BOLLICINE/BUBBLES
src="http://i56.tinypic.com/4j5g75.jpg" border="0" alt="Image and video hosting by</a><img src="http://i51.tinypic.com/24b0klu.gif" border="0" alt="Image and video hosting by </a>

BOLLICINE/BUBBLES

Image
 
HomesvagoGalleryFAQRegisterLog in
Image and video hosting by TinyPic By Sonia
Image and video hosting by TinyPic By Sonia
Image and video hosting by TinyPic By Sonia
Image and video hosting by TinyPic By Sonia
Image and video hosting by TinyPic By Sonia
Image and video hosting by TinyPic By Sonia
Image and video hosting by TinyPic By Sonia
Image and video hosting by TinyPic By Sonia
Image and video hosting by TinyPicBy Sonia
Image and video hosting by TinyPicBy Sonia
Image and video hosting by TinyPicBy Sonia
Forum
Search
 
 

Display results as :
 
Rechercher Advanced Search
Latest topics
» guadagna on line con clixsense. provare per credere
Fri Sep 25, 2015 6:37 pm by iomy

» Apri il tuo cuore qui/Open your heart here
Fri Sep 04, 2015 7:17 pm by Daniela

» Welcome Markinchicago
Mon Dec 29, 2014 7:10 pm by Candy Candy

» Welcome Maria
Sun Dec 21, 2014 7:49 pm by Candy Candy

» Andrew-Ilaria-Gianluca-Katiennne
Wed Dec 17, 2014 8:32 pm by Candy Candy

» l'angolino di vesuvio
Tue Dec 16, 2014 9:36 pm by Candy Candy

» Perche' il bidet e'utile
Tue Dec 16, 2014 12:01 pm by Candy Candy

» Why in the US need the bidet :)
Tue Dec 16, 2014 11:34 am by Candy Candy

» Mercatini di Natale in Pescara
Tue Dec 16, 2014 5:01 am by Candy Candy

» Chapter 4 Sonia its prisons/ e le sue prigioni
Fri Dec 12, 2014 1:15 pm by Candy Candy

» 14 febbraio 1966
Fri Dec 12, 2014 1:05 pm by Candy Candy

» Che cosa e' l'AMORE/What is the LOVE for Sonia
Fri Dec 12, 2014 12:57 pm by Candy Candy

» Eccomi/Here I am
Fri Dec 12, 2014 12:16 pm by Candy Candy

» my trip /il mio viaggio x California
Wed Dec 10, 2014 6:01 pm by Candy Candy

» POST-IT
Tue Dec 09, 2014 1:04 pm by Candy Candy

December 2016
MonTueWedThuFriSatSun
   1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031 
CalendarCalendar
Forum
CLOCK
scegli la tua stazione
Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic

Share | 
 

 Cosa significa la festa del ringraziamento/ What is thanksgiven

View previous topic View next topic Go down 
AuthorMessage
Admin
Admin
Admin


Numero di messaggi : 1484
Località : Straniera/Stranger
Reputazione : 4
Data d'iscrizione : 2008-05-27

PostSubject: Cosa significa la festa del ringraziamento/ What is thanksgiven    Thu Nov 25, 2010 8:54 pm

Questa storica tradizione, in origine di derivazione religiosa ma ora considerata secolare, risale all'anno 1620. Quando fu effettuato il raccolto nel novembre 1623 William Bradford, Governatore della Colonia fondata dai Padri pellegrini, a Plymouth, nel Massachusetts, emise l'ordine:

« Tutti voi Pellegrini, con le vostre mogli ed i vostri piccoli, radunatevi alla Casa delle Assemblee, sulla collina... per ascoltare lì il pastore e rendere Grazie a Dio Onnipotente per tutte le sue benedizioni. »


I Padri pellegrini, 102 pionieri (52 uomini, 18 donne e 32 bambini) imbarcati a bordo della Mayflower, erano arrivati sulle coste americane nel 1620, dopo un duro viaggio attraverso l'Atlantico. Con l'inverno ormai alle porte, si erano trovati di fronte ad un territorio selvatico e inospitale, fino ad allora abitato solo da nativi americani. Il primo anno fu molto duro. I Pellegrini vivevano in ripari di fortuna, il cibo scarseggiava e quasi la metà di loro non sopravvisse al rigido inverno. Con l'arrivo della primavera del 1621 la situazione migliorò. Per l'inverno i coloni riuscirono a mettere sotto sale del pesce e ad affumicare della carne. Dopo il duro lavoro degli inizi il governatore William Bradford indisse un giorno di ringraziamento a Dio per l'abbondanza ricevuta e per celebrare il successo del primo raccolto. Alla festa i coloni invitarono anche gli indigeni. Nel menù di quel primo Ringraziamento americano ci furono delle pietanze che divennero tradizione per le feste - in particolare il tacchino e la zucca - insieme ad altre carni bianche, carne di cervo, ostriche, molluschi, pesci, torte di cereali, frutta secca e noccioline.

Il 29 giugno 1676 Edward Rawson redasse una proclamazione ufficiale di Thanksgiving per conto del governatore della contea di Charleston, in Massachusetts, che aveva deciso di indire un giorno di ringraziamento per la buona sorte di cui godeva la comunità e per celebrare la vittoria contro gli "indigeni pagani", cioè gli stessi nativi americani che avevano accolto e condiviso il territorio con Bradford e gli altri fondatori della colonia di Plymouth.

Nei secoli successivi la tradizione del Thanksgiving si estese a tutto il Paese. Le tredici colonie (i primi stati americani) non celebrarono contemporaneamente il Giorno del ringraziamento fino all'ottobre del 1777, quando ne fu indetto uno per festeggiare la vittoria contro gli inglesi a Saratoga nella guerra per l'indipendenza. Fu George Washington, il primo presidente degli Stati Uniti d'America, a dichiarare la festa per tutti gli stati nel 1789 proclamando una giornata nazionale di ringraziamento. Molti risero dell'idea, a cominciare da Thomas Jefferson, che da presidente non vi diede alcun seguito. Ma a metà del XIX secolo il Thanksgiving era diffuso nella maggior parte del territorio americano e osservato da tutti gli strati sociali, dai ricchi ai meno abbienti.


_________________


ADMNISTRATOR OF THI FORUM BOLLICINE/BUBBLES
 Surprised  leo  hup  

Be careful I am not alwayes nice, I love the justice, if you broke it, I broke you  scratch
Stai attento, non sempre sono buono, amo la giustizia, se la rompi, io rompo te.  Twisted Evil
Back to top Go down
View user profile http://bollicine.my-free-forums.com
Admin
Admin
Admin


Numero di messaggi : 1484
Località : Straniera/Stranger
Reputazione : 4
Data d'iscrizione : 2008-05-27

PostSubject: Re: Cosa significa la festa del ringraziamento/ What is thanksgiven    Thu Nov 25, 2010 8:56 pm

Nel giorno del ringraziamento, in tutte le città americane si svolgono parate con carri allegorici e festeggiamenti di ogni tipo e con dei giganteschi pupazzi gonfiati che fanno il giro della città. Il Presidente degli Stati Uniti è solito celebrare il giorno di festa mangiando con i soldati.
Il giorno del ringraziamento viene festeggiato anche nello stato libero associato di Porto Rico.


Un tacchino cucinato per il Giorno del Ringraziamento Un libro contesta la storia tramandata del “Primo Giorno del Ringraziamento” [modifica]
Due studiose nordamericane[1] si spingono a domandarsi se l’elaborazione del mito del Thanksgiving non serva innanzitutto a respingere i sensi di colpa dell’uomo bianco per aver sottratto il continente ai nativi. I sostenitori della festa, tuttavia, ritengono che essa rappresenti comunque un messaggio positivo per il futuro, nonostante la massiccia manipolazione dei dati storici. La contraddizione tra i fatti storici e gli elementi mitici può essere sintetizzata per punti:

Primo Giorno del Ringraziamento. Anche se l’evento ricordato (ovvero il pasto consumato insieme, nativi e coloni) si è verificato nel 1621, non è corretto chimarlo “Primo Giorno del Ringraziamento”, perché per i Nativi il Ringraziamento per i doni della vita era un gesto quotidiano, non annuale, e perché anche nella tradizione europea esistono frequenti celebrazioni di questo tipo (senza contare l’uso di ringraziare in occasione di ciascun pasto.
Pellegrini. I coloni del Mayflower non erano affatto “pellegrini”, vocabolo che indica solo quel particolare tipo di viaggiatore che si sta dirigendo verso un luogo di culto (i primi pellegrini erano gli ebrei che si recavano a Gerusalemme tre volte all'anno sin dal II millennio A.E.V., poi i cristiani che si recavano in "terrasanta", sin dal IV Sec. E. V., poi i musulmani e che andavano alla Mecca sin dal VII Sec. E.V.). I coloni si riferivano a se stessi come “I Santi”: è possibile che immaginassero di essere diretti verso una sorta di nuova Terra Promessa, ma ciò non li rende “pellegrini”. L’attribuzione di questa denominazione risale alla fine del Settecento.
Libertà religiosa. I coloni non cercavano un luogo dove esercitare la tolleranza, ma piuttosto un luogo dove non essere perseguitati. Era ben noto a tutti che quei territori erano abitati, ma questo non impediva ai coloni di arrivare e reclamare per sé le terre come se fossero state libere.
La famosa “Roccia di Plymouth”. Nelle cronache di William Bradford si legge che i coloni calarono le scialuppe vicino alla costa, ma non si fa menzione di alcuna Roccia. È possibile che sia stata aggiunta successivamente per collegare lo sbarco al passo di Matteo 16:18, “tu sei Pietro e su questa pietra costruirò la mia chiesa”: il riferimento alle scritture avrebbe potuto persuadere della santità della colonizzazione e della predestinazione dello sbarco. Anche se i coloni non erano ancora dominati, si comportavano come se lo fossero.
Il grano e i pop corn. Tra i cibi tradizionali c’è anche il grano, ed i pop corn. La versione corrente del racconto afferma che i coloni “trovarono” del grano. Più precisamente, occorrebbe dire che i coloni saccheggiarono dei magazzini di grano raccolto dai nativi, oltre che alcune tombe da cui rubarono gli oggetti ornamentali più belli. Non c’è alcun accenno a restituzioni, risarcimenti o pentimenti per aver preso le cose che avevano “trovato”
I coloni invitarono i Nativi? Secondo le tradizioni orali del popolo Wampanoag, il capo Massasoit condusse 90 guerrieri (solo uomini adulti) per verificare cosa significassero alcuni spari che erano stati esplosi dai coloni. Solo in un secondo tempo (ma dopo che erano già arrivati) decisero di mangiare insieme: i Nativi procacciarono la carne, abbattendo nei boschi cinque grandi cervi e una quantità di tacchini.
I coloni nutrirono i Nativi? Sembra assodato che la comunità inglese fosse in gravi difficoltà alimentari (vedi la testimonianza di Edward Winslow, Good Newes from New England, 1624), e che le proteine della carne cacciata dai Nativi abbiano dato un contributo rilevante al pranzo.
Coloni e Nativi diventarono amici? In realtà, ci furono scontri già a partire dal 1622, legati al possesso delle terre coltivabili.

_________________


ADMNISTRATOR OF THI FORUM BOLLICINE/BUBBLES
 Surprised  leo  hup  

Be careful I am not alwayes nice, I love the justice, if you broke it, I broke you  scratch
Stai attento, non sempre sono buono, amo la giustizia, se la rompi, io rompo te.  Twisted Evil
Back to top Go down
View user profile http://bollicine.my-free-forums.com
Admin
Admin
Admin


Numero di messaggi : 1484
Località : Straniera/Stranger
Reputazione : 4
Data d'iscrizione : 2008-05-27

PostSubject: Re: Cosa significa la festa del ringraziamento/ What is thanksgiven    Thu Nov 25, 2010 9:02 pm

thank you at all my frinds, in USA, Italy and in the word!!!

To my friends in Virginia, San Diego, Pennsylvania, Florida, NJ, To my friends in England, Oland, Germany, France , and in ITALY!!!

A Special thank you FOR MY BUBBLES HERE!!! I LOVE YOU SO MUCH FOR ALL!!!


Grazie a tutti i miei amici, in USA, Italia e nel mondo!!!
Ai miei amici in Virginia, in San Diego, In Pensilvenia, Florida , in New Jersey , ai miei amici in Inghilterra, Olanda, Germania , Francia e in Italia!!!

Uno Speciale grazie PER LE MIE BOLLICINE QUI!!! VI AMO TANTO PER TUTTO!!!

_________________


ADMNISTRATOR OF THI FORUM BOLLICINE/BUBBLES
 Surprised  leo  hup  

Be careful I am not alwayes nice, I love the justice, if you broke it, I broke you  scratch
Stai attento, non sempre sono buono, amo la giustizia, se la rompi, io rompo te.  Twisted Evil
Back to top Go down
View user profile http://bollicine.my-free-forums.com
Sponsored content




PostSubject: Re: Cosa significa la festa del ringraziamento/ What is thanksgiven    Today at 5:22 am

Back to top Go down
 
Cosa significa la festa del ringraziamento/ What is thanksgiven
View previous topic View next topic Back to top 
Page 1 of 1
 Similar topics
-
» FESTA DEI NONNI
» [TUTORIAL] Come Creare la Vostra Wet Palette
» Qual è l'esercito più strategico?
» skrag e ingordi
» calpestamento tonante

Permissions in this forum:You cannot reply to topics in this forum
BOLLICINE/BUBBLES :: SFOGLIA FORUM FAMIGLIA E VARIE :: CURIOSITA'-
Jump to: