti di maggior bisogno. Non eccedete nel gioco.

SALUTE: curate lo spirito, magari praticando alcune discipline orientali in grado di rilassarvi. Più in generale concedete maggiore spazio allo svago, ne avete bisogno e ne trarrete sicuramente beneficio.


ARIETE



AMORE: un 2009 che vedrà i nativi dell’Ariete riscuotere un grande successo in ambito amoroso quasi tutto l’anno grazie sia al benevolo passaggio di Giove, in grado di infondervi una maggiore sicurezza in voi stessi, quasi ne aveste bisogno…, sia grazie allo zampino di Venere particolarmente favorevole nell’infuocare di passione i flirt e le nuove relazioni per i single, ma senza trascurare i rapporti già consolidati. Un po’ meno passionale l’autunno.

SOLDI E LAVORO: l’ottimismo e la fortuna garantite da Giove unite all’influenza di Urano renderanno i nati nell’Ariete capaci di risolvere con successo i problemi lavorativi che si presenteranno durante l’anno e gli audaci, ad iniziare sotto i migliori auspici nuove attività con remunerazioni più che soddisfacenti. Approfittatene.

FORTUNA: è sicuramente la costante che accompagnerà gli Arieti in questo 2009 n tutte le sue possibili manifestazioni, anche se tenderà ad affievolirsi nell’ultimo trimestre.

SALUTE: un 2009 all’insegna della forza e del benessere. E’ consigliabile mantenere la forma fisica, fare tanto moto anche in estate per concludere l’anno in bellezza.


GEMELLI


AMORE: i Gemelli per tutto il 2009 potranno contare sull’appoggio di Giove che sarà di aiuto nello stimolarvi a vivere una intensa e stuzzicante vita sociale che vi appagherà molto e si verranno a creare in molte occasioni le condizioni ottimali per intraprendere relazioni amorose molto passionali ma anche stabili e durature: ne approfitti chi ha programmato di sposarsi entro l’anno. Al contrario il 2009 sarà decisivo nel dare una svolta a quei rapporti ormai logori o troppo precari.

SOLDI E LAVORO: la spiccata intraprendenza e l’ottimismo che vedrà i Gemelli protagonisti nel 2009, darà i suoi frutti anche in campo lavorativo traducendosi in ottime opportunità da cogliere per chi ancora un lavoro non lo ha, grande armonia invece nell’ambiente lavorativo e gratificazioni sia economiche che professionali in arrivo per le altre carriere.

FORTUNA: il 2008 è ormai alle spalle, era ora, direte! Quest’anno la fortuna vi assisterà in qualunque campo vi cimentiate, ma anche voi grazie all’autostima ritrovata sarete in grado di andarle in contro godendone i benefici. Divertitevi.

SALUTE: la fortuna sarà con voi anche facendovi vivere un anno senza grandi problemi di salute, giusto i soliti fastidi di stagione che però saranno meno noiosi del solito.

_________________


ADMNISTRATOR OF THI FORUM BOLLICINE/BUBBLES
 Surprised  leo  hup  

Be careful I am not alwayes nice, I love the justice, if you broke it, I broke you  scratch
Stai attento, non sempre sono buono, amo la giustizia, se la rompi, io rompo te.  Twisted Evil
Back to top Go down
View user profile http://bollicine.my-free-forums.com
Admin
Admin
Admin


Numero di messaggi : 1484
Località : Straniera/Stranger
Reputazione : 4
Data d'iscrizione : 2008-05-27

PostSubject: Re: giornalino 02 dicembre 2008   Sat Jan 31, 2009 6:01 am

TORO

AMORE: un 2009 molto positivo si sta prospettando a tutti i nati nel segno del Toro che hanno deciso di ufficializzare una relazione già avviata e magari anche di formare una famiglia. Alti e bassi durante l’anno per i single, ma non scoraggiatevi, il vostro momento arriverà!

SOLDI E LAVORO: un anno non proprio al top, saranno ripagati da soddisfazione e denaro solo coloro che oseranno allontanarsi dagli schemi, occorrerà gettare il paraocchi e lasciarsi trasportare dall’intuizione e dalla fantasia ma attenti a non esagerare, potreste diventare vittime di fastidiosi abbagli. Cautela.

FORTUNA: è proprio il caso di dire che nel 2009 premierà gli audaci! Per il Toro la fortuna sarà propizia nel favorire occasioni di importanti incontri che si riveleranno utili in campo professionale ed inoltre vi assisterà nel risolvere a vostro favore questioni rimaste in sospeso da tempo.

SALUTE: tutto nella norma sul piano fisico, solo alcune arrabbiature di troppo che potrebbero procurarvi qualche mal di testa turbando le vostre serate. Controllatevi.



LEONE

AMORE: si prospetta per il Leone un anno senza grandi eccessi, ne’ positivi ne’ negativi, pertanto anche le piccole liti tipiche di ogni relazione non meritano troppa importanza. Mantenete la calma e tutto si risolverà. Positiva la prima metà dell’anno favorevole a nuovi incontri alquanto interessanti per i single. Datevi subito da fare!

SOLDI E LAVORO: l’opposizione di Giove potrebbe manifestarsi sotto forma di piccoli ostacoli che rallenteranno i ritmi e la costanza che dedicate al lavoro interferendo nel raggiungimento di quegli obiettivi che vi eravate prefissati, procurando inoltre dei passeggeri disagi economici. Non abbandonate comunque la via vecchia per la nuova, finora vi ha sostenuto e tornerà a farlo! Occorrerà ancora un po’ di pazienza a chi un lavoro lo sta cercando e ai lavoratori precari in generale.

FORTUNA: nella media. Non pretendete troppo e verrete accontentati. Equilibrio nel gioco anche se la tentazione è forte.

SALUTE: curate maggiormente l’aspetto alimentare, concedetevi pure tutto ma con moderazione, un controllo medico di routine vi saprà indicare dove intervenire. Più sport.


VERGINE



AMORE: per la Vergine le buone notizie continuano anche nel 2009. L’amore si consoliderà nei rapporti già avviati favorendo l’intesa e una grande complicità nella coppia, creando inoltre le condizioni necessarie per coloro che hanno deciso di convolare a nozze. Solidità e stabilità. Buone opportunità di incontri oltremodo stimolanti per i single soprattutto in estate.

SOLDI E LAVORO: chi è da molto tempo in cerca di un’occupazione, nel 2009 potrebbe riuscirci, vedendo finalmente riconosciute le qualità di tenacia e precisione che gli appartengono e di cui ne fa volentieri dono quando sono richieste: queste doto caratterizzano tutti i nati nel segno della Vergine. Bene anche per chi già lavora, che godrà di soddisfazioni e grande armonia nell’ambiente lavorativo. Senza brutte sorprese la situazione economica. Concedetevi un viaggio.

FORTUNA: come spesso vi è accaduto, siete voi stessi gli artefici delle vostre fortune. La perseveranza e la costanza nel raggiungimento degli obiettivi che vi è propria continuerà a premiarvi.

SALUTE: siete già in gran forma, mantenetela con un po’di sport ma senza esagerare. Qualche leggero malanno in primavera.


BY SOLEN70

_________________


ADMNISTRATOR OF THI FORUM BOLLICINE/BUBBLES
 Surprised  leo  hup  

Be careful I am not alwayes nice, I love the justice, if you broke it, I broke you  scratch
Stai attento, non sempre sono buono, amo la giustizia, se la rompi, io rompo te.  Twisted Evil
Back to top Go down
View user profile http://bollicine.my-free-forums.com
Sponsored content




PostSubject: Re: giornalino 02 dicembre 2008   

Back to top Go down
 
giornalino 02 dicembre 2008
View previous topic View next topic Back to top 
Page 1 of 1
 Similar topics
-
» QUINTO TORNEO "i3Anelli" - 4 DICEMBRE 2011
» PREVISIONI DEL 29 NOVEMBRE 1/3 dicembre
» Ambate di dicembre
» SABATO 4 DICEMBRE
» MERCOLEDÌ 05 DICEMBRE

Permissions in this forum:You cannot reply to topics in this forum
BOLLICINE/BUBBLES :: IL GIORNALINO di BOLLICINOLANDIA :: giornalino 02 speciale natale-
Jump to: