BOLLICINE/BUBBLES
src="http://i56.tinypic.com/4j5g75.jpg" border="0" alt="Image and video hosting by</a><img src="http://i51.tinypic.com/24b0klu.gif" border="0" alt="Image and video hosting by </a>

BOLLICINE/BUBBLES

Image
 
HomesvagoGalleryFAQRegisterLog in
Image and video hosting by TinyPic By Sonia
Image and video hosting by TinyPic By Sonia
Image and video hosting by TinyPic By Sonia
Image and video hosting by TinyPic By Sonia
Image and video hosting by TinyPic By Sonia
Image and video hosting by TinyPic By Sonia
Image and video hosting by TinyPic By Sonia
Image and video hosting by TinyPic By Sonia
Image and video hosting by TinyPicBy Sonia
Image and video hosting by TinyPicBy Sonia
Image and video hosting by TinyPicBy Sonia
Forum
Search
 
 

Display results as :
 
Rechercher Advanced Search
Latest topics
» HOT COFFEE for everybody
Wed Mar 22, 2017 12:47 am by Admin

» cantiamo a squarciagolaaaaaaaa
Wed Mar 22, 2017 12:40 am by Admin

» HOT COFFEE solo per donne!!!(only for woman!)
Wed Mar 22, 2017 12:12 am by Admin

» CHE TEMPO FA'...METEO...weather 'forecast
Mon Mar 20, 2017 11:37 am by Admin

» Andrew-Ilaria-Gianluca-Katiennne
Sun Mar 19, 2017 6:29 pm by Admin

» Hallo to all my guests
Sun Mar 19, 2017 6:22 pm by Admin

» guadagna on line con clixsense. provare per credere
Fri Sep 25, 2015 6:37 pm by iomy

» Apri il tuo cuore qui/Open your heart here
Fri Sep 04, 2015 7:17 pm by Daniela

» Welcome Markinchicago
Mon Dec 29, 2014 7:10 pm by Candy Candy

» Welcome Maria
Sun Dec 21, 2014 7:49 pm by Candy Candy

» l'angolino di vesuvio
Tue Dec 16, 2014 9:36 pm by Candy Candy

» Perche' il bidet e'utile
Tue Dec 16, 2014 12:01 pm by Candy Candy

» Why in the US need the bidet :)
Tue Dec 16, 2014 11:34 am by Candy Candy

» Mercatini di Natale in Pescara
Tue Dec 16, 2014 5:01 am by Candy Candy

» Chapter 4 Sonia its prisons/ e le sue prigioni
Fri Dec 12, 2014 1:15 pm by Candy Candy

March 2017
MonTueWedThuFriSatSun
  12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  
CalendarCalendar
Forum
CLOCK
scegli la tua stazione
Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic

Share | 
 

 -Il Mondo a Tavola-

View previous topic View next topic Go down 
AuthorMessage
lillà
BOLLICINA SENIOR GOLD
BOLLICINA SENIOR GOLD
avatar

Female
Numero di messaggi : 6400
Località : italia
Reputazione : 0
Data d'iscrizione : 2008-06-23

PostSubject: -Il Mondo a Tavola-   Tue Jul 29, 2008 11:19 am

DANGO (Dessert Giapponese)

Occorrono 500 gr. di farina di riso, 250 gr. di farina di soia e 250 gr. di zucchero. (Queste dosi sono per 10 persone)

Preparazione:

mescolate con acqua la farina di riso e formate un composto. Con questo composto formate delle palline grandi quanto degli gnocchi. Poi mettete le palline in acqua che bolle. Quando saranno salite a galla, fatele scolare bene. Intanto avrete mischiato la farina di soia e lo zucchero. Impanate con questo composto le palline, fatele raffreddare....
Un Consiglio:sarebbe preferibile non assaggiarle CALDE e cospargetele con ciò che più vi aggrada,crema allo zabaione,Panna ,mascarpone,Miele,Crema al cioccolato,nutella e …slurp!
Buon Appetito!

pig pig pig
Back to top Go down
View user profile
lillà
BOLLICINA SENIOR GOLD
BOLLICINA SENIOR GOLD
avatar

Female
Numero di messaggi : 6400
Località : italia
Reputazione : 0
Data d'iscrizione : 2008-06-23

PostSubject: Re: -Il Mondo a Tavola-   Tue Jul 29, 2008 11:23 am

DULCE DE LECHE

Dessert Argentino,..Un po la corrispondente nostra nutella del Sud America.

Ingredienti:
3 litri di latte - un ramo di vaniglia - 800 grammi di zucchero - 1/2 cucchiaino di bicarbonato
Far bollire il latte, aggiungere successivamente lo zucchero la vaniglia e il bicarbonato e lasciarlo bollire a fuoco forte mescolando continuamente (molto importante) con un cucchiaio di legno. Quando assume il colore marroncino e sembra spesso toglierne un pochino e lasciarlo raffreddare per vedere se è al punto giusto (se non è denso continuare a farlo bollire mescolando continuamente). Se rimane spesso toglierlo dal fuoco e inserirlo in una pentola con acqua fredda per lasciarlo raffreddare. Dopodichè si può gustare con del pane tostato o sopra il gelato.Vi assicuro che è ‘buonissimo’.
Buon appetito
Back to top Go down
View user profile
lillà
BOLLICINA SENIOR GOLD
BOLLICINA SENIOR GOLD
avatar

Female
Numero di messaggi : 6400
Località : italia
Reputazione : 0
Data d'iscrizione : 2008-06-23

PostSubject: Re: -Il Mondo a Tavola-   Tue Jul 29, 2008 11:28 am

Ajì de gallina (pollo in salsa cremosa) - PERU' -

INGREDIENTI (per 4 persone)

1,3 kg di petto di pollo lessato e tagliato a striscioline (senza l’aggiunta di sale)
1 litro di brodo di pollo (ottenuto dalla cottura del petto di pollo che utilizzerete in questa ricetta)
4 fette di pane bianco
1 tazza di noci sgusciate
1 tazza di latte in polvere
1 confezione aggiuntiva di latte in polvere (facoltativa)
1 tazza di parmigiano
1 tazza di cipolle tritate finemente
1 cucchiaio di aglio schiacciato
olio vegetale
salsa di aji
sale
pepe

Per la guarnizione:

2 uova sode affettate
3 patate (preferibilmente Yukon Gold) lessate e tagliate in fette da 1,5 cm
prezzemolo tritato


PROCEDIMENTO

Miscelate il pane bianco e le noci e 1 confezione di latte evaporato per creare una crema morbida e mettete il composto da parte.
Scaldate l’olio in una casseruola di medie dimensioni, aggiungetevi le cipolle, l’aglio, la salsa di aji, sale, pepe e cumino e cuocete fino a doratura.
Aggiungete, ora, il composto cremoso lasciato da parte, portate ad ebollizione e cuocete per 5 minuti a fuoco basso mescolando costantemente.
Aggiungete il pollo tagliato a striscioline, il brodo di pollo ed il parmigiano per ottenere una cremina morbida.
Potete aggiungere dell’altro latte evaporato, solo se lo desiderate.
Cuocete a fuoco basso per altri 5-10 minuti.
Servite con il riso bianco e decorate con uova e prezzemolo tritato.
Disponete le patate su di un piatto da portata come contorno.
Back to top Go down
View user profile
SOLEN70
BOLLICINA CLUB GOLD
BOLLICINA CLUB GOLD
avatar

Female
Numero di messaggi : 1450
Età : 46
Località : SALERNO
Reputazione : 0
Data d'iscrizione : 2008-05-31

PostSubject: Re: -Il Mondo a Tavola-   Tue Jul 29, 2008 11:43 am

Azz lillà sei una donna dalle 1000 risorse!!Sono a dieta però!
Back to top Go down
View user profile
lillà
BOLLICINA SENIOR GOLD
BOLLICINA SENIOR GOLD
avatar

Female
Numero di messaggi : 6400
Località : italia
Reputazione : 0
Data d'iscrizione : 2008-06-23

PostSubject: Re: -Il Mondo a Tavola-   Thu Jul 31, 2008 11:18 am

GAZPACHO ANDALUSO
Il gazpacho è un geniale piatto che può essere definito "altamente climatico": è fresco, interamente preparato con ingredienti vegetali, ricco di sali e vitamine.

Ingredienti per 4 persone: 800 g. di pomodori rossi, 100 g. di mollica di pane raffermo, 1 cipolla rossa, 1 spicchio di aglio, 1 cetriolo, 1 peperone, aceto di vino bianco, olio extra vergine di oliva pepe, sale.
Fare ammollare il pane raffermo in acqua aromatizzata con un po' di aceto.

Pelare a crudo mezzo chilo di pomodori rossi, tagliarli in quarti e privarli dei semi. Mondare il cetriolo, il peperone, la cipolla e tagliare tutto a pezzi grossolani. Frullare il pomodoro assieme al pane e a tutte le verdure. Condire con un filo di olio, salare, pepare, aggiustare di aceto e lasciare riposare in frigo per almeno tre ore.Se volete,o preferibilmente,magari nelle stagioni più calde servite con cubetti di ghiaccio e con l'eventuale accompagnamento di:

2 pomodoro da insalata, 1 verde e uno rosso e sodo tagliati a dadini
1 peperone verde tagliato a quadrettini
2 cipollotti freschi o 1 cipolla bianca (o rossa) tagliata a quadrettini
1 cetriolo tagliato a dadini
dadini di pane raffermo fritti nell'olio di oliva

Gli accompagnamenti dovranno essere posti in piccole ciotole separate, i commensali immergeranno nella loro zuppa quelli che gradiranno di più.
Back to top Go down
View user profile
lillà
BOLLICINA SENIOR GOLD
BOLLICINA SENIOR GOLD
avatar

Female
Numero di messaggi : 6400
Località : italia
Reputazione : 0
Data d'iscrizione : 2008-06-23

PostSubject: Re: -Il Mondo a Tavola-   Thu Jul 31, 2008 11:21 am

CASONSEI

Ingredienti per 6/8 persone

Pasta: 400 gr di farina, 100 gr di semola di grano duro, 2 uova.

Ripieno: 125 gr di pane grattugiato, 1 uovo, 70 gr di grana grattugiato, 150 gr di macinato per salame, 100 gr di carne bovina arrostita, 5 gr di amaretti, 10 gr di uva sultanina, 1/2 pera spadona o abate, uno spicchio di aglio tritato, un cucchiaio di prezzemolo tritato, sale, pepe.

Condimento: 80 gr di burro, 100 gr di pancetta tagliata a bastoncini, 100 gr di grana grattugiato, alcune foglie di salvia.

Amalgamate sulla spianatoia la farina, la semola, le uova, un pizzico di sale e aggiungete acqua quanto basta ad ottenere un composto omogeneo, quindi lasciatelo riposare per almeno mezzora. Nel frattempo preparate il ripieno, fate rosolare con una noce di burro il macinato per salame, la pera sbucciata e tritata, quindi unitevi la carne arrostita, l'aglio il prezzemolo e fate insaporire alcuni istanti. Versate il tutto in una terrina, unitevi il grana, il pangrattato, le uova, gli amaretti sbriciolati, l’uvetta tritata, una macinata di pepe e un pizzico di sale. Amalgamate l’impasto: se risultasse troppo asciutto aggiungete un goccio di brodo o acqua. Stendete la sfoglia, ritagliate dei dischi di 6/8 cm distribuitevi al centro un cucchiaio di ripieno, quindi piegate il disco di pasta sul ripieno, chiudete il bordo, ripiegate la parte ripiena sul bordo e pressate leggermente al centro. Lessate i casoncelli in acqua bollente salata, scolateli e disponeteli su di un piatto da portata, cospargeteli con il grana grattugiato e conditeli con il burro cotto a color nocciola insieme alla salvia e alla pancetta. Servite subito.
Sarebbe preferibile accompagnare il tutto con un buon vino Barolo

Back to top Go down
View user profile
star66
BOLLICINA SUPER STAR
BOLLICINA SUPER STAR
avatar

Female
Numero di messaggi : 890
Età : 51
Località : milano
Reputazione : 0
Data d'iscrizione : 2008-06-02

PostSubject: Re: -Il Mondo a Tavola-   Thu Jul 31, 2008 11:23 am

wow lillà....ma quante ricette conosci e tutte boneeeeee!!! mmmh x caso hai apertoun ristorante ??ahahha
Back to top Go down
View user profile http://www.beepworld.it/members/stellabarzaghi
lillà
BOLLICINA SENIOR GOLD
BOLLICINA SENIOR GOLD
avatar

Female
Numero di messaggi : 6400
Località : italia
Reputazione : 0
Data d'iscrizione : 2008-06-23

PostSubject: Re: -Il Mondo a Tavola-   Thu Jul 31, 2008 11:24 am

GELATO FRITTO -DESSERT CINESE-

2 dl di gelato alla vaniglia, 1 uovo, 1 tazza di farina, ¾ di tazza di acqua, 5 tazze d'olio.

Formate 6 grosse palline di gelato e mettetele nel congelatore. Fate una densa pastella con l'uovo, la farina e l'acqua. Immergete le palline di gelato nella pastella, avvolgetele bene e riponetele nel freezer per alcuni giorni. Riscaldate l'olio e immergete per qualche secondo, una alla volta, le palline di gelato finché si dorano.
Servitele immediatamente.
Back to top Go down
View user profile
lillà
BOLLICINA SENIOR GOLD
BOLLICINA SENIOR GOLD
avatar

Female
Numero di messaggi : 6400
Località : italia
Reputazione : 0
Data d'iscrizione : 2008-06-23

PostSubject: Re: -Il Mondo a Tavola-   Thu Jul 31, 2008 11:30 am

Ricetta per il SUSHI

Ingredienti per il riso:
450g di riso;
50 ml di su (grappa da comprare nei negozi specializzati);
1 cucchiaio di sale;
2 cucchiai di zucchero;
poche gocce di salsa di soia.
Preparazione del riso:
Cuocere per 20 minuti circa il riso a fuoco basso dopo averlo sciacquato abbondantemente; mettere una tela tra la pentola e il coperchio per assorbire il vapore.
Far bollire per pochi minuti in una casseruola a fiamma alta il su, il sale, lo zucchero e la salsa di soia.
Abbasare il fuoco e mescolare a lungo, finchè lo zucchero non sarà sciolto.
Mettere il riso in una ciotola e versare sopra il condimento mescolando continuamente con un cucchiaio di legno.
Lasciar riposare.
Ingredienti finali, pesce:
150 g di filetto di tonno fresco;
4 foglie di alga nori;
il riso già preparato;
1 cucchiaio di wasabi;
salsal di soia;
i cetriolo piccolo.
Preparazione finale, MAKIZUSHI (sushi arrotolato per 4 persone):
Con un coltello affilato tagliare il tonno a strisce di 5 cm per 1 cm circa.
Idem con il cetriolo dopo averlo sbucciato.
Spianare le foglie di alga e tagliarle a metà per il largo con un paio di forbici.
Sulla stuoia di bambù (makisu), disporre la mezza foglia di alga e deporvi uno strato di riso di mezzo cm di spessore lasciando libero un cm sui bordi.
Stebdere con le dita un velo di wasabi e disporre nel mezzo, per il lungo, una striscia di tonno oppure 2 cetrioli.
Avvolgere l'alga con la stuoia formando un cilindro che va compattato il più possibile premendovi sopra con le dita, prima di levae l stuoia.
Ora, tagliare con un coltello molto ben affilato, ricavando per ogni rotolo circa 6 sushi.
Disporli sul piatto e servire con salsa di soia a parte.

Back to top Go down
View user profile
star66
BOLLICINA SUPER STAR
BOLLICINA SUPER STAR
avatar

Female
Numero di messaggi : 890
Età : 51
Località : milano
Reputazione : 0
Data d'iscrizione : 2008-06-02

PostSubject: Re: -Il Mondo a Tavola-   Thu Jul 31, 2008 11:37 am

pure il gelato fritto,ma come si fa chiamare gelato se è caldo???
Back to top Go down
View user profile http://www.beepworld.it/members/stellabarzaghi
lillà
BOLLICINA SENIOR GOLD
BOLLICINA SENIOR GOLD
avatar

Female
Numero di messaggi : 6400
Località : italia
Reputazione : 0
Data d'iscrizione : 2008-06-23

PostSubject: Re: -Il Mondo a Tavola-   Thu Jul 31, 2008 11:49 am

Kaymakli kaysi
Albicocche ripiene di crema

-INGREDIENTI-
1/2kg di albicocche essiccate tagliate a metà, 2 tazze di zucchero, 1 tazza d’acqua, ½ limone, 1 tazza di panna montata, 1 tazza di mandorle sbucciate, 2 cucchiai di mandorle sbucciate, pistacchi

-PREPARAZIONE-

Immergete le albicocce in acqua calda per 2 ore ad ammollarsi. Scolatele. Combinate lo zucchero, 1 tazza d’acqua e mezzo limone. Bollite fino a che si formi uno sciroppo. Aggiungete le albicocce e sobbollitele per 5 minuti. Rimuovete dal fuoco e lasciate raffreddare.
Montate la panna fino a che sia soda. Incorporate 1 tazza di mandorle nella panna. Disponete le metà di albicocce in un singolo strato a faccia in su. Versate il composto con la panna in metà albicocche. Coprite le metà ripiene con le metà vuote, come un panino. Cospargete con le rimanenti mandorle e con i pistacchi.
Back to top Go down
View user profile
star66
BOLLICINA SUPER STAR
BOLLICINA SUPER STAR
avatar

Female
Numero di messaggi : 890
Età : 51
Località : milano
Reputazione : 0
Data d'iscrizione : 2008-06-02

PostSubject: Re: -Il Mondo a Tavola-   Thu Jul 31, 2008 11:51 am

ma queste non sono ricette sono GOLOSERIE BELLE E BUONE SLURP!!!
Back to top Go down
View user profile http://www.beepworld.it/members/stellabarzaghi
lillà
BOLLICINA SENIOR GOLD
BOLLICINA SENIOR GOLD
avatar

Female
Numero di messaggi : 6400
Località : italia
Reputazione : 0
Data d'iscrizione : 2008-06-23

PostSubject: Re: -Il Mondo a Tavola-   Thu Jul 31, 2008 11:56 am

ne vuoi ancora!!!!????
eccoti accontentata
pig pig pig pig pig pig pig pig pig pig
Back to top Go down
View user profile
lillà
BOLLICINA SENIOR GOLD
BOLLICINA SENIOR GOLD
avatar

Female
Numero di messaggi : 6400
Località : italia
Reputazione : 0
Data d'iscrizione : 2008-06-23

PostSubject: Re: -Il Mondo a Tavola-   Thu Jul 31, 2008 11:59 am

DHAL (Passata di lenticchie alle spezie)
-Cucina Tibetana-
Ingredienti per 6 persone:
300 g di leniticchie rosse
1 cipolla
1 carota
un pizzico di semi di cumino
un cucchiaino di curcuma in polvere
un pizzico di sale
riso lessato
olio o burro

Lavate le lenticchie rosse in abbondante acqua fredda, preferibilmente corrente, e poi mettetele in una pentola colma d'acqua. Aggiungete la cipolla affettata e la carota sbucciata e tagliata a pezzetti. Condite con il sale e portate il tutto a cottura utilizzando una retina spargifiamma in modo che le lenticchie non si attacchino al fondo. Se lo desiderate, potete ottenere una sorta di purea, dal momento che le lenticchie rosse tendono a spappolarsi in seguito alla cottura, e potete anche aggiungere una patata tagliata a dadini, per rendere il composto più denso e cremoso. In questo caso, però, ricordatevi di mettere più acqua. Mescolate di tanto in tanto. E qualche minuto prima di spegnere il fuoco, aggiungete i semi di cumino e la curcuma. Regolate il sale se necessario. Aggiungete a piacere un pezzetto di zenzero fresco, un paio di chiodi di garofano, un pizzico di peperoncino, ecc. Servite il dahl ancora caldo nei singoli piatti, accompagnato da ciotole piene di riso lessato e condito con un filo d'olio o burro in piccola quantità.
Back to top Go down
View user profile
star66
BOLLICINA SUPER STAR
BOLLICINA SUPER STAR
avatar

Female
Numero di messaggi : 890
Età : 51
Località : milano
Reputazione : 0
Data d'iscrizione : 2008-06-02

PostSubject: Re: -Il Mondo a Tavola-   Thu Jul 31, 2008 12:25 pm

visto che sono golosona quanto te non hai altre ricette di gelati particolari?
Back to top Go down
View user profile http://www.beepworld.it/members/stellabarzaghi
lillà
BOLLICINA SENIOR GOLD
BOLLICINA SENIOR GOLD
avatar

Female
Numero di messaggi : 6400
Località : italia
Reputazione : 0
Data d'iscrizione : 2008-06-23

PostSubject: Re: -Il Mondo a Tavola-   Thu Jul 31, 2008 12:28 pm

DOPO TANTO "MAGNA'
un buon bicchiere di VINO
Back to top Go down
View user profile
star66
BOLLICINA SUPER STAR
BOLLICINA SUPER STAR
avatar

Female
Numero di messaggi : 890
Età : 51
Località : milano
Reputazione : 0
Data d'iscrizione : 2008-06-02

PostSubject: Re: -Il Mondo a Tavola-   Thu Jul 31, 2008 12:32 pm

cin cin o09 e poi tutti juit xxz4
Back to top Go down
View user profile http://www.beepworld.it/members/stellabarzaghi
lillà
BOLLICINA SENIOR GOLD
BOLLICINA SENIOR GOLD
avatar

Female
Numero di messaggi : 6400
Località : italia
Reputazione : 0
Data d'iscrizione : 2008-06-23

PostSubject: Re: -Il Mondo a Tavola-   Thu Jul 31, 2008 12:32 pm


BARBERA
Secondo la tradizione, il Barbera nasce nel Monferrato come “frutto spontaneo” Monferrato: di questo vitigno, eccetto una citazione in un documento risalente al XVII sec., non esiste alcun riferimento storico. A dispetto di ciò, senza alcun dubbio, il vino prodotto dalle sue uve è ciò che meglio rappresenta la terra e la gente del Monferrato: rustico, chiuso, silenzioso, forte. Ricco di corpo, di acidità e di tannici, da giovane piacevolmente pungente, è vino a buon invecchiamento: il suo colore, da rosso rubino intenso, si trasforma con gli anni, in rosso granato così come il sapore ed il profumo, particolarmente intensi, vinosi e fruttati, si attenuano e si armonizzano piacevolmente. Il Barbera, inoltre, è un vino robusto, per una cucina degna dello stesso aggettivo: esso si sposa alla perfezione con carni rosse, tajarin, stufati, rosticciata e gli altri tipici piatti monferrini. Sei sono i vini, prodotti nella provincia di Alessandria, derivanti da uve di Barbera:
Barbera del Monferrato (D.O.C.)
Colli Tortonesi Barbera (D.O.C.)
Barbera d’Asti (D.O.C.)
Piemonte Barbera (D.O.C.)
Gabiano (D.O.C.)
Rubino di Cantavenna (D.O.C.)

DOLCETTO
La prima citazione, in zona piemontese, della coltivazione di questo tipicissimo vitigno risale al 1593; da allora, esso prospera su un’ampia parte del territorio della provincia alessandrina dando i risultati migliori nelle aree dell’acquese e dell’ovadese. Nel vino dato da questo vitigno nulla ricorda il sapore gradevolmente ed intensamente dolce delle uve con le quali è prodotto se non il nome: Dolcetto. Di colore rosso rubino, con riflessi violacei, a volte molto intensi e con un profumo fragrante e fruttato, il Dolcetto è, infatti, un vino secco per eccellenza: sono proprio il sapore ammandorlato ed un gradevole retrogusto amarognolo a renderlo adatto a tutti i tipi di piatti e per tutto il pasto, anche se il sodalizio enogastronomico perfetto si realizza con le carni bianche e primi piatti piuttosto gustosi come il risotto ai funghi o ai tartufi. Quattro sono i vini, prodotti nella provincia di Alessandria, derivati dalle uve di Dolcetto:
Dolcetto d’Acqui (D.O.C.)
Dolcetto d’Ovada (D.O.C.)
Monferrato Dolcetto (D.O.C.)
Colli Tortonesi Dolcetto (D.O.C.)

GRIGNOLINO
Il “Barbesino”, come si diceva in tempi passati, è un vitigno di origine casalese: la prima citazione della sua coltivazione si trova nei documenti del XIII secolo nell’Archivio Capitolare del Duomo di Casale Monferrato nei quali lo si definisce “bonis plantis”. In realtà, il vino Grignolino, di colore rubino chiaro, di profumo delicato e poco intenso, leggermente erbaceo e di sapore giustamente tannico, amarognolo e vivace, è famoso per il suo carattere anarchico, talmente incostante da annata ad annata, da renderlo giudicato, ricercato, lodato, amato, difeso, troppo spesso incompreso. Vino certamente non facile che, però, nell’800, si conquistò il favore dei re e della nobiltà sabauda, possiede pregi difficilmente riscontrabili in altri vini rossi, soprattutto per quanto concerne gli abbinamenti enogastronomici: oltre ad esaltare i sapori di cibi grassi è, infatti, capace di affiancare con raffinatezza piatti a base di pesce e si rivela assai piacevole in estate se degustato fresco a temperatura di cantina. Due sono i vini, derivati dalle uve di Grignolino, prodotti nella provincia di Alessandria:
Grignolino del Monferrato Casalese (D.O.C.)
Piemonte Grignolino (D.O.C.)
Back to top Go down
View user profile
lillà
BOLLICINA SENIOR GOLD
BOLLICINA SENIOR GOLD
avatar

Female
Numero di messaggi : 6400
Località : italia
Reputazione : 0
Data d'iscrizione : 2008-06-23

PostSubject: Re: -Il Mondo a Tavola-   Thu Jul 31, 2008 12:34 pm

BARBERA
Secondo la tradizione, il Barbera nasce nel Monferrato come “frutto spontaneo” Monferrato: di questo vitigno, eccetto una citazione in un documento risalente al XVII sec., non esiste alcun riferimento storico. A dispetto di ciò, senza alcun dubbio, il vino prodotto dalle sue uve è ciò che meglio rappresenta la terra e la gente del Monferrato: rustico, chiuso, silenzioso, forte. Ricco di corpo, di acidità e di tannici, da giovane piacevolmente pungente, è vino a buon invecchiamento: il suo colore, da rosso rubino intenso, si trasforma con gli anni, in rosso granato così come il sapore ed il profumo, particolarmente intensi, vinosi e fruttati, si attenuano e si armonizzano piacevolmente. Il Barbera, inoltre, è un vino robusto, per una cucina degna dello stesso aggettivo: esso si sposa alla perfezione con carni rosse, tajarin, stufati, rosticciata e gli altri tipici piatti monferrini. Sei sono i vini, prodotti nella provincia di Alessandria, derivanti da uve di Barbera:
Barbera del Monferrato (D.O.C.)
Colli Tortonesi Barbera (D.O.C.)
Barbera d’Asti (D.O.C.)
Piemonte Barbera (D.O.C.)
Gabiano (D.O.C.)
Rubino di Cantavenna (D.O.C.)

DOLCETTO
La prima citazione, in zona piemontese, della coltivazione di questo tipicissimo vitigno risale al 1593; da allora, esso prospera su un’ampia parte del territorio della provincia alessandrina dando i risultati migliori nelle aree dell’acquese e dell’ovadese. Nel vino dato da questo vitigno nulla ricorda il sapore gradevolmente ed intensamente dolce delle uve con le quali è prodotto se non il nome: Dolcetto. Di colore rosso rubino, con riflessi violacei, a volte molto intensi e con un profumo fragrante e fruttato, il Dolcetto è, infatti, un vino secco per eccellenza: sono proprio il sapore ammandorlato ed un gradevole retrogusto amarognolo a renderlo adatto a tutti i tipi di piatti e per tutto il pasto, anche se il sodalizio enogastronomico perfetto si realizza con le carni bianche e primi piatti piuttosto gustosi come il risotto ai funghi o ai tartufi. Quattro sono i vini, prodotti nella provincia di Alessandria, derivati dalle uve di Dolcetto:
Dolcetto d’Acqui (D.O.C.)
Dolcetto d’Ovada (D.O.C.)
Monferrato Dolcetto (D.O.C.)
Colli Tortonesi Dolcetto (D.O.C.)

GRIGNOLINO
Il “Barbesino”, come si diceva in tempi passati, è un vitigno di origine casalese: la prima citazione della sua coltivazione si trova nei documenti del XIII secolo nell’Archivio Capitolare del Duomo di Casale Monferrato nei quali lo si definisce “bonis plantis”. In realtà, il vino Grignolino, di colore rubino chiaro, di profumo delicato e poco intenso, leggermente erbaceo e di sapore giustamente tannico, amarognolo e vivace, è famoso per il suo carattere anarchico, talmente incostante da annata ad annata, da renderlo giudicato, ricercato, lodato, amato, difeso, troppo spesso incompreso. Vino certamente non facile che, però, nell’800, si conquistò il favore dei re e della nobiltà sabauda, possiede pregi difficilmente riscontrabili in altri vini rossi, soprattutto per quanto concerne gli abbinamenti enogastronomici: oltre ad esaltare i sapori di cibi grassi è, infatti, capace di affiancare con raffinatezza piatti a base di pesce e si rivela assai piacevole in estate se degustato fresco a temperatura di cantina. Due sono i vini, derivati dalle uve di Grignolino, prodotti nella provincia di Alessandria:
Grignolino del Monferrato Casalese (D.O.C.)
Piemonte Grignolino (D.O.C.)
Back to top Go down
View user profile
lillà
BOLLICINA SENIOR GOLD
BOLLICINA SENIOR GOLD
avatar

Female
Numero di messaggi : 6400
Località : italia
Reputazione : 0
Data d'iscrizione : 2008-06-23

PostSubject: Re: -Il Mondo a Tavola-   Thu Jul 31, 2008 12:42 pm

Farinata con il cavolo nero

1 bicchiere di olio extravergine d'oliva, 2 cipolle rosse tritate, 2 peperoncini, 2 mazzi di cavolo nero pulito e tritato, 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro, 1 litro di acqua, 250 g di farina gialla bramata.

Scaldate l’olio in un tegame capace e rosolate la cipolla e il peperoncino. Il fuoco deve essere lento, perchè cipolla e peperoncino non devono bruciare. Aggiungete il cavolo nero e fatelo rosolare per circa cinque minuti. Mettete il concentrato di pomodoro e cuocete ancora per cinque minuti. Quando tutto è ben amalgamato, aggiungete l’acqua. L'acqua dovrà essere già calda, altrimenti arresterà la cottura delle verdure. Coprite e cuocete per circa tre quarti d'ora A questo punto dovete buttare la farina nell’acqua avendo l’accortezza di gettarla piano, mescolando in continuazione. La farinata deve cuocere almeno venti minuti durante i quali deve essere mescolata quasi in continuazione. Se dovesse asciugarsi troppo, aggiungete dell’acqua calda.
Back to top Go down
View user profile
lillà
BOLLICINA SENIOR GOLD
BOLLICINA SENIOR GOLD
avatar

Female
Numero di messaggi : 6400
Località : italia
Reputazione : 0
Data d'iscrizione : 2008-06-23

PostSubject: Re: -Il Mondo a Tavola-   Thu Aug 07, 2008 12:20 pm


La cucina veneziana è legata al secolo di maggior splendore di Venezia: il Settecento.
E' in quel periodo che vengono creati nuovi piatti adatti allo stile di vita sontuoso della città che assapora i piaceri della tavola e prende il nome di Serenissima.
Da grandi commercianti e navigatori quali erano, i veneziani, compresero che il cereale giallo venuto dall'America verso la metà del 1500 era l'ideale per la polenta che sposarono con gli "osei" (uccelli) e il baccalà.

Un piatto molto apprezzato è, appunto, il Baccalà mantecato alla veneziana a base di baccalà tritato finemente, aglio, olio e prezzemolo.
Altri piatti gustosi e tipici sono il "Fegato mantecato alla Veneziana" (fegato, cipolla e prezzemolo), la Polenta e "osei" (uccellini come le allodole-Alauda Arvensis- o i tordi-Turdus philomelos o iliacus- cucinati e accompagnati da polenta e sugo), "la Panada" (antipasto a base di pane raffermo, parmigiano reggiano, cannella e brodo) e "la Faraona al vino rosso" (con faraona, funghi, luganiga - un tipo di salsiccia - cotta nel vino rosso).
Per quanto riguarda i dolci, tipica , è la "Crema fritta alla Veneziana", crema rappresa tagliata a rombi e poi fritta nell'olio.
Di grande importanza è anche la produzione vinicola da cui provengono vini raffinati come il Cabernet Barricato, il Buschino, il Raboso, il Merlot e il Pinot grigio che si accompagnano ai migliori piatti della cucina veneziana.
Back to top Go down
View user profile
lillà
BOLLICINA SENIOR GOLD
BOLLICINA SENIOR GOLD
avatar

Female
Numero di messaggi : 6400
Località : italia
Reputazione : 0
Data d'iscrizione : 2008-06-23

PostSubject: Re: -Il Mondo a Tavola-   Thu Aug 07, 2008 12:22 pm

CREMA FRITTA ALLLA VENEZIANA


Ingredienti

200 gr di farina, 180 gr di zucchero semolato, 5 uova, 1 limone, pane grattugiato, 1 lt di latte, olio per friggere.


Mettere in una casseruola tutti i tuorli, unire lo zucchero e mescolare bene, aggiungere quindi la farina, la scorza del limone grattugiata e , poco alla volta, il latte. Mettere la casseruola sul fuoco e sempre mescolando lasciarvelo sino a che la crema sarà rappresa ed accennerà a bollire. Toglierla dal fuoco e versarla sul tavolo di marmo già unto di olio, stenderla bene e quando sarà fredda tagliarla a rombi, passare il composto nell'albume sbattuto, poi nel pane; friggerlo in molto olio, poi servirle.
Back to top Go down
View user profile
Sponsored content




PostSubject: Re: -Il Mondo a Tavola-   

Back to top Go down
 
-Il Mondo a Tavola-
View previous topic View next topic Back to top 
Page 1 of 1
 Similar topics
-
» La lista piu grande del mondo : SM 10000!!!!
» LA TAVOLA ROTONDA 12-14-16 FEBBRAIO 2013
» il nuovo mondo
» Stendardo drago del mondo
» GERMANIA CAMPIONE DEL MONDO: LE QUARTINE MONDIALI!

Permissions in this forum:You cannot reply to topics in this forum
BOLLICINE/BUBBLES :: SFOGLIA FORUM FAMIGLIA E VARIE :: CUCINA-
Jump to: